post

Gli acquisti e le trattative del 05/08/2020 in serie D

E’ giunta al termine un’altra giornata ricca di notizie. Di seguito le più importanti

 

SERIE D GIRONE A

 

Caronnese: Andrea Galletti, promettente difensore classe ’99 è stato confermato dalla Caronnese e quest’anno vuole definitivamente spiccare il volo con la squadra rossoblù. Queste le parole di Galletti: “Questo è il mio quarto anno alla Caronnese, avevo 16 anni quando sono arrivato qui la prima volta. Sono felice, è un vero onore essere stato confermato, è una grande soddisfazione sicuramente giocare per questi colori. Spero di fare bene in campionato e di giocare con continuità. Siamo fermi da sei mesi e non vediamo l’ora di iniziare, ci siamo allenati a casa per non perdere il ritmo ma era è giunto il momento di scendere in campo”.

 

Caronnese: Non solo acquisti in casa Caronnese, il ds Ferrara sta confermando anche una serie di calciatori che hanno vestito la casacca rossoblù nel 2019-2020. Daniele Rocco sarà uno di questi e non vede l’ora di rimettersi in pista dopo un anno sfortunato per lui a livello fisico: “Sono soddisfatto di essere rimasto anche perché nella passata stagione non mi sono potuto esprimere al meglio per via di un infortunio che mi ha fatto perdere quasi tutta la stagione. Ripeto, sono contento di essere ancora qui e non vedo l’ora di mettermi a disposizione”

 

Derthona:  La 𝗔𝗦𝗗 𝗛𝗶𝗰 𝗦𝘂𝗻𝘁 𝗟𝗲𝗼𝗻𝗲𝘀 𝗗𝗲𝗿𝘁𝗵𝗼𝗻𝗮 è felice di annunciare il nuovo acquisto, classe 2001, Giacomo Cecon.
Centrocampista duttile, cresciuto nelle giovanili di Savona e Carpi, nell’ultima stagione ha militato in serie D con le maglie di Verbania e Vado.

 

Varese: Altro colpo da novanta messo a segno dal ds Gianni Califano e dal consulente Andrea Scandola che mettono a disposizione di David Sassarini uno dei migliori esterni offensivi della categoria: Alessandro Capelli. Classe 1997, cresciuto nel Monza, esploso al Cimiano e poi protagonista in grandi piazze quali Monza, Seregno e Pro Sesto dove l’anno scorso con i suoi 5 gol ha contribuito alla vittoria del campionato. «Sono subito stato convinto di venire a Varese. Ho sempre giocato in piazze importanti ma farlo a Varese, davanti ai tifosi all’Ossola, sarà davvero emozionante», le prime parole di Capelli

 

SERIE D GIRONE B

 

Caravaggio: Approda oggi in maglia Caravaggio Roberto Cavalleri, classe 2002, punta centrale. Cresciuto nelle giovanili della Cremonese e del Brescia ha debuttato lo scorso anno nella LND giocando nel Real Franciacorta. Queste le sue prime parole da giocatore della rosa caravaggina. “Sono contento di iniziare questa nuova esperienza in un sodalizio con delle solide basi nella categoria. Chiaramente, data la mia giovane età, mi affido ai consigli del Mister per poter crescere ulteriormente e migliorare le mie doti di goleador al servizio della squadra. Sono certo che, in questo gruppo, troverò la massima motivazione per esprimere al meglio tutte le mie potenzialità”.

 

SERIE D GIRONE D

 

Bagnolese: La Bagnolese ha reso noto il raggiungimento di un accordo fra il direttore sportivo Orizio Stefano e giovane esterno Mattia Baeli. Classe 2001, Baeli ha indossato nella passata stagione la maglia del FC Lograto dopo l’esperienza con la juniores nazionale della Sdl Rezzato.

 

Breno: Il Breno riparte per un’altra stagione ad alta intensità, nel solco del cammino tracciato negli ultimi anni. I granata di mister Tacchinardi si radunano sabato 8 agosto alle 17:30, presso il Centro Sportivo di Collebeato, quartier generale pre-season sino a sabato 14 agosto. Dal 17 al 22 agosto il Ritiro a Breno, vicini ai tifosi e a tutta la comunità brenese

 

Fiorenzuola: Il Fiorenzuola ha tesserato ufficialmente Diego Vita per la stagione 2020/2021 di Serie D. Vita, classe 1993, è nell’ultima stagione ha militato prima nel Savona e poi nel Delta Porto Tolle, totalizzando complessivamente 23 presenze e 3 reti tra i gironi A e C di Serie D. Con esperienze tra i professionisti a Ferrara con la Spal e nella Lucchese, Diego Vita è un giocatore che parte dal ruolo di esterno offensivo ma può essere impiegato in tutti i ruoli dell’attacco. Nella sua carriera, Vita ha disputato le sue migliori stagioni realizzative prima nella stagione 2014/2015 con la maglia del Villafranca Veronese (13 reti in 28 presenze), poi nel 2016/2017 al Borgosesia e nella stagione 2018/2019 al Legnago, realizzando in entrambi i casi 12 reti. Diego Vita sarà a disposizione di Mister Tabbiani a partire dal ritiro estivo, la cui data ufficiale verrà annunciata in un paio di giorni da parte della società rossonera.

 

Rimini: La redazione del Sport Up Rimini  in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra bianco rossa.  Si è interrotta prima di cominciare la collaborazione tra il Rimini FC e il ds Alfio Pelliccioni. Lo annuncia un comunicato del club che esprime al dirigente ringraziamento per la grande disponibilità e professionalità dimostrata. Evidentemente Pelliccioni non se l’è sentita di affrontare un percorso che a quanto pare si presenta in salita, cioè con un budget ristretto visto che il presidente Alfredo Rota sarà da solo a condurre il club. Un brutto colpo per i tifosi che vedevano in Pelliccioni un punto di riferimento per la rinascita del club che sta muovendo i primi passi con una certa fatica. La trattativa, infatti, col gruppo campano che avrebbe dovuto affiancarlo (Aniello Martone il dg designato) non è andata buon fine nonostante le ottime premesse: si trattava sulla base dell’acquisto del 50 per cento subito e opzione per l’intero pacchetto da esercitarsi l’anno prossimo. Stando alle nostre  indiscrezioni avrebbe fatto da galante in passato al gruppo Izzo per l’ingresso ad Avellino ed infine in quel di Rimini per il gruppo rappresentato dall’imprenditore di Battipaglia Antonio De Sarlo attiva nel settore alimentare e della ristorazione.  Rota ha scelto di stare in solitudine oppure è stato costretto a farlo perché non è stata trovata la quadra? Lo scopriremo nelle prossime ore. Chi ha parlato in queste ore con Pelliccioni lo ha trovato molto deluso dalla situazione tanto più che appena 24 ore prima il quadro pareva completamente diverso; siamo certi che gli fosse stato presentato un altro scenario al momento del contatto, un budget sufficiente per un campionato di vertice. Invece la musica è diversa e Pelliccioni non se l’è sentita di ballare. Fatto sta che, mentre la trattativa con Paesani  è tramontata definitivamente  come era nell’aria nonostante ci fosse chi da giorni dava l’affare per fatto, il Rimini deve ancora mettersi in moto. Il nuovo direttore sportivo sarà probabilmente Pietro Tamai (potrebbe essere esaminato anche la candidatura di Andrea Galassi e di Gianluca Stambazzi), il tecnico potrebbe essere Alessandro Mastronicola (le alternative possibili Alessandrini e Gadda) mentre amministratore delegato dovrebbe essere Tiziano Fabbri, sì il commercialista di Grassi. Vedremo nelle prossime ore se i boatos troveranno conferma. In questo caso si riformerebbe lo staff del Rimini rinato dalle ceneri del fallimento quattro anni fa, che ripartì dall’Eccellenza.

 

SERIE D GIRONE E

 

Badesse: Il rodaggio è finito. Su Lorenzo Lombardini si accendono i riflettori. Il Badesse Calcio Lornano ha deciso di affidargli la porta. Una grande responsabilità ma anche una piena dimostrazione di fiducia nelle doti del giovanissimo portiere. Più che mai pronto alla prima vera stagione tra i “grandi”.

Lorenzo, la società ha scommesso forte su di te. Cosa significa?

«Sono carico e fiducioso. Già dallo scorso anno sono stato convinto dal progetto e ora mi ritrovo al centro. Avverto la responsabilità di tutta questa attenzione, ma sono convinto che è bene non caricarsi di eccessiva pressione. Il mio interesse adesso è ricambiare la fiducia della dirigenza».

Sostituire Manis che peso ha?

«Quando ci siamo incontrati la prima volta, ho avuto un po’ di timore. Poi, piano piano l’ho scoperto dentro e fuori dal campo. Persona eccezionale e professionista esemplare. Anche se non ho giocato un minuto, per me è stato l’anno più importante della carriera. Mi piacerebbe non farlo rimpiangere».

Quali insegnamenti ti sono rimasti?

«Che sia un allenamento o una partita, si affronta tutto al 100%. La qualità di Marco era elevata, ma quello che mi ha fatto più impressione è la mentalità: sempre vincente. Poi, i tanti consigli che mi ha dato. Se una cosa non la facevi nel modo giusto, te lo faceva notare. Però, sempre per migliorarti».

E’ arrivato Conti. Come vivi il dualismo nel tuo ruolo?

«Il nostro è un mestiere particolare, perché ci sono gerarchie abbastanza rigide. O giochi o stai in panchina. L’entrata in corso è assai rara. Però, non ho mai avuto problemi con i miei compagni. La competizione ci deve essere, perché così ci si stimola a vicenda. Ma senza trasformarsi in rivalità».

Un’altra figura importante per te è Francesco Stazzoni. Come ti ha aiutato?

«Mi è stato vicino dall’inizio. A volte ha un modo di fare sbrigativo, ma ho sempre preso le sue parole come insegnamenti. Anche se ho passato l’anno in panchina, la fiducia reciproca non è mai venuta meno e oggi ho la possibilità di giocarmi le mie chance. Quindi, lo posso solo ringraziare».

In questo anno come sei cambiato?

«Sono cresciuto professionalmente. Tutto ciò che ho acquisito è la base dove costruire la stagione che inizierà a breve. So che ci sono molti altri aspetti che devo migliorare, ma ho capito che i progressi arrivano solo con i fatti. Quindi, prima di raccogliere i risultati, è obbligatorio passare dal lavoro».

Insieme a te altri giovani sono stati confermati. Cosa significa essere al centro del progetto?

«Dal mio punto di vista è importante ritrovare diversi amici prima che compagni di squadra. Il gruppo era la nostra in forza in generale e poi tra noi più giovani si è costituito un rapporto che andava anche al di là del campo. Sapere che in rosa c’è una base collaudata, dà una marcia in più alla ripartenza».

Ti senti una quota?

«Per certi versi sì, per altri no. Il fatto che il regolamento preveda degli under per me è uno stimolo. Ci viene data una possibilità, poi sta a noi dimostrare di meritarci il posto. Il mister ha ripetuto spesso di non guardare alla carta d’identità. Perciò, mi piace considerarmi al pari di tutti gli altri, anche se con queste norme i giovani hanno dei vantaggi».

Quali sono i tuo obiettivi?

«Dare alla squadra sicurezza e guadagnarmi il rispetto dei miei compagni. E’ arrivato il mio turno e non vedo l’ora di iniziare. Sperando che il campo ci dia grandi soddisfazioni»

 

Follonica Gavorrano:  Il Follonica Gavorrano si ritoverà venerdì prossimo, 7 agosto, alle ore 17:00, nel centro sportivo “Aldo Nicoletti” in  via Sanzio a Follonica. Il tecnico Giancarlo Favarin, ed il suo staff, accoglieranno tutti i calciatori convocati per il ritiro precampionato in vista della stagione agonistica 2020-2021.

 

 

Pianese: La Pianese ha reso noto di aver tesserato il calciatore Nicola Ghini. Centrocampista, nato a Faenza il 30 agosto 1999, nel corso dell’ultima stagione ha militato nel Prato collezionando 18 presenze. Nelle annate precedenti esperienze anche con Ghivizzano Borgoamozzano e nel settore giovanile del Bologna. Al giocatore il ben arrivato in bianconero da parte della Società.

 

SERIE D GIRONE F

 

Matese: Un altro arrivo importante per la difesa dell’F.C.Matese: si tratta di Pellegrino Albanese, classe 1991, difensore centrale ex Portici, Olympia Agnonese, Nocerina, Taranto, Turris. Un innesto d’esperienza per il reparto difensivo del Mister Corrado Urbano.

 

Montegiorgio: Il Montegiorgio ha chiuso una nuova operazione di calciomercato in attacco. Un altro innesto nel reparto difensivo con l’arrivo in rossoblù di Pierluigi Montanaro, giovane terzino classe ‘99. Cresciuto nel vivaio della Lucchese e passato poi per quelli di Empoli e Pisa a 18 anni per lui si spalancano le porte della Serie D, disputata con l’Imolese. Nella stagione successiva si trasferisce a Sanremo, dove colleziona 13 presenze in Serie D e due reti. La scorsa estate viene aggregato al Monopoli in Lega Pro, per poi trasferirsi a metà stagione al Budoni, nel girone G di Serie D, dove colleziona 4 presenze prima del lockdown.

 

Real Giulianova:. Secondo quanto risulta alla redazione di notiziariocalcio.com, gli abruzzese hanno ingaggiato il difensore Louis Demoleon, classe ’97 proveniente dal Matelica, ed il centrocampista Giammarco Ravanelli, classe 99 dalla Vastese. Entrambe le operazioni rese possibili dall’interessamento dell’agente Gianfranco Cicchetti.

 

SERIE D GIRONE G

 

Carbonia: Il direttore sportivo Andrea Colombino ha perfezionato questo pomeriggio l’acquisizione delle prestazioni sportive di Marco Piredda, 26 anni, centrocampista Cagliaritano. Oltre 100 presenze in serie C con le maglie di Como, Atletico Catania, Siena, Olbia e Sambenedettese. Cresciuto nel settore giovanile del Cagliari, vanta 5 presenze in serie b con la Ternana.

 

Lanusei: Il Lanusei ha annunciato che vestirà la maglia biancorossoverde il centrocampista Simone Toracchio.  Il giovane atleta romano, classe 2000, arriva in prestito dal Tor Sapienza, squadra che militava fino alla scorsa stagione nello stesso girone degli ogliastrini. Toracchio, insieme ai compagni, sarà a disposizione di mister Greco e dello staff tecnico dal 10 agosto, giorno di inizio del ritiro per i biancorossoverdi.

 

SERIE D GIRONE H

 

Lavello: L ‘ USD Lavello, comunica che Alfonso Carretta continuerà a vestire la casacca gialloverde anche per la stagione 2020/2021.

 

Lavello: L ‘ Usd Lavello comunica di essersi assicurata le prestazioni sportive, per la stagione 2020/2021, del forte centrale difensivo, Domenico Brunetti.

 

Nocerina: La Nocerina ha comunicato di aver perfezionato, in data odierna, l’accordo con il calciatore Adama Diakité. L’attaccante, classe ’93, porterà esperienza e gol al servizio dei rossoneri. Un curriculum importante per il puntero originario della Costa d’Avorio, che vanta 171 presenze condite da 34 reti in carriera. Marcature ed esperienze maturate principalmente tra i Pro in club importanti come Padova, Albinoleffe, Casertana, Modena e Martina su tutte. Nelle ultime due stagioni il centravanti ha indossato le maglie di Taranto e Savoia in Serie D aumentando notevolmente la sua media di gol a partita.

 

Nocerina:  La Nocerina ha rinnovato l’accordo con lo sponsor tecnico che sarà Givova anche per la stagione 2020-2021. L’azienda italiana, leader nel settore dell’abbigliamento sportivo, sarà infatti al fianco del club molosso in qualità di sponsor tecnico ufficiale per la prossima stagione sportiva.

 

Taranto: La redazione del mondorossoblu.it  in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra pugliese Un segnale che il mercato del Taranto si sta giocando molto sul budget è stata la trattativa fallita del ritorno di Vittorio Esposito a Taranto. Divergenze economiche (ma non solo) che hanno stoppato bruscamente e definitivamente la trattativa. Il calciatore, richiesto forse più dal presidente Giove che dal tecnico Laterza, non vestirà, quindi, la maglia rossoblù. Ma il DS Montervino è sempre al lavoro per chiudere altri negoziati: i nomi sono sempre quelli che girano da settimane, per l’attacco Adamzaki Ouattara e Ciro Foggia. L’ivoriano è cercato anche dal Lavello e non sorprenderebbe se, dopo Liurni, la neopromossa lucana soffiasse ai rossoblù anche il classe ’98 ex Acireale, mentre sull’attaccante del Casarano c’è l’ostruzionismo dei rossazzurri, che potrebbero trattenerlo con una offerta leggermente più conveniente rispetto al Taranto. In difesa resta caldo il nome di Murolo, ma non ha fatto piacere a qualcuno che il suo nome sia diventato pubblico su radio-mercato. Si sarebbe preferita una trattativa maggiormente riservata e adesso anche sul difensore della Carrarese si è scatenata la concorrenza, rendendo difficile il suo arrivo a Taranto.Per il momento il Taranto è composto da una decina di giocatori e la data del ritiro si avvicina. Nessun campionato di vertice da parte della società di Giove, ma la costruzione di una squadra che deve “galleggiare”, con la speranza di trovare la giusta alchimia per far bene o, più probabile, attendere una riforma dei campionati che non sarebbe la soluzione dei mali del Taranto.Si attende ormai giornalmente l’ufficializzazione di qualche calciatore come in città si attende la pioggia dopo giorni di gran sole. Naso all’insù in speranzosa attesa che i tuoni si trasformino in acqua.

 

Taranto: Il Taranto ha acquisito in data odierna – mercoledì 5 agosto 2020 – il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Massimiliano Marsili. Nato a Roma il 14 luglio 1987, Marsili nella scorsa stagione, con la maglia dell’US Bitonto, si è aggiudicato il suo terzo campionato della carriera dopo le vittorie con Nocerina in Serie C1 e Matera in Serie D. Si tratta di un gradito ritorno avendo militato per cinque stagioni in maglia rossoblù e con la quale ha superato di gran lunga le 100 presenze in carriera. Ecco le prime dichiarazioni ufficiali del centrocampista centrale rilasciate ai microfoni del sito ufficiale: «Sono innamorato di questa maglia che è cucita dentro di me. C’è un legame troppo forte con questa città, posso dire con il cuore che qui mi sento a casa. Speriamo di toglierci delle belle soddisfazioni»

 

SERIE D GIRONE I

 

ACR Messina: L’esperto difensore Luigi Manzo, 34enne originario di Nocera Inferiore, è il primo acquisto dell’Acr Messina edizione 2020/21. In carriera ha superato le 450 presenze, quasi tutte in serie D, con l’eccezione dei 38 gettoni in serie C con la Vibonese nel 2016/2017, dopo la promozione conquistata nell’annata precedente con i calabresi. L’anno scorso 23 presenze con la maglia del Taranto. In precedenza due annate da protagonista con Nocerina e Mantova. In avvio di carriera ben cinque stagioni nell’Angri. Significative anche le esperienze con Gelbison e Cavese.

 

Acireale:  Gianluca Raia è un nuovo giocatore dell’Acireale. La società comunica di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del difensore Gianluca Raia, classe 1998, proveniente dal Troina Calcio. Benvenuto ad Acireale

 

Biancavilla: Nuovo arrivo in casa Biancavilla. Il giovane catanese Salvatore Mollica entra ufficialmente a far parte della rosa guidata da mister Basile. Mollica, difensore classe 2000, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile de La Meridiana, dove ha avuto modo di formarsi umanamente e tecnicamente, nelle ultime due stagioni si è reso protagonista, in Eccellenza, in una piazza importante come quella di Palazzolo. In maglia gialloverde saranno 45 le presente totali collezionate da Mollica. Un elemento di grande talento e prospettiva, pronto a donare tutto sé stesso in questa nuova importante avventura.

 

Biancavilla: Un’altra importantissima riconferma in casa Biancavilla, stavolta all’interno dello staff tecnico: Mario Noto anche quest’anno si prenderà cura dei nostri portieri. Ex calciatore, con alle spalle una lunga carriera tra i dilettanti, dopo aver cominciato la carriera di preparatore dei portieri prima alla Meridiana e poi a Mascalucia, dedicandosi ai rispettivi settori giovanili, si è preso cura dei portieri in società importanti quali Atletico Catania, Paternò e Viagrande in Eccellenza. Lo scorso anno ha avuto modo di lavorare, egregiamente, in casa Biancavilla e adesso è pronto a ripartire.

 

Biancavilla: Non si ferma più la società di patron Furnari, che mette a segno un colpo di mercato davvero importante: Tommaso Bonanno ha ceduto alle avances biancavillesi dopo aver rifiutato il corteggiamento di diversi club, ed è ufficialmente un calciatore gialloblú. Attaccante, classe ’95, vanta un curriculum di tutto rispetto e numeri di un certo spessore: dopo aver mosso i primi passi in C2 ed in C, ancora giovanissimo, con l’Acr Messina, si accasa al Taranto in D, per poi vivere una parentesi al servizio dell’ Atletico Catania. Nelle ultime cinque stagioni ha calcato diversi importanti campi di Serie D, vestendo le maglie di Gela, Como e Sorrento, mettendo a segno 29 reti. Un profilo di spessore, un elemento degno di nota che va ad aggregarsi al gruppo gialloblú che, giorno dopo giorno, inizia a prendere forma. Benvenuto Tommaso!

 

Città di Sant’Agata: Nuova conferma in casa Città di Sant’Agata. A continuare a vestire ancora il bianco azzurro nella stagione 2020/2021, sarà il portiere Riccardo Ferrara. Un profilo di giocatore, che si va a sposare bene con l’identikit voluto da Società e staff tecnico. Ferrara arrivato lo scorso campionato a stagione in corso, prima del Città di Sant’Agata, ha vestito la maglia del Trapani a più riprese e poi quelle di Maceratese, Casarano e Acireale in Serie D e Lucchese in Lega Pro. “Sono veramente felice di questa riconferma -esordisce il portiere bianco azzurro-. Se devo essere sincero, ci speravo, perché a Sant’Agata sin da subito mi sono trovato benissimo. La dirigenza è composta da persone perbene, i nostri tifosi sia in casa che in trasferta non ci hanno mai fatto mancare il loro sostegno e in Città si vive benissimo. Insomma si trova tutto ciò che un calciatore può desiderare e che lo fa rendere al meglio. Come mia consuetudine, darò il massimo, con la speranza che il mister mi dia la possibilità di esprimere tutto il mio potenziale. Sono carico e non vedo l’ora di partire. Ho già sentito il nuovo preparatore dei portieri Marco Mazzola e mi ha fatto una buonissima impressione. Anche amici che abbiamo in comune mi hanno parlato molto bene di lui. Abbiamo avuto già un confronto sul tipo di lavoro che dovremo affrontare, e sembra già che ci sia la giusta sinergia“.

 

F.C. Messina: Due piste per il futuro di Raffaele Ametrano. Il tecnico, in questa stagione vice di Sullo nella sua parentesi al Padova, ha ricevuto i primi interessamenti da parte di due club: si parla della retrocessa Juve Stabia, fresca di addio con Fabio Caserta, e del FC Messina in Serie D. Lo scrive tuttoC.

 

Marina di Ragusa: Proseguono le riconferme in casa Marina di Ragusa.  È il turno di Alessio Borrometi, classe 2002 ed uno dei ragazzi confermati nell’organico di prima squadra dopo essersi contraddistinto tra le file della nostra juniores la passata stagione, spesso convocato in serie D. Elogiamo anche la Gamesport Ragusa per il lavoro svolto sul ragazzo come settore giovanile e la disponibilità al progetto. “Essere felice della riconferma è dir poco – sono le parole di Borrometi- Qui mi sento davvero a casa. Mister Utro in prima squadra mi ha dato molto sul piano professionale ed umano. Ecco perché la mia disponibilità nei confronti del tecnico e della società erano scontati”.

 

Marina di Ragusa: La società ASD Marina di Ragusa Calcio comunica di aver raggiunto l’accordo per avere le prestazioni di altri due calciatori che lo scorso anno erano già a disposizione di Mister Utro. Si tratta dell’attaccante Alieu Baldeh, classe 99, alla sua quarta stagione al Marina e Mario Cannia, classe 2003, proveniente dalla Juniores. Sarà un punto fermo per il tecnico palermitano che spesso ha schierato l’attaccante di colore per la sua caratteristica principale, la velocità. “Per me – dice Baldeh– sarà la quarta stagione con questa società. Mi sembrava doveroso accettare la proposta della dirigenza che sta facendo di tutto per costruire una squadra che possa mantenere la categoria. Ancora una volta è stato il progetto del Presidente Postorino a convincermi di continuare la mia esperienza a Ragusa. Sono altrettanto felice di continuare a lavorare con Mister Utro. Con lui ho avuto una crescita esponenziale sul piano tecnico, mentre la compattezza dello spogliatoio mi ha arricchito umanamente. Spero di poter essere all’altezza delle aspettative della società a cui garantisco il massimo sforzo.“ Altra riconferma è quella del giovane 17enne Mario Cannia, che nella seconda metà della passata stagione è stato aggregato costantemente in prima squadra. Anche per Cannia si parla di un ragazzo dalle belle speranze e che potrebbe ritornare utile alla causa.
Sono consapevole – afferma Cannia – di far parte di un organico formato da tanti giovani e per questo lo stimolo è quello giusto per dare il mio contributo quando mi chiamerà. La scorsa stagione, la Juniores e la prima squadra, sono stati importanti accrescere la mia esperienza. La serie D è un campionato molto difficile anche per noi giovani e spero di poter essere in grado di rendere al massimo”

 

Paternò: La società Paternó Calcio comunica, ufficialmente, l’ingaggio del promettente classe ‘01 Cosimo Sprovieri. Esterno destro, cresciuto e formatosi nelle giovanili del Crotone prima di vestire le maglie di Siracusa e Rende, la scorsa stagione ha giocato tra le fila del Palazzolo. Oggi l’ufficialità: Cosimo vestirà la maglia rossazzurra.

 

San Luca: Dopo il divorzio materializzatosi ieri col tecnico De Angelis , il San Luca si è messo a caccia del nuovo allenatore. Trainer che, secondo quanto raccolto dalla redazione di NotiziarioCalcio.com, è stato trovato proprio nella serata di oggi. Sarà Leo Criaco a guidare la matricola calabrese e per lui si tratterà di un ritorno in società anche se in vesti decisamente diverse. In passato Criaco ha infatti ricoperto il ruolo di direttore sportivo, incarico ricoperto fino al 9 dicembre del 2019 quando fu lui stesso a rassegnare le proprie dimissioni per questioni personali.

 

Troina: Il Troina ha tesserato l’attaccante Luca Savasta, classe 1993, nella scorsa stagione alla Sancataldese.Il centravanti raggiungerà nelle prossime ore i nuovi compagni nel ritiro di Gagliano Castelferrato.

 

Troina: Il Troina ha tesserato il giovane esterno sinistro Yahya Sabbar, classe 2003. Un grande colpo in prospettiva per mister Raciti che potrà contare su un giovane talento voglioso di mettersi in mostra . L’Asd Troina dà il benvenuto al calciatore e gli augura le migliori fortune in maglia rossoblù.

 

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica

 

704730cookie-checkGli acquisti e le trattative del 05/08/2020 in serie D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *