post

Gli acquisti e le trattative del 13/07/2020 in serie D

E’ giunta al termine un’altra giornata ricca di notizie. Di seguito le più importanti

 

SERIE D GIRONE A

 

Casale: Silenzio non vuol dire mancanza di attività. Seppur condizionati dai limiti imposti dal periodo difficile dovuto all’emergenza Covid-19 per rimettere in moto il “motore” Casale, la società sta lavorando dietro le quinte per preparare la rosa che affronterà la serie D 2020/21. Il direttore sportivo Giovanni Fasce incontrerà nei prossimi giorni Poesio, Di Renzo, Cintoi, Todisco e Coccolo

 

Fossano: Il Fossano ha annunciato un graditissimo ritorno: dopo una stagione nel Lazio, Babacar Tounkara torna a casa ed è, di nuovo e ufficialmente, un giocatore blues. Il possente centrocampista classe 1995, che era stato uno dei protagonisti nella vittoria del campionato di Eccellenza nella stagione 2018/2019, nell’ultimo anno ha indossato la maglia dell’Unipomezia 1938. Nel girone A dell’Eccellenza laziale, Tounkara ha messo a segno tre reti, chiudendo il campionato con l’Unipomezia al sesto posto. Da oggi, è di nuovo a disposizione di mister Fabrizio Viassi e avrà ancora una volta in mano le redini del centrocampo blues, posizione in cui tanto bene ha fatto nelle passate stagioni.

 

Imperia: La ASD Imperia è felice di comunicare la riconferma del centrocampista, classe ’94, Giuseppe Giglio per la stagione 2020-21. Con questo rinnovo, Giglio, si appresta a disputare la sua nona stagione con la maglia dell’Imperia con ben 215 presenze all’attivo in campionato, settimo nella classifica dietro a Iannolo (273), Bosca (269), Ronco (263), Calzia G. (251), Bocchi (238) e Ambrosini (216).

 

Sanremese: La Sanremese ha raggiunto l’accordo con l’attaccante Cherif Diallo che da oggi è a tutti gli effetti un nuovo giocatore biancoazzurro. Nato il 10 gennaio del 1997, originario di Monrovia (Liberia), Diallo è un centravanti molto potente che fa della corsa, della generosità e dello strapotere fisico le sue armi migliori. Scoperto dai dirigenti della Fezzanese, in seguito ad un infortunio, fu prima girato al Ceparana e poi rientrò alla base con grande voglia di riscatto. Nelle ultime due stagioni in D con gli spezzini si è messo in mostra come uno dei profili più interessanti della categoria, collezionando 54 presenze e mettendo a segno 9 reti. Dopo la conferma di Lo Bosco e l’annuncio dell’ingaggio di Romano, l’arrivo di Diallo regala a mister Bifini un tris per il reparto offensivo di tutto rispetto.

 

 

SERIE D GIRONE B

 

Legnano: Dalla Champions League alla maglia lilla! Il supercolpo del ds Vito Cera e del presidente Giovanni Munafò è uno straordinario dono ai tifosi e a mister Brando, che ora ha un centrocampo completo e di livello top: ha firmato infatti Stefano Pellini, classe 97, legnanese doc. Un figliol prodigo dei colori lilla, dove tirò i primi calci. Esperienza al Varese e poi alla Juventus. Cinque anni nelle giovanili, culminati con una serata straordinaria: la panchina in Champions League con mister Allegri, nel 2015, nella trasferta di Siviglia, dove la Juve perso 1-0 con il gol di Llorente

 

Ponte San Pietro: Dopo l’arrivo del Direttore Sportivo Roberto Passoni un’altro importante tassello va a comporre lo staff tecnico della prima squadra con l’accordo raggiunto oggi dai Presidenti del Ponte San Pietro Bonasio e Galbusera con mister Giuliano Melosi. Nato a Saronno il 15 maggio 1967, dopo una prestigiosa carriera da giocatore nei professionisti con l’esordio in serie A nelle fila del Vicenza, nel 2011 inizia un’altrettanto brillante carriera di allenatore, in Serie D ha allenato il Darfo Boario, l’Inveruno e la Grumellese.

 

Trento: Ancora un Top-player da regalare al tecnico Carmine Parlato per un Trento sempre più ambizioso. Il direttore sportivo Attilio Gementi è al lavoro per chiudere, in tempi stretti, l’ingaggio dell’ala sinistra (all’occorrenza anche destra e trequartista), classe 1990, Daniele Ferri Marini. A riportare l’indiscrezione di mercato è il “Corriere del Trentino” che assicura come sia forte il pressing di Gementi sul ventinovenne ex Forlì, Mantova e Potenza.

 

Virtus Bolzano: Dopo gli arrivi di Michael Cia e Thomas Mair, il Ds Fausto Grandi ha provveduto a “blindare” un altro talento in casa Virtus Bolzano. Si tratta del ventenne portiere Enrico Mora, che oggi ha firmato il rinnovo del contratto che lo lega alla società presieduta dal presidente Oberrauch anche per la stagione 2020-2021. Enrico Mora, lo ricordiamo, è arrivato a far parte del gruppo di Alfredo Sebastiani nel corso della passata stagione, dopo i “tagli” operati nel mercato invernale che hanno messo nel focus anche l’estremo difensore brasiliano Piai. Enrico Mora raccoglie l’eredità lasciata da Thomas Weiss, il “portierino” biancorosso che ha salutato la compagnia per motivi di studio. Mora era arrivato a Bolzano direttamente dal Folgore Rubiera, squadra militante in Eccellenza, club che aveva accolto il portiere proveniente dal Colorno. Prima di indossare i colori dello scudetto parmense, Mora ha militato nella Solierese (Eccellenza) e nel Seregno (Serie D), mentre nelle giovanili ha fatto tutta la trafila con il Sassuolo.

 

SERIE D GIRONE C

 

Ambrosiana: L’Ambrosiana ha ingaggiato Niccolò Zanetti, punta classe 1986, proveniente dal Sona dove ha messo a segno 7 gol nel solo girone di ritorno. Ha inoltre giocato tra i professionisti con il Mantova, la Sambonifacese, il Renate e il Mezzocorona.

 

Cartigliano:  Il Cartigliano ha reso noto l’arrivo di un nuovo centrocampista. Si tratta di Stefano Pellizer e non è un semplice arrivo ma di un arrivo speciale. Stefano è infatti fratello di Mirko, calciatore morto dopo un ictus durante un allenamento nel periodo di lock down.

 

 

Chions: Il Chions continua a lavorare sulla rosa in vista del prossimo campionato di Serie D. Il direttore sportivo Simone Vido sta lavorando in particolare sul reparto arretrato. C’è da sistemare la questione dei portieri, ma in particolare è sui difensori che si stanno concentrando le attenzioni. Vido sta cercando di chiudere l’ingaggio di Aleksandar Boskovic, classe 1996 che in D ci ha giocato già col Cordenons, e che nella scorsa stagione ha giocato con il Ns Mura, club di Serie A slovena. Non solo Boskovic, perchè i gialloblù hanno nel menù anche il difensore centrale napoletano, classe 1990, Francesco Bossa che il torneo di Serie D lo ha vinto in passato giocando con la casacca della Fermana. La scorsa stagione ha giocato con Sammaurese e Folgore Falciano a San Marino. Non è da escludere in difesa, inoltre, il ritorno di Lorenzo Vittore.

 

Cjarlins Muzane: Registriamo un nuovo arrivo in casa Cjarlins Muzane. Il club ha infatti ingaggiato il giovane portiere, classe 2000, Alberto Rosteghin proveniente dal Mestre. Un altro calciatore, dunque, che lascia il club arancionero probabilmente anche in considerazione del momento di incertezza societaria col presidente Serena in uscita ma nessun acquirente ancora in vista nonostante il Mestre sia una società sana, senza debiti, e che proprio Serena non voglia soldi per uscire di scena.

 

Manzanese: Ufficializzato lo staff tecnico della Manzanese. È ufficiale lo staff tecnico che lavorerà al fianco di mister Roberto Vecchiato. Alberto Favero – Allenatore in seconda Daniele Spizzo – Preparatore dei portieri Fabio Munzone – Preparatore Atletico

 

Union Feltre: L’Union Feltre ha ingaggiato Matteo Malagò, centrocampista proveniente dal Delta Porto Tolle in cui ha giocato nelle due ultime stagioni dopo aver sfiorato la promozione in C con il Matelica nel campionato 2017/2018. E’ nato a Mestre nel 1991. Matteo può essere considerato un Senatore tra i centrocampisti della serie D vista l’importante carriera giocata tra serie D e serie C.
Una figura fortemente voluta da tutto l’ambiente dell’Union Feltre. Questa volontà e determinazione ha colpito il forte centrocampista mestrino tanto da lasciar cadere tutte le molte altre piazze anche importanti che lo stavano seguendo.

 

Union San Giorgio: Da Adria (RO), è arrivato al Campo Comunale di Sedico il difensore centrale, classe 1994, Andrea Dall’Ara.
Cresciuto nel settore giovanile dell’Adriese, approda nella massima categoria dilettantistica con il Delta Porto Tolle dove rimarrà per 4 anni. Passa poi a vestire la maglia dell’Abano Calcio, sempre in serie D e nel 2015 si trasferisce per 2 anni a Feltre con l’Union Ripa la Fenadora. Nel 2017 torna a casa e gioca per 1 anno con l’Adriese per poi vestire i colori gialloblù del Levico Terme.
Nell’ultima stagione è stato in forza al Caldiero Terme.

 

SERIE D GIRONE D

 

Correggese: Manca solo l’ufficialità, ma l’ex mister di Correggese e Castelvetro, Cristian Serpini, entrerà nel mondo dei professionisti e nella prossima stagione sarà alla guida della Under 17 della Spal.

 

Fiorenzuola: Il Fiorenzuola ha annunciato il primo nuovo volto per la stagione 2020/2021. Si tratta di Edoardo Oneto, centravanti classe 1996 originario di Lavagna (GE), che ha sottoscritto il contratto che la legherà alla società del Presidente Pinalli per la stagione 2020/2021. Oneto, cresciuto nelle giovanili della Sampdoria (57 presenze e 15 reti con la Primavera blucerchiata), nell’ultima stagione ha militato nella Lavagnese in Serie D Girone A, collezionando 21 presenze con 4 reti realizzate e 3 assist. Si tratta un centravanti con caratteristiche di generosità in fase di non possesso e freddezza davanti alla porta, capace di adattarsi anche al ruolo di esterno quando richiesto. 182 cm di altezza per Edoardo Oneto, che nella sua carriera ha collezionato, tra le altre, anche una esperienza in Spagna con la maglia dell’Oviedo Vetusta. Alla Lavagnese, Oneto ha già avuto come allenatore Mister Luca Tabbiani, con quest’ultimo che quindi conosce bene le caratteristiche del neo acquisto rossonero.

 

Forlì: Il Forlì ha comunicato la riconferma del portiere, classe 2001, Enrico De Gori per la stagione 2020/2021.

 

Vigor Carpaneto: La Vigor Carpaneto ha salutato, e ringraziato, attraverso una nota stampa, il centrocampista Giacomo Rossi e il preparatore dei portieri Francesco Cavi. Rossi, classe 1999, è reduce da un triennio in biancazzurro coinciso con le partecipazioni del sodalizio al campionato di serie D risultando ben presto tra i profili under più interessanti del girone. Per lui, una nuova avventura in Eccellenza al Borgo San Donnino. Cinque, invece, sono stati gli anni alla Vigor di Cavi (che ringrazia società e presidente per questo ciclo insieme), prezioso punto di riferimento per i portieri che tra Eccellenza e serie D si sono succeduti a Carpaneto.

 

Vigor Carpaneto: C’è ancora spazio per la Vigor Carpaneto in serie D. E’ questa la notizia dell’ultimo weekend (anche se non è ancora ufficiale) che può rasserenare tutti i tifosi biancazzurri. Da quello raccolto in questi giorni sembra possa arrivare l’aiuto economico tanto richiesto dal presidente Rossetti che potrà permettere la sopravvivenza nella massima serie dilettantistica. Molto probabilmente se ne saprà di più ad inizio settimana, ma in questo momento il pendolo della fiducia pende per una nuova annata di serie D al “San Lazzaro”. Per l’iscrizione c’è spazio fino al 24 luglio.

 

SERIE D GIRONE E

 

Monterosi: Jacopo Sciamanna non resterà al Monterosi. Lo conferma lo stesso attaccante classe 1990, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, ai microfoni di calciodellatusciua: “Ho parlato col direttore e le possibilità che io possa restare a Monterosi sono ridotte quasi allo zero. Mi dispiace perché avevamo fatto un campionato che se fossimo riusciti a completarlo lo avremmo vinto. E vincere a casa propria avrebbe avuto tutto un altro sapore. Non abbiamo trovato un accordo ma dobbiamo voltare pagine. Offerte? Ci sono state chiamate in giro per l’Italia ma non ho deciso nulla e dato risposte a nessuno. Non voglio sbagliare la scelta”.

Monterosi: Mousa Balla Sowe è un nuovo calciatore del Monterosi. Attaccante classe 1997, il giocatore di nazionalità gambiana è reduce dalla vittoria del campionato con la maglia della Turris con la quale ha ottenuto 21 presenze e 5 reti. Nei due precedenti campionati Sowe ha vestito le maglie di Gela e Vibonese collezionando 58 gol e 15 reti. Operazione per il quale il Monterosi ringrazia la collaborazione Luigi D’Alessandro. Il giovane attaccante è entusiasta di vivere questa nuova avventura

 

Sandonato Tavernelle: Senza alcun dubbio, uno dei giocatori maggiormente decisivi nell’ultima stagione di serie D: Francesco Disanto (94), talento fiorentino, esploso a suo tempo con il Fiesole Caldine, sta decidendo nel corso di questa settimana il suo futuro. E c’è l’imbarazzo della scelta perché molte società della Toscana (e non solo) si sono messe in coda per ottenere i suoi servigi. In prima fila ovviamente il S.Donato Tavarnelle dove Disanto quest’anno ha giocato e dove solo le sue grandi prestazioni i suoi hanno consentito ai gialloblu di rimanere in linea di galleggiamento nonostante un anno deludente e il cambio di allenatore. L’arrivo di Paolo Indiani come tecnico dei chiantigiani ha indubbiamente alzato le possibilità che Disanto resti a Tavarnelle visto che il tecnico lo ha avuto a Pontedera in serie C e lo stima molto. Ma le pretendenti sono anche altre con offerte importanti, come quella dell’Aglianese, sempre a caccia di una seconda punta da affiancare a Cristian Brega(87) anche se la prima scelta resta Samon Reider Rodriguez (88) con il quale la trattativa va avanti, o quella dell’Aquila Montevarchi, molto insistente con il giocatore che però avrebbe “resistenze” dovute al suo passato in maglia Sangiovannese, ma anche quella del Prato, che perso Brega ha bisogno di una “prima firma” da inserire nel proprio parco offensivo. È arrivata poi un’offerta importante anche da fuori regione che il giocatore sta valutando con attenzione. E non è detto che non spunti fuori anche qualche altre proposta nel corso di questa settimana che sarà quella decisiva per capire dove giocherà il talento fiorentino nella stagione 2020/21.

 

San Donato Tavernelle: Il San Donato Tavarnelle è sulle tracce di un attaccante, su espressa indicazione del neotecnico Paolo Indiani. Secondo calciosenese, il profilo attenzionato è quello di Francesco Noccioli, classe 2000, cresciuto nel settore giovanile dell’Empoli e, nelle ultime due stagioni, in Serie D con le maglie di Seravezza e Ponsacco. Il giocatore si è già incontrato con il ds Egidio Bicchierai per discutere i termini dell’accordo: novità potrebbero arrivare nei prossimi giorni.

 

Sangiovannese: Colonna portante della retroguardia azzurra, la scorsa stagione 26 presenze tutte da titolare e 2 reti contro Grosseto e Flaminia. La ASD Sangiovannese 1927 comunica di aver rinnovato il contratto con Niccolò Rosseti per la stagione sportiva 2020/21

 

SERIE D GIRONE F

 

Pineto: Il Pineto ha annunciato l’ingaggio del centrocampista classe ’88 Lorenzo Paoli proveniente dal campionato di Serie C con la casacca della Vis Pesaro.  Per Paoli 118 presenze in Serie C condite da 5 gol e 63 in Serie D con una rete.

 

Vastese: La Vastese chiarisce la propria posizione, con un comunicato, in merito alla possibilità di cessione della società biancorossa. Questo di seguito il comunicato stampa diramato dal club: In riferimento ad alcune note e comunicati, circa la richiesta di acquisizione della società, ribadiamo quanto già espresso, ufficialmente, un mese fa: la Vastese c’è e ci sarà, non è mai stata in vendita, non c’è mai stata la necessità di “rimettere la società nelle mani del sindaco” e nessuna crisi è in atto.  Come dirigenza stiamo lavorando per rafforzare ancora di più i nostri quadri. Non c’è alcuna intenzione di mollare e di farci da parte.

 

SERIE D GIRONE G

 

Città di Anagni: La società Città di Anagni Calcio si assicura le prestazioni sportive del forte attaccante casertano classe ’89 Giuseppe Monaco dall’Insieme Ausonia, vincitrice del campionato di Eccellenza. Giuseppe in passato è stato protagonista con le maglie di Frattese, Maddalonese, Afragolese, Vis Artena e Cassino.

 

Vis Artena: Vis Artena molto attiva sul mercato: dopo gli arrivi di Ingretolli e Falasca, come scrive calciodellatuscia, potrebbe chiudere nelle prossime ore i ritorni del centrocampista (ex Monterosi) classe ’98 Cristiano Palombi e dell’esterno sinistro ex Vastese Alessio Pompei, e l’ingaggio dell’attaccante mancino Alessandro Morbidelli (ultime due stagioni alla Flaminia).

 

SERIE D GIRONE H

Brindisi: Secondo quanto scrive brindisimagazine, Michele Cazzarò è il favorito per la panchina del Brindisi. Risolti i problemi tra i soci, il tecnico tarantino è in cima alla lista del diesse Nicola Dionisio. Nelle prossime ore, salvo clamorosi sviluppi, dovrebbe arrivare la firma.

 

 

Casarano: Dopo 15 anni giocati tra i professionisti, per Francesco Ripa potrebbero riaprirsi le porte della serie D: secondo quanto risulta a notiziariocalcio.com, sul 35enne attaccante c’è l’interesse di Taranto e Casarano. Nell’ultima stagione tra Sicula Leonzio e Picerno, Ripa ha una grande esperienza accumulata con le maglie, tra le altre, di Sorrento, Pro Patria e Juve Stabia, con 155 reti messe a segno.

 

Casarano: Manca solo la firma per l’approdo di Ciro Ginestra (41 anni) sulla panchina del Casarano. Il tecnico campano ha rescisso il contratto con la Casertana (Lega Pro). A scriverlo è la Gazzetta dello Sport in edicola stamane.

 

Casarano: Manca solo l’ufficialità ma è Ciro Ginestra (41) il nuovo allenatore del Casarano. Dopo la sua ufficializzazione il club rossoazzurro potrà tuffarsi, non che ora sia stato a guardare sia chiaro, nel calciomercato. In cima alla lista degli acquisti figura l’attaccante cubano Samon Reider Rodriguez (31 anni), per lui 15 gol in 18 gare col Cerignola. Numeri incredibili che dimostrano come la punta sia devastante in Serie D dove nelle ultime tre stagioni giocate, escludendo la breve parentesi in C con la Reggiana, ha collezionato 64 presenze e 45 reti messe a segno.

 

Fidelis Andria: Primi due squilli di mercato per il DS della Fidelis Andria Riccardo Di Bari: firmato nel pomeriggio l’accordo con Simone Giuliano e Calogero Manuel Minacori. Difensore centrale sinistro classe 1997 Giuliano la scorsa stagione titolare nel Marina di Ragusa in serie D girone I con la quale ha collezionato 25 presenze e siglato due reti. Una carriera già molto ricca di presenze importanti per il 23enne difensore siciliano che ha collezionato 13 presenze con la maglia azzurra tra Under 17 ed Under 19 oltre ad esser cresciuto nella primavera del Palermo collezionando oltre 50 presenze. Per lui anche una parentesi in serie C con la Sicula Leonzio. Ala sinistra di grande corsa il classe 2000 Calogero Manuel Minacori, giovanissimo ha esordito in Serie C nell’Akragas con dieci presenze tra i Pro, prima delle esperienze nella Primavera del Palermo e la Primavera del Perugia con cui ha collezionato una quindicina di presenze. Ma la consacrazione è arrivata nella scorsa stagione quando il giovane quasi 20enne ha disputato una stagione da titolare nell’Olimpia Agnonese nel girone F di serie D collezionando 23 presenze e 3 reti prima dello stop del campionato.

 

Puteolana: La Puteolana ha affidato il ruolo di Direttore Sportivo al Dott. Michele Iervolino. Laureato in Diritto Sportivo, nello specifico Servizi giuridici per le organizzazioni pubbliche nello sport, è un consulente sportivo che vanta esperienze in diverse società, come Portici, Ottaviano, Rappresentativa Campania, oltre a ricoprire il ruolo di scouting del settore giovanile della Turris, e in importanti società di consulenza sportiva. Il nuovo DS dei Diavoli Rossi, che ha nel suo curriculum operazioni importanti portate a termine sia in Serie C che in Serie D, ha tra i suoi punti di forza la ricerca di giovani promettenti e di talento, caratteristiche professionali che metterà al servizio della Puteolana 1902.

 

Sorrento: Nicola Mancino è un calciatore del Sorrento. Il primo volto nuovo della squadra rossonera 2020/21 è l’esperto centrocampista napoletano, cresciuto nelle giovanili partenopee per poi continuare una carriera di notevole spessore tra serie B (41 presenze e 4 gol) e Lega Pro (320 presenze e 52 gol). Nell’ultima stagione, l’unico campionato in serie D con il Francavilla (5 gol in 18 presenze).

 

Real Agro Aversa: Dopo i tesseramenti di Alessandro Varchetta e Ndiogou Ndiaye, il Real Agro Aversa è alla ricerca degli under. Una volta individuati i giovani, si passerà ai calciatori esperti, quelli che dovranno dare l’impronta alla squadra e dai quali si capiranno gli obiettivi stagionali. Il mercato quest’anno è lungo, si concluderà ad ottobre e ci sarà tutto il tempo per trovare i calciatori necessari. Mister De Stefano è soddisfatto del lavoro svolto dalla società.

 

Taranto: Rinviata a questa settimana l’ufficializzazione di mister Laterza, il Taranto inizia la terza settimana di luglio con all’attivo l’acquisto di Corvino e la valutazione di altri profili confacenti al gioco del nuovo trainer. A tal proposito sembra che il quarantenne allenatore stia valutando la possibilità di portare in rossoblù altri elementi da lui allenati nella cittadina brindisina, suoi fedelissimi che potrebbero formare l’ossatura del nuovo Taranto. Il Fasano nella scorsa stagione è stata una piacevole sorpresa del campionato, che oltre a concludere il campionato al 9° posto giocando un buon calcio, ha anche raggiunto la finale di Coppa Italia di serie D. C’è ancora da valutare che tipo di campionato vorrà fare il Taranto, se di vertice o di transizione, nella speranza di potersi risollevare attraverso la riforma. Ma certo è che la squadra è ancora tutta da costruire e l’affidarsi ad un tecnico giovane e di prospettiva potrebbe essere una scommessa low-cost rispetto ai programmi falliti tipo quello dello scorso anno. Due calciatori su tutti, Bernardini e Prinari potrebbero spostarsi dalla selva al litorale: il primo, centrocampista/mediano, aveva iniziato lo scorso torneo da titolare, per poi bloccarsi a a causa di un infortunio alla spalla, che lo ha tenuto lontano dai campi per circa due mesi. Il suo ritorno in campo è stato graduale e nella seconda parte del torneo è stato utilizzato solo due volte da titolare, nella coda discendente dei biancazzurri. Il classe ’95 Tiziano Prinari, invece, è stato un buon gregario per Laterza, 10 volte titolare ma poche volte utilizzato per più di 80 minuti. Nell’ultima fase del campionato ha giocato solo scampoli di partita e, a volte, non è neanche stato convocato a causa di problemi fisici che hanno condizionato il suo campionato. È stato fatto anche il nome dell’under classe 2002 Pedicone, che, vestita la maglia da titolare all’undicesima giornata, non l’ha più tolta per riprire il ruolo di terzino sinistro, uno juniores che ptorebbe ritagliarsi il proprio spazio. L’ultimo nome ex Fasano accostato al Taranto è quello di Davide Cavaliere, attaccante classe ’99, tre reti e un campionato da rincalzo (in 23 presenze solo 13 volte ha giocato più di mezz’ora). In questa settimana potrebbe vedere la luce qualche nuovo acquisto, ma ci si aspetta i veri colpi di mercato.

 

Taranto: Sono momenti davvero concitati quelli che sta vivendo il Taranto. Gli ennesimi verrebbe da dire guardando al recente passato in casa ionica. La notizia che sta rimbalzando dalla città pugliese è di quelle davvero clamorose: Danilo Pagni avrebbe deciso di non restare alla corte del club rossoblù. Divergenze di vedute, soprattutto legate al progetto tecnico, con la proprietà avrebbero portato ad una rottura insanabile. I più maligni invece raccontano di un Pagni che avrebbe deciso di uscire di scena per accettare l’eventuale corte dell’Avellino che, secondo i rumors, avrebbe deciso di puntare sul profilo di Pagni in vista della prossima stagione.

 

SERIE D GIRONE I

 

A.C.R. Messina: Così come avvenne l’anno scorso a fine giugno con l’improvviso accordo stretto tra Acr Messina e la dirigenza del Camaro, Pietro Sciotto, quando sembra chiuso nell’angolo e, soprattutto, nel silenzio, tira fuori dal mazzo il jolly e si inventa la soluzione per rilanciare il suo sogno e costruire, finalmente, un Messina vincente in grado di riavvicinare i tifosi. Nel tardo pomeriggio, arriva in modo inusuale il primo comunicato stampa della stagione 2020-21 in cui il patron biancoscudato torna a tracciare il futuro della società annunciando la sigla dell’accordo con Carmine Del Regno, l’imprenditore salernitano nel campo della ristorazione e dei supermercati, con cui si era avviata da qualche giorno una trattativa che aveva visto Sciotto raggiungere Salerno e poi aspettare la concretizzazione dei contatti.

 

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica

[themoneytizer id=”51153-1″]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *