post

Gli acquisti e le trattative del 06/07/2020 in serie D

E’ giunta al termine un’altra giornata ricca di notizie. Di seguito le più importanti

 

SERIE D GIRONE A

 

Casale: Casale comincia a muoversi e i primi passi, però, lasciano spazio a diverse interpretazioni. Il futuro nerostellato, infatti, potrebbe essere senza Francesco Buglio. La conferma ufficiale dell’allenatore, nonostante si desse un po’ per scontata vista comunque la stagione di rilievo messa in piedi, non è mai arrivata e ora si vocifera di una possibile non conferma dell’allenatore versigliese. Il motivo? Una possibile collaborazione tra Casale e Torino che potrebbe portare nel Monferrato l’attuale allenatore della Primavera granata Marco Sesia. Da anni il presidente Giuseppino Coppo ha un legame più che solido con la dirigenza granata e l’arrivo di Davide Vagnati (ex giocatore nerostellato nelle stagioni 2001/02 e 2002/03) come Ds, oltre al consolidato rapporto con Bava, ha rappresentato un’occasione che il Casale vuole cogliere. È ancora presto per stabilire di che collaborazione si tratti, ma in settimana dovrebbero vedersi le due dirigenze per mettere nero su bianco le intenzioni reciproche. Probabile che si parli di un asse riguardante giovani prospetti in esubero da categorie come Under 18 e Primavera in cerca di esperienza e proprio in virtù di ciò la figura di Sesia calzerebbe: conoscenza e confidenza con i la cantera del Filadelfia, ancora un anno di contratto pur non essendoci l’intenzione di continuare nel Toro (Cottafava dovrebbe prelevare in queste settimane la Primavera) e la voglia di mettersi in gioco con una prima squadra. In breve, al momento la situazione è questa: Francesco Buglio rimane fermo aspettando una chiamata positiva o meno dal Casale, il quale non nega la trattativa col Toro e un possibile innesto di Sesia. In tutto questo c’è poi anche da ripensare una squadra che possa, come quest’anno, mirare ad un campionato da alte sfere pur ridimensionando il budget (e qui i giovani in prestito dal Torino potrebbero venire incontro). Partito Di Lernia per Legnano viene meno un tassello imponente del gioco offensivo che ha creato il Casale in questa stagione. L’intenzione è quella di confermare il più possibile i top player (o comunque punti cardine) Luca Di Renzo, Lorenzo Coccolo, Claudio Poesio, Nicola Cintoi e Filippo Bianco, oltre ai vari giovani prospetti interessanti quali Valeriu Tarlev (portiere 2001) e Antonio Pinto. Quest’ultimo, classe 2001, quest’anno è stato insieme a Samuele Scotto del Fossano, il centrale difensivo più giovane e con risultati eccellenti del girone e non è escluso che, a questo punto, le sirene professionistiche possano partire da via Filadelfia. Non solo uscite: un ingresso che Fasce dovrebbe aver già opzionato da qualche tempo è Youssef Nouri, esterno basso scuola Chieri che quest’anno ha passato la seconda parte di stagione al Canelli SDS in Eccellenza.

 

Chieri: Anche il 2001 Mario Giappone in uscita da Chieri: potrebbe tornare a Taranto dove girano anche i nomi di Massimo Morgia e Andrea Giannarelli. In porta quindi si apre il casting tra portieri giovani, ma già affermati. Opzione uno: Luca Bonofiglio (classe 1999 quest’anno al Bra); opzione due: Francesco Finamore (2001, ex Toro, Juve e appunto Chieri, quest’anno al Sondrio). Non è escluso che a difendere i pali del De Paoli arrivino entrambi. Serve anche qualcosa davanti: e allora ecco che le prime chiamate riguardano il ’99 Daniele Ferrandino (Borgosesia) e Diego Valenti (ex Chieri, quest’anno tra Ligorna e Calvina). Impossibile per Marco Didu non aver fatto uno squillo anche a Riccardo Ravasi (’94), il quale, dopo la stagione da capocannoniere valuta se seguire il mentore o azzardare un salto verso l’alto.

 

Ghivizzano Borgo a Mozzano: Il Ghivizzano ha trovato il suo difensore centrale per stagione 2020-2021: la società toscana si assicura le prestazioni di Flavio Cianci, nato a Foggia il 27 Settembre 1994. Nell’ultima stagione in forza alla Cittanovese, 25 gare disputate nel girone I, Cianci ha collezionato oltre 100 partite in D con le maglie di Hinterreggio, Lamezia, Notaresco e, appunto, Cittanovese.

 

Prato: Conferma a rischio nel Prato, per il diesse, Gianni Califano, che potrebbe essere anche avvicendato dalla famiglia Toccafondi, proprietaria del sodalizio. Il Prato sta affondando per ingaggiare l’attaccante, Cristian Brega, in uscita dal Follonica Gavorrano e nel mirino anche di Aglianese e Sanremese. Brega è stato chiaro, vuole solo il Prato, che lo aveva cercato anche nella passata stagione, a tutti i costi. La società laniera e’ anche sulle tracce di Pippo Scalzi, attaccante della Sanremese, nel mirino di Lucchese e Cagliari che poi lo girerebbe all’Olbia e del pari ruolo, Francesco Virdis, ex di Savona e Latte Dolce Sassari.

 

Prato: Ecco le prime conferme ufficiali. Il Prato ha comunicato il rinnovo del contratto anche per la prossima stagione per il capitano Giovanni Tomi (’87), per l’attaccante Marco Cellini (’81) e per il difensore Matteo Gentili (’89). Intanto la società biancazzurra sta stringendo i tempi per la chiusura della trattativa con l’attaccante Cristian Brega (’87) ex Gavorrano, sul giocatore la società biancazzurra dovrà superare la concorrenza dell’Aglianese, mentre c’è da registrare l’uscita dalla trattativa del Gavorrano che attraverso il direttore generale Filippo Vetrini puntualizza: “Brega non rientra nei nostri piani – spiega – in questo momento”. Intanto il Prato per il centrocampo sembra pronto a dare l’assalto al centrocampista ex Sanremese Marco Spinosa (’91). Per chiudere una curiosità: l’ex presidente del Prato (gestione Orgoglio Pratese) Nicola Radici è diventato vice presidente del Forlì nel campionato di serie D.

 

Saluzzo:Saluzzo si cerca di fare un po’ di spesa in ambito giovani. Già bloccati due 2003 provenienti da Savigliano il portiere Marco Lerda e l’esterno alto Keid Palushaj. Confermati in rosa: Verano, Ceirano, Agù, Torre, Tosi, Quaglia, Calzia, Manni, Rosatello e Simoni. Si aggiungono Florin Leka e il portiere 2004 ex Bra Elias Giraudo. Tra i 2002 hanno già firmato i due ex braidesi Andrea Masina e Francesco Garello (Sia e Catania rimangono sempre in attesa del Toro). Nel mentre è già stata travata l’intesa con il 2002 Andrea Pittavino (terzino sinistro), per il quale si aspetta l’ultimo sì dalla Pro Vercelli. Per la prima squadra è invece molto caldo il nome di un altro 2002 ex Cuneo, ma che quest’anno ha fatto un’esperienza a Prato, Giacomo Piretro, così come il 2000 difensore del Valle Varaita Gabriele Delpiano. In uscita da Borgosesia 3 pezzi 2002: il portiere Xausa (interessa al Cossato), Benincasa (interessa al Vogogna) e Baioni (verso Valduggia). In entrata per la prima squadra il portiere ’99 Roberto Barlocco, il difensore ’99 Mattia Menga e il ritorno di Samuele Bonaccorsi (’98).

 

Savona: Uno step alla volta, quanto meno a livello di comunicazione: è questo il percorso che la dirigenza del Savona ha voluto disegnare per confermare la presenza della trattativa per il passaggio della maggioranza delle quote azionarie. In prima battuta è arrivato il messaggio di Carlo Sergi, azionista al 25% della Sana Sport & Management, la controllante del club, mentre un vero e proprio comunicato ufficiale ha posto come dead line il 10 di luglio, sottolineando come il numero delle trattative sul piatto siano addirittura due. Cinque giorni al verdetto cruciale, anche se la piazza sta vivendo in maniera piuttosto distaccata l’avvicinamento della “dead line”. Le domande sul piatto sono poche ma più che lecite dopo la scottatura dell’ultima stagione: chi saranno eventualmente i nuovi proprietari, quale forza patrimoniale avranno e per quale ragione intendano investire in una società già fortemente esposta come quella biancoblu. L’ultima tegola è arrivata nel fine settimana, con le sentenze della Commissione Accordi Economici che obbligherà il club per iscriversi a pagare più di 16000 euro relativi alle vertenze (a cui potrebbero aggiungersi  i 25000 euro dello scorso febbraio per le vertenze di Garbini, Piacentini, Muzzi, Virdis e Tognoni, nel caso quest’ultime non fossero state pagate). Sul fronte iscrizione dovranno essere versati 16500 (tassa associativa, diritti iscrizione serie D, diritti iscrizione Under 19 e acconto spese), e il deposito di una fidejussione bancaria di 31000 euro. Inoltre dovranno arrivare le liberatorie dei giocatori per gli emolumenti fino al 29 febbraio 2020. Il totale (al netto delle prime vertenze e delle liberatorie) sfiora i 64000 euro, da porre sul piatto entro il 24 luglio, giorno in cui verranno chiuse le iscrizioni al prossimo campionato

 

SERIE D GIRONE B

 

Legnano: Un nuovo lutto ha colpito il mondo lilla in questo drammatico 2020. Nella giornata di sabato 4 luglio, ha lasciato questa terra la madre di Giovanni Luraghi, per anni segretario e collaboratore della Ac Legnano. La dirigenza lilla, con il presidente Giovanni Munafò e tutto lo staff, si stringono affettuosamente attorno alla famiglia Luraghi e all’amico Giovanni in questo difficile momento

 

Levico Terme: Il Levico Terme ha annunciato che il preparatore atletico Alessandro Gelmi, non farà parte dello staff tecnico nella prossima stagione. Il suo futuro è infatti con la formazione di pallavolo del Trentino Volley.

 

Scanzorosciate: La società U.S. Scanzorosciate Calcio è lieta di annunciare di aver confermato nella rosa per la serie D 2020/2021 il calciatore Simone Fumagalli. Classe 2001, cresciuto nel nostro vivaio, Simone è un centrocampista mancino, che può giostrare come mezzala o come esterno a tutta fascia, ruoli che ha ricoperto nella passata stagione in maglia giallorossa

 

Trento:  A.C. Trento S.c.s.d. comunica di aver prolungato sino al 30 giugno 2021 l’accordo con il calciatore Gabriel Santuari. A.C. Trento S.c.s.d. augura a Gabriel Santuari un futuro ricco di soddisfazioni – personali e di squadra – in maglia gialloblù.

 

Villa Valle: Il Villa Valle comunica ufficialmente di aver acquisito le prestazioni sportive di Angelo Pisoni per la stagione 2020-2021. Portiere giovanissimo, classe 2002, proveniente dal settore giovanile dell Atalanta B.C. e con alle spalle già un’esperienza in Serie D alla Pro Sesto ha deciso di sposare il progetto giallorosso nonostante le numerose chiamate ricevute. Angelo sarà sicuramente un protagonista della prossima stagione e metterà a disposizione di Mister Bolis le proprie qualità per raggiungere gli obiettivi prestabiliti.

 

SERIE D GIRONE D

 

Forlì: Il Forlì rinforza l’asset sociatario. Comunicato dal club biancorosso l’ingresso nell’azionariato societario di Nicola Radici, imprenditore e dirigente calcistico di lungo corso, ex Atalanta, Albinoleffe, Prato e Pro Sesto, ed attuale vice-presidente della Real Balompedica Linense (Segunda division spagnola). Esperto del settore, possiede anche una struttura di scouting internazionale che opera in vari continenti. L’inserimento nel mondo calcistico forlivese nasce grazie a rapporti di lavoro e di stima reciproca tra Nicola Radici e Stefano Fabbri, titolare della Venturelli. L’obiettivo di Radici sarà quello di mettere a disposizione del Forlì, del presidente Cappelli, del direttore sportivo Di Fabio e della struttura tecnica tutta la sua esperienza. In questa fase iniziale la collaborazione rientrerà in questo perimetro, ma non si esclude che, in futuro, il rapporto possa rinforzarsi e diventare ancora più incisivo nei quadri dirigenziali societari.

 

Forlì: Prosegue l’avventura al Forlì per Andreas Gkertsos. Dopo le 23 presenze la scorsa stagione e 3 goal in totale, il difensore, di proprietà del Forlì, ha firmato oggi l’accordo che lo lega alla società per la stagione 2020/2021

 

Lentigione: Il Lentigione è pronto a chiudere l’arrivo di un nuovo giocatore per rinforzare il reparto offensivo. Ad anticipare l’operazione è la Gazzetta Regionale in edicola da stamane. A sposare il progetto dell’ambizioso club brescellese è la punta, classe 1994, Gian Piero Tozzi che nella stagione conclusa anzitempo a causa del tristemente noto Covid-19 ha militato nel Team Nuova Florida, e precedentemente Vis Artena e Team Altamura sempre in D. Scuola Parma, nato a Roma, Tozzi è il classico centravanti dotato di grande fisicità con i suoi 192 centimetri di altezza e 83 chilogrammi di peso. Risorsa importante per creare spazio in avanti per i compagni e far salire la squadra. In più, è un calciatore che vede la porta anche se, da questo punto di vista, le cose migliori le ha realizzate nel torneo di Eccellenza laziale quando con Serpentara e Unipomezia ha messo a segno 44 reti in due stagioni.

 

Lentigione: Il Lentigione ha comunicato, attraverso i propri canali social, la riconferma, anche per la stagione 2020-2021, del giocatore Gabriele Piccinini che, quindi, farà parte della rosa biancorossa. Piccinini è stata la migliore sorpresa della scorsa stagione, con un rendimento di alta qualità grazie alle sue doti tecniche, fisiche e caratteriali si è imposto all’attenzione degli addetti ai lavori come uno dei migliori 2001 della categoria.

 

Lentigione: Il Lentigione ha comunicato di aver trovato l’accordo per la prossima stagione con il giocatore Sanat Ayman.
Il giovane trequartista ha scelto di restare a Lentigione dopo aver disputato una buona stagione, suggellata dall’ottima prestazione nel pareggio contro la capolista Mantova. Dotato di una tecnica ed un’inventiva unica, siamo sicuri che Ayman anche il prossimo anno ci delizierà con le sue giocati sopraffini.

 

Mezzolara: Il Mezzolara ha annunciati i nominativi di tre giovani biancoazzurri provenienti dalla Juniores che verranno aggregati alla prima squadra in occasione della preparazione atletica. Si tratta del difensore classe 2003 Samuele Bambi, dell’attaccante classe 2002 Andrea Lipparini e del centrocampista classe 2002 Nicolò Nannini.

 

SERIE D GIRONE E

 

Albalonga:  Il Cynthialbalonga scatenata: il calciomercato del club di Bruno Camerini si infiamma. I primi due arrivi definiti dal club, come da conferme ottenute da NotiziarioCalcio.com, sono quelli dell’attaccante, classe 1992, Federico Cardella, lo scorso campionato col Latina, e del difensore centrale, classe 1995, Tommaso Mazzei proveniente dall’esperienza con il Cassino. Secondo poi i colleghi di Gazzetta Regionale ci sarebbe anche il portiere Tommaso Maddalena, classe 2002, che sarebbe in arrivo dalla Nuova Tor Tre Teste.

 

Albalonga: Il Cytnhialbalonga ha concluso per l’arrivo di Manuel Angelilli. L’ex capitano del Matelica, quest’anno ha collezionato 25 presenze e due reti con la maglia del Monterosi. Il classe 1990 è l’esterno di disposizione di Mauro Venturi per il suo 4-3-3.

 

Monterosi: Il Monterosi Fc è lieta di annunciare i rinnovi con i calciatori Andrea Costantini e Paolo Capodaglio. Dopo l’annuncio del nuovo arrivato Alessio Salvato arrivano dunque le prime conferme in casa biancorossa. Per Costantini, protagonista quest’anno da difensore di sei reti in 26 presenze, si tratta della quinta stagione con la maglia del Monterosi ed è ormai considerato uno dei fedelissimi di mister D’Antoni e del diesse Donninel Maglia del Monterosi al quale vuole dare molto anche l’ultimo arrivato nel mercato invernale della passata stagione. Paolo Capodaglio aveva scelto questo club per completare il percorso della sua carriera e vuole assolutamente farlo nel migliore dei modi dopo la beffa causata dall’interruzione dei campionato

 

San Donato Tavernelle: Il San Donato Tavarnelle lavora sulle conferme per la rosa della stagione 20-21. Secondo quanto raccolto da notiziariocalcio.com, la società toscana ha raggiunto l’accordo con Matteo Caciagli, già nove partite quest’anno dopo essere arrivato dal Ponsacco.Classe 1986, Caciagli è un centrocampista che può contare oltre 400 partite disputate tra serie C e serie D.

 

San Donato Tavernelle: Il San Donato Tavarnelle comunica di aver raggiunto l’accordo per la figura dell’allenatore della prima squadra. Si tratta di Paolo Indiani, mister proveniente dal Follonica Gavorrano. Sono tante le squadra dall’allenatore certaldese durante la sua carriera: Pistoiese, Città di Pontedera, Lucchese, Foligno, Crotone, Sangiovannese, Massese e Poggibonsi in Serie C, oltre a Sangimignano, Rondinella Impruneta, Certaldo, Sangiovannese e Fogliano in Serie D e Castelfiorentino e Virtus in Eccellenza. La sua presentazione è avvenuta alla presenza del consigliere della società gialloblu Luigi Rodani all’interno della sala riunioni del presidente del San Donato Tavarnelle. “Ho scelto questa avventura perchè il San Donato Tavarnelle è stata una società che mi ha cercato fortemente e mi ha voluto. Ho ricevuto tante telefonate che però non si sono concretizzate. L’ambiente giallo blu, con i suoi volontari e consiglieri, rappresenta al meglio una società giovane ma in ascesa, forte di una categoria che ha consolidato nel corso degli anni” spiega subito il neo allenatore. Fra i ringraziamenti e l’operato che si appresta a vivere c’è sicuramente la presenza del direttore sportivo, Egidio Bicchierai Nei prossimi giorni verranno annunciate alcune conferme e i primi acquisti così come tutto il suo staff: un collaboratore, un preparatore atletico e un preparatore dei portieri.

 

SERIE D GIRONE F

 

Atletico Fiuggi: L’Atletico Terme Fiuggi ha definitivamente trovato l’accordo con due nuovi calciatori. Secondo quanto appreso da notiziariocalcio.com, la società laziale ha ingaggiato il difensore Daniele Frabotta (26), nell’ultimo anno con la maglia dell’Olympia Agnonese, e Francesco Campanella, difensore classe ’89 quest’anno alla Nocerina (18 gare disputate).

Pineto: Il Pineto ha comunicato l’arrivo a titolo definitivo dell’esperto difensore centrale Davide Salvatori. Dopo il biennio a Notaresco condito da 54 presenze e 5 gol il difensore classe ’85 ha scelto di sposare il progetto biancazzurro per la prossima stagione.

 

Real Giulianova: Il Real Giulianova resta nelle mani di Luciano Bartolini. Il passaggio di proprietà alla cordata di imprenditori locali, guidata da Alessandro Mucciconi (in foto), non ci sarà almeno per quest’anno. Nonostante non sia arrivata la fumata bianca, il gruppo, con a capo il presidente del Giulianova Annunziata, aiuterà il Real Giulianova ad iscriversi in Serie D e assicurerà anche un’importante sponsorizzazione. In cambio, il club condotto da Mucciconi otterrà dei giocatori per il prossimo campionato. A confermare questa possibilità è lo stesso Mucciconi, intervenuto ai microfoni di Radio G Giulianova:

 

Tolentino: L’U.S. Tolentino 1919 comunica che per la stagione 2020/2021 potrà contare sulle prestazioni sportive del centrocampista Marco Gallozzi, con il quale nelle ultime ore è stato raggiunto l’accordo. Nato a Frosinone il 27/07/1988, Gallozzi ha le caratteristiche di un vero e proprio giocatore universale, laterale destro di mediana, all’occorrenza può essere anche utilizzato come esterno basso, mezzala e seconda punta. Importantissima la sua carriera, passata tra squadre prof con un passaggio anche nella massima serie nazionale (al Chievo) e due in serie B (con Empoli e Padova). Dopo uno stop forzato, a causa di un brutto infortunio, nelle ultime tre stagione ha vestito la casacca dello Sporting Club Trestina (serie D) con la quale ha collezionato 71 presenze. In precedenza, oltre che nelle già citate ha militato nelle fila di Gubbio, Foligno, L’Aquila, Matera, Reggina, Vis Pesaro e Turris.

 

Vastogirardi: Il Vastogirardi ha trovato l’allenatore: si tratta di Fabio Prosperi, ex allenatore della Fortis Altamura. Lo scrive il corriere dello sport. Dopo una lunga carriera da calciatore, il forte difensore ha iniziato l’avventura sulla panchina: esperienze da trainer con il Taranto, il Molfetta e il San Severo.

 

SERIE D GIRONE G

 

Aprilia: L’Aprilia è lieta di annunciare di aver trovato l’accordo per la stagione 2020/2021 con il talentuoso centrocampista classe 1983 Ruben Olivera che, dopo una breve parentesi all’Ostiamare, torna al Quinto Ricci. Fin qui, per l’uruguaiano, 48 presenze e 12 reti con le rondinelle.

 

Lanusei: La Asd Lanusei Calcio è lieta di comunicare il rinnovo in casa biancorossoverde di Andrea Carta, terzino ligure del 1999. Carta andrà ad affrontare la terza stagione consecutiva a Lanusei, dopo due stagioni alla Lavagnese (Serie D) di cui ha indossato la maglia dal gennaio 2017 al termine della stagione 17/18. Il ventunenne genovese ha totalizzato 87 presenze in carriera e un gol, proprio in un Lanusei-Ladispoli di due stagioni fa.

Muravera:  Dopo i colpi da novanta di Enrico Geroni (ex Olbia) e Giuseppe Nuvoli (ultimi anni con Arzachena e Latte Dolce), il Muravera del riconfermato tecnico Francesco Loi ne piazza tanti altri anche se non sono volti nuovi. Perché il club del presidente Stefano Boi mantiene diverse pedine molto importanti delle ultime stagioni in gialloblù – tra vittoria del campionato di Eccellenza e nono posto in serie D – che vanno così ad affiancarsi al primo dei confermati della scorsa stagione, il difensore Davide Moi. Vestiranno la maglia gialloblù i portieri Maurizio Floris, classe 1986 e alla terza stagione e mezza coi sarrabesi, il rampante Elias Atzori (2002); per la difesa ci saranno – al fianco di Moi – l’esperto Fabio Vignati (1984, quasi 200 gare nei professionisti dalla A alla C), la certezza Totò Bruno (1991, quinto campionato di fila), ma non va sottovalutato il francese Ludovic Legal (1998), arrivato a campionato in corso e gettato nella mischia dal tecnico Loi, ben ripagato dal gol ad Arzachena. Un po’ in difesa e un po’ a centrocampo fluttuerà il jolly Andrea Satta (1996), in gialloblù dal 2016 e perciò pronto a disputare il sesto campionato di fila con la solita abnegazione mostrata fin da quand’era fuoriquota. In mediana non mancherà nemmeno la saggezza e il dinamismo di Danilo Bonacquisti (1987), preziosissimo anche nel caso di emergenza in difesa; verrà sfruttato dall’inizio Kalifa Kujabi (2000, terza stagione), l’interno mancino originario del Gambia che per problemi di tesseramento dovette saltare i primi mesi dello scorso campionato; ci si aspetta molto da Stefano Lampis (2002) centrocampista ex Allievi Ferrini Cagliari pronto a far fruttare la stagione da apprendistato. In attacco ci sarà la velocità e la tecnica di Sergio Nurchi (1990), il veterano per presenze in gialloblù essendoci dal 2013 (con anche le due vittorie di campionato in Eccellenza) con la sola parentesi al Samassi nel 2018-19; potrà continuare a mostrare le qualità crescenti Nicola Mereu (2001) utilizzato 18 volte in campionato e a segno in Coppa Italia contro il Budoni; resta anche Mattia Zinzula (2000), prodotto del vivaio gialloblù. Sono in corso le trattative per la conferma di Alessandro Cadau (1984), motorino instancabile in fascia, prezioso in fase realizzativa (4 gol) e grande sorpresa quando si è cimentato nel ruolo di centrocampista centrale; di Antonio Loi (1996), attaccante esterno talento cristallino indiscusso ma frenato in carriera dagli infortuni mentre l’anno scorso ha potuto disputare 22 gare su 26 giornate segnando 3 gol; stesso discorso per Sofiane Kadi (1997), trequartista francese giunto a metà settembre dal Foggia e autore di 2 gol in 17 presenze. Il diesse Sebastian Puddu, inoltre, sta lavorando per portare a Muravera una importante prima punta da doppia cifra.

 

Vis Artena: La Vis Artena piazza il colpo. Il club rossoverde ha infatti annunciato l’accordo per le prestazioni del calciatore Cristiano Ingretolli. L’attaccante classe 1994, ha vestito in carriera le maglie di Ischia, Barletta, Catanzaro, Melfi, Fano, Maceratese, Campobasso e Flaminia, con una corposa militanza in Lega Pro.

 

SERIE D GIRONE H

 

Cerignola: Tre tecnici sul taccuino della società dell’Audace Cerignola ed uno tra questi siederà sulla panca dei gialloblu per la prossima stagione. Si tratta di Michele Pazienza, Valeriano Loseto e Roberto Carannante. La società o il direttore sportivo Elio Di Toro incontrerà i tecnici nelle prossime ore e poi valuterà quello che potrà fare al caso del nuovo progetto del presidente Luigi Caterino e della sua dirigenza. In cima alla lista pare ci sia scritto il nome di Pazienza che ha allenato in Serie C il Pisa ed il Siracusa. Grande carriera calcistica con le maglie di Juventus, Udinese, Napoli e Bologna in serie A. Un’altra figura potrebbe essere quella di Roberto Carannante (ex rossonero del Foggia per tre anni): da allenatore sempre in D con Puteolana, Ariano Irpino, Pomigliano, Campobasso (in C2), Gladiator, Isernia, Internapoli e Turris. Il terzo nome è quello di Valeriano Loseto lo scorso anno alla guida del Gravina.

 

Fasano: Il Fasano deve programmare il futuro. Cresce l’attesa di tifosi e sportivi per conoscere i programmi del club. Il primo nodo da sciogliere è quello relativo alla guida tecnica. L’ottimo lavoro di Giuseppe Laterza è sotto gli occhi di tutti, in primis quelli del presidente Franco D’Amico che pare intenzionato fortissimamente a riconfermarlo. Nonostante il sondaggio di diversi club, lo stesso Laterza sembra aver scelto di dare priorità al Fasano e quindi il matrimonio dovrebbre concrettizarsi in tempi rapidi.

 

Gelbison: L’Asd Gelbison ufficializza il primo acquisto per prossima stagione calcistica. La società del presidente Maurizio Puglisi ha chiuso l’accordo con Giuseppe Maiorano, classe 1996. La stretta di mano e la firma,  questo pomeriggio alla presenza del direttore sportivo Nicoló Pascuccio. Centrocampista, originario di Salerno nella scorsa stagione ha vestito la maglia del Marsala e vanta una lunga esperienza. È cresciuto  nelle giovanili dell’Inter e Sassuolo prima di vestire le maglie, in Lega Pro, di Ancona, Lupa Castelli,  Paganese e Pavia. Maiorano è un atleta considerato estremamente duttile, potendo variare su più fronti nel reparto avanzato e per di più in possesso di una notevole esperienza nonostante i soli 24 anni.

 

Molfetta: Il Molfetta si muove sul mercato della prossima serie D e guarda con attenzione agli esuberi del Taranto. Dopo il rumor riguardante Emiliano Olcese, bomber argentino 37enne, esperto della quarta serie nazionale, sembrerebbe che la società di Ennio Cormio abbia messo gli occhi su tre ex giocatori ionici. Frascati, il direttore sportivo, ha puntato con decisione gli attaccanti Giuseppe Genchi e Antonio Croce e il difensore Jimmy Allegrini.
Genchi, 34 anni, ultimamente ha vestito le maglie di Potenza e Monopoli in serie C. In passato esperienze a Bari, Bisceglie, Casarano, Nardò e Manfredonia; fuori regione ha difeso i colori di Carpi, Ancona, Chieti, Termoli, Terracina, Messina e Matera. Antonio Croce viene dall’esperienza nel Team Altamura. In passato Taranto, Gravina, Andria, Teramo, Monopoli, Brindisi, Melfi e Bisceglie hanno beneficiato delle prestazioni del bomber. Giacinto Allegrini, per tutti Jimmy, 31enne difensore, ha vestito le maglie di Taranto, Andria, Cerignola, Nardò, Bisceglie, Monopoli. Formatosi nel Bari, garantirebbe solidità al reparto difensivo biancorosso. Si muove il mercato del Molfetta Calcio, alla ricerca di uomini esperti per la categoria

 

Nocerina: Ha lottato fino all’ultimo ma alla fine ha ceduto: Peppino Rizza è morto a soli 33 anni, un mese dopo l’aneurisma celebrale che lo aveva colpito all’improvviso. Era rimasto in coma fino al 22 giugno, giorno in cui lentamente aveva riaperto gli occhi e cominciato a riconoscere le persone, tra cui i suoi familiari, mai un minuto lontano da lui. Stamattina la brutta notizia che arriva dal Cannizzaro. Un peggioramento improvviso nella notte e un epilogo della storia assurdo e difficile da accettare.

 

Puteolana: La Puteolana 1902 ha reso noto, con una nota diramata attraverso i social, di aver affidato, per la stagione calcistica 2020/2021, il ruolo di direttore generale ad Arcangelo Sessa. Nato a Napoli il 23/07/1969, il dottor Sessa, che attualmente esercita la professione di commercialista e da poco è stato nominato Vicepresidente dell’Ordine dei Commercialisti di Napoli, vanta esperienze nel calcio dilettantistico sia come calciatore che come dirigente. Il direttore ricoprirà ruoli istituzionali, si occuperà di curare i rapporti con le altre società e farà da collante tra la dirigenza granata e la squadra. Già annunciato con lo stesso ruolo all’interno della società nel marzo 2020, il Direttore Generale Sessa si è contraddistinto in questo periodo per la dedizione e l’impegno profuso per la causa granata.

 

Taranto: Saranno decisive le prossime ore per la scelta del nuovo allenatore in casa Taranto. Il direttore sportivo Danilo Pagni ha in testa un solo nome da quando si è insidiato lo scorso di 8 giugno, ovvero quello di Gaetano Auteri, attualmente alla guida del Catanzaro. Forte del rapporto umano tra le parti e di quello professionale, dopo aver vinto in quel di Gallipoli, per Danilo Pagni il tecnico di Floridia resta l’uomo ideale per portare la truppa rossoblu alla vittoria. C’è però come noto, un solo nodo da sciogliere ed è legato all’ingaggio. Auteri viaggia su cifre elevatissime per quelle che sono le casse societarie ed inoltre chiede un contratto di durata biennale. Il Taranto sta rallentando tutta la propria organizzazione per attendere l’allenatore siciliano e per questo le prossime ore sanciranno in modo definitivo se Auteri potrà essere il nome del nuovo condottiero ionico, tenendo presente che la sede del ritiro è stato subordinata alle potenziali indicazioni proprio del tecnico del Catanzaro.Per questo se prima la data di mercoledì 8 Luglio poteva sembrare quella ideale per annunciare il nuovo allenatore, è possibile che il comunicato ufficiale possa slittare entro venerdì. Certamente già a partire dal fischio finale del match tra Catanzaro e Potenza, la dirigenza ionica si muoverà in modo frenetico per dare l’allenatore alla sua squadra. Ferme intanto le intenzioni, come è giusto da prassi, che il nuovo allenatore sia scelto dal direttore sportivo. E’ quindi una responsabilità che spetta a Danilo Pagni. Per questo potrebbero essere in discesa le quotazioni dei vari Laterza e Campana, con quella di Feola, sulla strada di addio dal Cerignola, che resta in piedi. Anche se l’idea di puntare su un tecnico rampante non è stata abdicata. E’ proprio su questa scia il Taranto lavora in modo insistente sulla pista Corvino, la cui trattativa è ormai in stato avanzato, tanto che l’annuncio potrebbe arrivare poco dopo la firma dell’allenatore. La piazza al calciatore sarebbe gradita, ma dell’accordo se ne sta occupando direttamente il procuratore. Mincica, attualmente svincolato dal Casarano, piace, ma il Taranto non farà aste. Capitolo ex Taranto. Dopo Genchi e Olcese, anche Croce contattato dalla redazione del Notiziario del Calcio, non ha avuto alcuna conferma diretta a riguardo dell’interessamento del Molfetta, differentemente con Allegrini c’è stato un primo lieve approccio.

 

Taranto: Eliminato dai playoff con il Catanzaro, Gaetano Auteri adesso valuterà la proposta del Taranto. Lo scrive Alfredo Pedullà. C’erano già stati proficui contatti nei giorni scorsi, ma il tecnico siciliano aveva preso tempo proprio perché impegnato nei playoff. Adesso il Taranto tornerà alla carica con un’offerta importante e tanti anni di contratto.

 

Taranto: Passo dopo passo, si cerca di costruire il Taranto versione 2020/2021. Oltre alla questione tecnico, tiene banco il mercato: il club rossoblù avrebbe messo nel mirino Alessandro Gargiulo, difensore classe 2000, e Raffaele Vacca, centrocampista classe ’91 ex Picerno e Turris, in forza al Bitonto nell’ultma stagione e che, con la casacca neroverde, hanno conquistato la promozione in Serie C. In attacco, tutte le

attenzioni sono concentrate su Ciro Foggia, centravanti del Casarano, e su Vincenzo Corvino, in uscita dal Fasano.

 

SERIE D GIRONE I

 

A.C.R. Messina: A quattro mesi dalla sospensione del torneo di serie D, in casa Acr Messina tutto tace. Ancora una volta, il tempo utile a programmare con profitto una nuova stagione è stato dilapidato e la società della famiglia Sciotto, se davvero deciderà di presentarsi ai nastri di partenza, sarà attesa da una corsa contro il tempo. Vero è che l’inizio del campionato inevitabilmente slitterà rispetto al passato, ma l’impressione è che si sia già perso molto tempo utile e la scadenza relativa all’iscrizione al prossimo torneo dista ormai meno di venti giorni. Un lasso di tempo in cui dovrà essere allestito un organico e programmato un ritiro. Nella settimana che sancirà dopo due mesi il ritorno in città del sindaco Cateno De Luca, trasferitosi nella sua Fiumedinisi dopo la “full immersion” in tempi di Covid, è previsto anche l’incontro tra il primo cittadino e il presidente Pietro Sciotto, che in quella sede dovrebbe finalmente fare chiarezza sul futuro, dopo una serie di ultimatum scaduti senza reali sviluppi. Secondo indiscrezioni, proseguirebbero sotto traccia i contatti con alcuni soggetti potenzialmente interessati ad affiancare l’attuale proprietà, ma sui loro profili si susseguono soltanto mere speculazioni. Restano in attesa di sviluppi anche il tecnico Andrea Pensabene, il responsabile dell’area tecnica Pasquale Leonardo, il team manager Roberto Buttò e gli otto calciatori vincolati all’Acr anche per la prossima stagione. Tra questi, l’attaccante Pietro Arcidiacono, vincolato da un accordo pluriennale, che potrebbe vacillare di fronte alle offerte di mercato. Aveva siglato un biennale con l’allora ds Antonio Obbedio anche il centrocampista Alessio Cristiani. Tutti sulla carta “liberi” gli altri pezzi pregiati della rosa, dall’attaccante Antonio Crucitti al difensore Francesco Bruno. Sono vincolati all’Acr fino al compimento dei 25 anni di età il centrocampista over Fabio Bossa e i tre difensori under, classe 2001, Francesco Barbera, Manuel Rosario Puglisi, arrivato a titolo definitivo dal Catania, e Domenico Romeo, ex Città di Messina. Rientreranno infine dai prestiti gli attaccanti Biagio Carini, ’99 che era stato girato alla Pro Falcone, e Santi Mancuso, 2001 reduce da un’esperienza con i calabresi dello Scalea. Torneranno alle società di appartenenza per fine prestito i portieri Michele Avella (Casertana) e Alessio Pozzi (Carpi), il difensore Vincenzo De Meio (Parma) e l’attaccante Eugenio Licciardello (Cosenza).

 

A.C.R. Messina: L’edizione odierna del “Giornale di Sicilia” si sofferma sulle due squadre messinesi. A giorni Pietro Sciotto ufficializzerà la propria decisione in merito al futuro dell’ACR Messina. Sul fronte investitori, il quadro si è ristretto al gruppo salernitano sponsorizzato da Angelo Fabiani, DS della promozione in Serie A del Messina nel 2004, e nel quale non dovrebbe esserci (almeno ufficialmente) Claudio Lotito.

 

Acireale: L’Acireale, secondo Goalsicilia.it, ha messo gli occhi su Mattia Rossetti, attaccante classe ’96, da dicembre con la maglia dell’Acr Messina (3 reti in 11 partite) ed ex Catania, Sicula Leonzio, Vibonese e Lupa Castelli Romani. Tra le parti c’è stato un incontro nella seconda parte della settimana scorsa, le sensazioni sono positive, c’è margine per una buona riuscita dell’operazione.

 

Afragolese: Molto attiva sul mercato la neopromossa Afragolese. Secondo quanto raccolto da Goalsicilia.it, al club campano piace il difensore, in uscita da Acireale, Pietro Sicignano (32enne ex Cavese e Potenza) e Maximiliano Lucarelli, 26enne fantasista argentina quest’anno al Biancavilla (6 reti nel girone I).

 

Biancavilla: Il Biancavilla sarà regolarmente ai nastri di partenza nella prossima stagione di Serie D 2020/21. A riportarlo è il quotidiano “Giornale di Sicilia” che si rifà allo stesso vicepresidente Tino Scardina il quale, sciogliendo ogni dubbio riguardo all’iscrizione al massimo campionato dilettantistico nazionale, ha confermato che i soldi per espletare la pratica di iscrizione ci sono. Sono arrivati nelle casse del club i 25 mila euro della LND per il primato nella classifica “Giovani D Valore” che ha visto il club siciliano piazzarsi al primo posto tra le squadre partecipanti al girone I per il maggior impiego di giovani calciatori. Oltre a questa iniezione di liquidità, in soccorso alla società gialloblù anche due sponsor.

 

Città di Sant’Agata: Riccardo Cassaro sarà il primo volto nuovo del Città di Sant’Agata, fresco di ammissione in Serie D. Lo scrive messinanelpallone. Secondo indiscrezioni dalla provincia tirrenica, la matricola santagatese del presidente Antonio Ortoleva avrebbe perfezionato l’accordo con il trentunenne centrale difensivo di Caltanissetta, in uscita dal Licata, e già in forza a Nissa, Due Torri, Igea e Acr Messina. Dopo essersi affrettato a riconfermare capitan Cicirello (oggetto di numerose richieste in Eccellenza e in quarta serie), il club biancoazzurro, che ha salutato Iraci, Calafiore, D’Angelo e Concialdi, comincia così ad affacciarsi sul mercato in entrata con l’arduo compito di consegnare a mister Pasquale Ferrara un organico nuovo di zecca, che possa ben figurare nel primo livello di calcio dilettantistico. I prossimi passi i dirigenti del Sant’Agata li compiranno su centrocampo e attacco e starebbero volgendo lo sguardo addirittura in Argentina, alla ricerca di profili giovani, interessanti e, magari, poco gravosi per le casse della società.

 

Dattilo Noir: La societá Dattilo Calcio 1980 è felice di comunicare ai suoi tifosi e tesserati la conferma di mister Ignazio Chianetta e del ds Giuseppe Scarcella per la stagione sportiva 2020-2021.
Convinti del buon lavoro svolto dal direttore sportivo e allenatore nella ormai passata stagione, conclusasi anticipatamente a causa del Corona Virus, con la vittoria del campionato di Eccellenza girone A , auguriamo a entrambi buon lavoro in vista della prossima stagione sportiva per la quale la società è già al lavoro.

 

F.C. Messina: Alla vigilia conferenza stampa, dove verrà svelato l’intero organigramma della stagione sportiva 2020/2021, la FC Messina ha annunciato di aver definito gli accordi per l’area medico-sanitaria. Confermato in blocco il gruppo dello scorso anno, con il dott. Francesco Mento nel ruolo di medico sociale, ed i dottori Saro Cutuli ed Andrea Calimeri, fisioterapisti del club peloritano. Un prestigioso innesto inoltre, con il dott. Francesco Petralito che ricoprirà il ruolo di Responsabile dell’area Medico-Sanitaria. Quatto figure importanti, di sicura affidabilità e dalla grande professionalità che testimoniano il valore del progetto FC Messina, a cui vanno i migliori auguri del club per la prossima stagione.

 

Licata: Il Licata avrà un nuovo portiere. Giuseppe Ingrassia, che nell’ultima stagione ha difeso i pali gialloblu, si è infatti legato all’ambizioso Monreale decidendo quindi di scendere di categoria tornando in Eccellenza. Il management gialloblu è alla ricerca di un nuovo estremo difensore e molti indizi sembrano convergere su un ritorno del sempre affidabile Federico Valenti che intanto si sta allenando alacremente per farsi trovare pronto per l’inizio della stagione. Poi andranno fatte valutazioni anche per quanto concerne il secondo. Serenari può già essere considerato un ex ed è molto probabile che Boncore voglia vedere all’opera l’under Angelo Callea che l’anno scorso è stato lanciato da mister Campanella.

 

Licata: Nuovo obiettivo di mercato per l’ambizioso Licata del presidente Massimino: i siciliani, infatti, hanno mostrato interesse per Amedeo Silvestri, calciatore nato a Palermo il 21 Febbraio 1992. Nell’ultima stagione all’Acireale, Silvestri ha giocato anche in C con la Cavese ed ha altre esperienze in serie D con le maglie di Troina, Sestri Levante, Bra e Chiavari.

 

Roccella: Una corsa contro il tempo. Da qui al prossimo 24 luglio, ultimo giorno utile visto quanto è stato stabilito dai vertici della Lega nazionale dilettanti, il Roccella, alla sua settima stagione consecutiva nel massimo campionato dilettantistico nazionale, dovrà davvero compiere non semplici dribbling ma veri e propri tripli salti mortali all’indietro per sanare una situazione economica particolarmente grave e al limite del collasso e poter così iscrivere la società al prossimo campionato di serie D. Il disastro, i danni e le figuracce, non solo dal lato economico ma pure sul piano morale e personale, causati dalla precedente società sportiva, quella che ha gestito il club nella stagione 2018-2019, ha, da un anno a questa parte, messo in ginocchio il team sul piano della liquidità e, soprattutto, dei debiti da estinguere. Dopo aver sanato, infatti, nel corso della passata stagione sportiva, conclusasi, fortunatamente, lo stesso con una meritata salvezza ottenuta sul campo, diverse e onerose pendenze economiche, il club amaranto in questi ultimi due mesi si è ancora visto notificare, sempre per i danni causati nella stagione 2018-2019 dalla vecchia società, altre pesanti pendenze economiche (In mezzo, tra le tante pendenze in sospeso, c’è pure il credito vantato da una banca», come ha avuto modo di evidenziare il questi ultimi giorni il neo presidente del sodalizio ionico, l’ing. Romeo Bruno) che ora hanno messo a serio rischio il futuro sportivo del Roccella.

 

Troina: Salgono le quotazioni di Salvatore Aronica, ex difensore di Reggina, Palermo e Napoli, come nuovo allenatore del Troina. A scriverlo è il Giornale di Sicilia che indica come questa settimana sia decisiva per sciogliere il nodo della guida tecnica. Aronica ha iniziato la sua carriera da allenatore nella stagione appena conclusa alla guida Under 17 del Trapani.

 

Troina: Il Troina avrebbe individuato quattro rinforzi. Secondo il Giornale di Sicilia il club rossoblù, che ancora deve sciogliere il nodo allenatore (clicca qui), avrebbe messo nel mirino gli ex Castrovillari Puntoriere GuarracinoGambuzza dell’Acireale, e Talamo che nella stagione ora conclusa ha indossato la maglia del Corigliano.

 

 

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica

 

 

 

 

696430cookie-checkGli acquisti e le trattative del 06/07/2020 in serie D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *