post

PALMA : “Ero pronto a investire un milione di euro. Maiorino non vuole vendere”

Nella trasmissione di ieri sera “Nocerina Summer Live”  su Nocerina Live abbiamo avuto come ospite l’avv. Gianni Palma il quale ha esordito dichiarando:  “Nel mese di febbraio l’avvocato Maiorino è venuto nel mio studio per chiedermi un contributo per portare al termine la stagione, Il presidente ha avuto a che fare con una pesante situazione debitoria, ma il suo operato, fatto di poca chiarezza, ha scoraggiato più di una persona ad avvicinarsi alla Nocerina. Mi ha definito avventuriero e speculatore. Probabilmente, il collega ha dei problemi di memoria, visto che è stato lui a chiamarmi in causa, venendo al mio studio, facendo la fila e sedendosi davanti alla mia scrivania e chiedendomi un aiuto economico

Io avrei – aggiunge l’avvocato nativo di Vico Equense- un grande progetto con la Nocerina. Sono pronto a programmare una stagione importante, mettendo sul piatto un milione di euro. Ma sono pronto a portarlo avanti a Nocera o un’altra piazza. Personalmente, ho sempre fatto campionati a vincere. Sono stato nel Teramo, sono stato vicepresidente della Juve Stabia promossa in B e avrei stravinto il campionato a Sora se non avessero sospeso il campionato causa COVID. Da parte mia, sto lavorando per portare il Sora in serie D e preparare una stagione vincente.

Al presidente Maiorino – continua Palma – ho chiesto anche gli atti della Nocerina, soprattutto relativamente alla posizione fiscale. Credo che non me le abbia fatto vedere perché non voglia vendere. Tuttavia, mi è stato detto proprio dal presidente Maiorino, nel mese di febbraio, che la Nocerina è pesantemente indebitata. Una società pesantemente indebitata non si vende, si fa un piano per risanare i debiti. Al limite, potrei pensare anche di creare un nuovo titolo a Nocera e, appena la gestione del presidente attuale porterà alla fine della Nocerina, cominciare a fare calcio in un certo modo

Riguardo alla possibilità di collaborare con Maiorino, io sono convinto che se una persona ha zero  risorse come mi è stato detto, non può chiedere a una persona di cooperare. Inoltre, io voglio prendere la squadra, ma se il presidente ha messo un milione, due milioni nella squadra, e ha debiti, non deve chiedere soldi per cedere la società, perché io devo investire nella Nocerina, non nelle finanze dell’avvocato Maiorino

Ho anche proposto – conclude l’avvocato con studi a Napoli e a Roma- all’avvocato di rimanere in carica come presidente onorario della Nocerina. Io l’ho rispettato dal primo momento nel quale l’ho conosciuto, anche perché ha settanta anni. Questo rispetto è venuto meno dopo che sabato mi ha definito avventuriero. Gli avevo prospettato l’idea di farlo rimanere come presidente onorario perché mi ha manifestato l’idea di presentarsi alle prossime elezioni regionali da presidente della Nocerina e non voleva essere travolto mediaticamente da qualcun altro. Io ho acconsentito a questa disponibilità, offrendogli anche un aiuto dal punto di vista elettorale con i miei clienti e personalmente. Ma gli ho chiesto di assumermi la totalità delle decisioni sull’aspetto tecnico della squadra. Al suo rifiuto ho dovuto rifiutare anche io. Alla luce di quanto avvenuto sabato è da escludersi qualunque collaborazione

 

692600cookie-checkPALMA : “Ero pronto a investire un milione di euro. Maiorino non vuole vendere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *