post

SERIE D | Ferrentino pensa al ripescaggio dell’Alfaterna:”Difficile ma la proprietà è d’accordo; derby? La Nocerina non è più quella di una volta”


Con un post sul suo profilo Facebook il direttore generale dell’Alfaterna Giulio Ferrentino ha quasi sognato un ripescaggio della sua compagine dall’Eccellenza alla D, valorizzando magari tanti giovani e chissà, creare un modello da seguire per una quarta categoria low cost ma che potrebbe dare visibilità a tanti ragazzi che provano a sfondare nel mondo del calcio. Riguardo questo suo pensiero la nostra redazione ha contattato il diggì, queste le sue parole.

“Come tutti sanno mi occupo di management, di marketing, di amministrazione ed organizzazione societarie e quindi ho una visione differente, piu’ distaccata ed equidistante dalle logiche ( per me illogiche) di tanti che si improvvisano esperti di calcio. Il ruolo di Direttore Generale e’ appunto questo, oltre che rappresentare la proprieta’ e coordinare tutto e tutti, dal ds all’ultimo dei collaboratori. L’ipotesi, alquanto remota per la verita’ di chiedere l’ammissione alla serie D, e’ un pensiero del tutto personale che ho condiviso come progetto con la proprietà che ha condiviso l’opportunita’ di tentare di partecipare anche per un anno solo ad un campionato dove non avendo ambizioni e possibilita’ di restare in D con il mio progetto, si possa esprimere i nostri obiettivi: dare un opportunita’ a tanti giovani e tante belle promesse di poter disputare un campionato importante senza pressioni, mettersi in mostra e far crescere l’immagine della Societa’ stessa.

Indipendentemente dall’obbligo di schierare gli under la mia idea darebbe piu’ possibilita’ di esprimere le competenze e la professionalita’ e le capacita’ di chi sceglie questa politica e si creerebbe un calcio piu’ puro e genuino evitanto di correre sempre dietro ai ” nomi” che spesso e volentieri pensano solo a ricevere gli ultimi rimborsi. Questo diminuirebbe, di fatto, un risparmio importante sul monte stipendi delle Societa’ che possono pianificare un obiettivo e dar luogo alla continuita’ sportiva nel tempo e non partire sparati e poi a Dicembre non hanno piu’ soldi per pagare i calciatori, si sfasciano, falsano i campionati oppure falliscono l’obiettivo e poi spariscono e questo sta succedendo ormai da tempo e non solo tra i dilettanti.

Quanto ad un eventuale derby con la Nocerina, beh sarebbe interessante, emozionante sotto certi aspetti ma la Nocerina degli anni che furono non e’ la stessa dei giorni nostri e non e’ certo una Societa’ professionista. e se capitasse un evento del genere una domanda verrebbe spontanea: e’ troppo bravo Giulio Ferrentino e l’Alfaterna oppure qualcosa non va????

 

694700cookie-checkSERIE D | Ferrentino pensa al ripescaggio dell’Alfaterna:”Difficile ma la proprietà è d’accordo; derby? La Nocerina non è più quella di una volta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *