post

ON THIS DAY: 22 anni fa Di Rocco fa esplodere di gioia i tifosi della Nocerina

 

Il sette giugno del 1998 la Nocerina elimina il Gualdo dalla corsa per la promozione in serie B dopo una semifinale di playoff che definirla al cardiopalma è dire poco. In quella giornata incredibile sono molte le immagini impresse nella mia memoria, come quella di persone che al gol di Di Rocco si fiondano fuori dallo stadio gridando “Gol” come degli indemoniati. Oppure l’immagine di tifosi che si accasciano per terra colti da un malore passeggero ma che non impediva loro di gridare dalla felicità. Oppure l’immagine di Giovanni Simonelli che molto dopo la fine della partita vaga per il campo con l’avvocato D’Angelo che lo segue passo dopo passo

A inizio stagione la Nocerina è una squadra salvata per il rotto della cuffia dal fallimento quasi certo e costruita con i resti del campionato precedente e qualche giovanotto di bella speranza. Con il passare delle partite del torneo è diventata una corazzata capace di esprimere il più bel calcio del girone meridionale della serie C.

La Nocerina prima dell’incontro a Gualdo parte con un considerevole vantaggio, in quanto nella partita di andata dei play off ha vinto, contro la squadra umbra,  per due a zero con una doppietta di Arco. La partita all’inizio sembra normale in quanto la Nocerina controlla il match, non subisce più di tanto fino al gol dei padroni di casa messo a segno da Vittorio Torino, che al tramonto della carriera avrebbe vestito anche la maglia rossonera. Il secondo tempo rimette le cose a posto con il gol di Roberto De Palma . La finale sembra cosa fatta, ma i molossi sono abituati a vincere soffrendo è nel nostro DNA, è sempre stato cosi.

Nell’ultimo quarto d’oro Di Venanzio, un calciatore di talento che ha avuto una carriera al di sotto delle aspettative, sigla una doppietta. Il secondo gol arriva un minuto dopo il novantesimo. Ancora una volta sembra finito. Gran parte del pubblico rossonero, soprattutto quello presente in tribuna, lascia lo stadio.

La Nocerina sembra avere subito un colpo da KO le speranze di passare il turno sono ridotte al lumicino. De Julis controlla la palla a centrocampo. Lancio lungo e la palla cade sul piede di Marra che punta l’out sinistro della difesa umbra. Salta un avversario rientrando verso il centro dell’area. Cross al centro sul destro dei più improbabili degli attaccanti. Di Rocco, difensore centrale roccioso ma non tecnicamente eccelso, si esibisce in una di quelle sforbiciate che vediamo in televisione fare a Cristiano Ronaldo. La palla rimbalza e si insacca nella porta del Gualdo. Il dopo è stato un delirio, la gioia più incredibile, un sogno.

 

691330cookie-checkON THIS DAY: 22 anni fa Di Rocco fa esplodere di gioia i tifosi della Nocerina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *