post

LA NOCERINA MERITA RISPETTO!

Oramai i giorni passano inesorabili e la Nocera calcistica non vede la fine di quest’incubo gestionale che sta portando inevitabilmente ad una indecorosa morte sportiva di una squadra (anzi “La Squadra”) dal fascino glorioso ultracentenario.

Ebbene sì, morte sportiva perché della Nocerina restano solo i ricordi dei bei tempi che furono, ormai ricordi quasi decennali, quando un calciatore di terza serie si sentiva ammaliato dal solo essere accostato ai colori rossoneri. Ora nulla più di tutto questo. Sbalorditivo è il pensare che un solo uomo (pure nocerino) abbia portato al disfattismo più totale, una incompetenza senza eguali, accentrando e accollandosi i pieni poteri, da quello gestionale a quello sportivo, perdendo ben facilmente (e molto presto) il bandolo della matassa senza raccapezzarsi più.
Chi vedrebbe da fuori potrebbe pensare ad una annata storta, una di quelle nate sotto una cattiva stella ma che con l’avvento della nuova stagione si potrebbe far tesoro degli errori ed orrori commessi e ripartire con ben altro slancio, eppure siamo alla terza edizione della sagra calcistica organizzata dal “Patron” (neanche se fosse un personaggio della serie tv Narcos) Maiorino.
Dai programmi poco chiari ai difficili rapporti con la piazza e con la stampa, finendo col piatto forte della casa: le vertenze. Credo che negli ultimi vent’anni mai alcuna società era comparsa dinanzi agli organi federali così tante volte e per la stessa motivazione. Oramai sembra tutto uno scherzo eppure se la questione Di Costanzo non venisse onorata nei tempi previsti, a rischio non ci sarebbe solo la società rossonera ma anche l’iscrizione al futuro campionato, anche perché, diciamocela tutta, non tutti sono come Giovanni Cavallaro che ha atteso svariati mesi prima di trovare un accordo scongiurando di fatto una penalizzazione che ad oggi sarebbe equivalsa ad una condanna in Eccellenza.
Purtroppo dei proclami di vittoria, di società pulita e di budget importanti non ci crede più nessuno, l’intero popolo rossonero vuole ben altro al comando, gente che sa come far funzionare il calcio nelle due Nocera (e ad oggi sono pochissimi gli imprenditori che potrebbero farlo ad alto livello), purché non sia ancora questa nefasta figura.
Di vincente attualmente restano solo il futuro allenatore Giovanni Cavallaro ed il DS Riccardo Bolzan a cui noi di Nocerina Live auguriamo di onorare ancora di più i nostri colori, sperando sempre che l’attuale Presidente iscriva la squadra e tolga il disturbo prima che sia troppo tardi.

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

699030cookie-checkLA NOCERINA MERITA RISPETTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *