post

TELENUOVA: il lungo editoriale sulla Nocerina. Si sta tornando alle ambizioni di un tempo?

Dall’edizione odierna di Telenuova il lungo editoriale del tg sul momento della Nocerina

Nocera inferiore, non è difficile trovarsi davanti striscioni di protesta nei confronti dell’attuale presidente della Nocerina: ne spuntano ogni giorno di nuovi, perché una frangia della tifoseria è apertamente contraria alla gestione Maiorino, la poca chiarezza sulla gestione dirigenziale ha di fatto generato un clima non semplice, dubbi legati alla forza economica della società, sfiducia è dir poco con una negatività che è andata pian piano esasperandosi ma c’è un ma, perché a tutte le contestazioni, alle critiche, alle polemiche ai punti interrogativi, la dirigenza ha risposto con manovre legate ad organizzazione per la prossima stagione, che lasciano trasparire situazioni completamente differenti. Com’è possibile, si chiede qualcuno, viste le difficoltà passate, avrà vinto al superenalotto il patron?
Specie dopo le voci di possibili interessamenti per il rilevo del club, il presidente si è svegliato dal torpore, ha ingaggiato il nuovo direttore sportivo l’ex terzino rossonero in Serie b Riccardo Bolzan, ha superato gli scogli legati ad alcune vertenze, ha creato l’assetto sanitario con uno staff medico di prim’ordine, ha blindato l’allenatore Cavallaro che nonostante la squalifica sarà abile ed arruolabile ad inizio settembre e ha iniziato perfino ad ingaggiare giocatori importanti, non i giovanotti dei primi giorni di mercato ma Adama Diakitè la punta ivoriana tra le più costose della serie d e poi il difensore argentino Santiago Morero ex dell’Avellino che con i suoi trentotto anni si candida a diventare la chioccia del gruppo rossonero per lui esperienze in A e B con Chievo, Cesena e Siena e ancora il ventottenne Andrea Impagliazzo compagno di reparto di Morero che con il Picerno negli ultimi tre anni ha fatto grandi cose ottenendo la promozione in C l’anno scorso era al Giugliano. Ma non è finita qui, negli ultimi anni la Nocerina in ritiro non c’era mai andata: anche questo vuoto è stato colmato. Certo non si andrà sulle Dolomiti come ai tempi di Gambardella ma dal 17 al 24 agosto la squadra sarà in ritiro per una settimana tutti insieme nella vicina Bracigliano alloggiando alla tenuta De Leo per fare gruppo come si dice. Il lavoro tecnico tattico si terrà allo stadio Leo di Siano. Senza torti o ragioni senza far pendere la bilancia da una parte e dall’altra di sicuro questo è il punto attuale della situazione in casa Nocerina, i tifosi debbano augurarsi che sia tutto vero, che si stia tornando alle ambizioni di un tempo e che invece non sia assolutamente vero che le carte possano essere un pericoloso.

705750cookie-checkTELENUOVA: il lungo editoriale sulla Nocerina. Si sta tornando alle ambizioni di un tempo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *