post

Gli acquisti e le trattative del 11/08/2020 in serie D

E’ giunta al termine un’altra giornata ricca di notizie. Di seguito le più importanti

 

SERIE D GIRONE A

 

Caronnese: E’ partita ieri la stagione sportiva 2020-2021 della Prima Squadra della Caronnese. La formazione rossoblù, diretta da Mister Gatti per il secondo anno consecutivo, ha iniziato il lungo periodo di preparazione che la accompagnerà fino all’inizio del campionato. Lo stadio Comunale di Caronno Pertusella sarà la casa ufficiale della squadra che terrà tutte le sedute di allenamento proprio sul sintetico di ultima generazione che sarà poi il palco ufficiale delle partite di campionato. Il primo allenamento della stagione si e svolto alla presenza di Costanza Reina e del neo Presidente Giuseppe Pirola  . Così le parole della Signora Reina: “Non potevo mancare: ogni anno mio padre veniva a salutare la squadra e ho pensato fosse una buona idea incontrare i ragazzi e lo staff al completo il primo giorno di preparazione estiva”. Così le parole del neo Presidente della Caronnese Giuseppe Pirola: “Oggi la presenza di Costanza è molto importante e  rafforza la volontà di tutta la società di proseguire nel progetto Caronnese senza mai dimenticare i nostri valori”. La Caronnese, oltre alla prima squadra, come sempre, andrà a coinvolgere tutte le squadre del settore giovanile dai primi calci alla Juniores Nazionale, prevedendo la presenza di una o più squadre in tutte le categorie. La Prima squadra della Caronnese sarà impegnata nel corso del mese di agosto in allenamenti quotidiani. In programma già alcune partite amichevoli: sabato 22 agosto i rossoblù saranno di scena in Svizzera a Vedeggio per un triangolare mentre il 29 agosto alle 18 si disputerà l’amichevole Caronnese – Vergiatese.

 

Ghivizzano Borgo a Mezzano: Iniziato a porte chiuse il ritiro del Ghiviborgo che parteciperà per il sesto anno consecutivo al campionato nazionale di serie D. Il primo giorno diversamente da tutti gli anni è stato caratterizzato al rispetto dei vari protocolli imposti dal Covid 19:  porte chiuse, registrazione, misurazione febbre e test sierologico sia  per i giocatori, staff  e sia per i dirigenti che accompagneranno i ragazzi fino alla fine. Un giorno senza mettere le scarpette e senza toccare il pallone. Successivamente il mister Rino Lavezzini, accompagnato dal suo staff ,dal  DS Luca Pacitto e dal team manager Rodolfo Maracci, sotto l’ombra dei magnifici tigli nel magico ambiente  dello stadio delle terme di bagni di Lucca , ha presentato alla rosa dei giocatori  la sua filosofia  calcistica: “Una squadra con un anima mai domita, sempre protagonista per competere con tutti” “Giocatori con forti caratteri , ambiziosi con l’aspirazione di crescere per arrivare nel prossimo campionato a giocare nel professionismo qualificando così anche la società del Ghiviborgo come società ideale per far crescere i giovani”. Dopo un break a base di frutta fresca davanti agli spogliatoi il presidente Alessandro Remaschi ha presentato ai vecchi e ai nuovi calciatori la società e le aspirazioni degli sportivi della Valle. Motivando tutti con un appassionato intervento sulla base della sua esperienza di vita e citando delle massime come “non è forte chi non cade, ma chi cadendo ogni volta ha la forza di rialzarsi”. Infine ha invitato tutti i ragazzi a vivere  sempre con la  felicità interiore perché “un atleta triste è un atleta che parte sconfitto e nessuno di voi è triste“. Il rompete le righe è stato fatto da Giovanni Malloggi che  ha ricordato a tutti  che da domani,  dopo i risultati dei test  sierologici della mattina, alle 16,30 si inizia a sudare.

Portieri:

> 1) Pagnini Jacopo  97
> 2)
>Difensori:
> 3)  Cianci Flavio   94
> 4)  Santeramo Salvatore   95
> 5)  Simoni Simone 2001
> 6)  Dell’ Orfanello Ugo 2000
> 7)  Poggesi Andrea   2002
> 8)  Manfredi Nicola   2002
> 9)  Balloni Federico  2000
> 10)Pietrazzini Lorenzo 2001
> 11)Pazzaglia Antonio 2001
>Centrocampisti:
> 12) Bartolini Daniele 95
> 13) Muscas Alberto 97
> 14) Polacchi Angelo 2001
> 15) Brunozzi Andrea 2001
> 16) Viti Saverio 2001
>Attaccanti :
> 17) Andreotti Luca 96
> 18) Felleca Francesco 98
> 19) Nottoli Edoardo   99
> 20) Del Re Salvatore   2002
> 21) Belluomini Edoardo 2003

ETA MEDIA ANNI 21 E DUE MESI

Juniores  Aggregati in prima squadra
>22) Tozzini     portiere    2003
>) Martinelli portiere     2003
> 24) Giovannetti  centrocampista   2003
> 25 ) Federigi    centrocampista    2002
> 26 ) Tragni        centrocampista    2003
> 27 ) Lartini         Difensore   2003

 

Lavagnese: Dopo aver riconfermato la quasi totalità della rosa della passata stagione la Società ha provveduto a completare il reparto offensivo con un elemento di sicuro valore ma in cerca di riscatto dopo l’infortunio che, complice il Covid 19, lo ha tenuto lontano dal rettangolo di gioco per tutta la stagione. Daniele Buongiorno, 188 cm di attaccante nato a Castel di Sangro il 10 Febbraio 1994, ne viene da una stagione non rosea in quel di Seravezza, infortunatosi durante la preparazione estiva in Toscana non è riuscito ad esordire complice la pandemia del marzo scorso. Prima dell’esperienza verdeblù l’attaccante abruzzese ha giocato nel settore giovanile del Genoa, in C2 con Campobasso e Messina, in D con Celano, AlmaJuve Fano, Novese e Roccella e in Eccellenza piemontese con Cavour e Fossano. L’ultima apparizione in gare ufficiali è stata però nella stagione 2018/19 quando ha vinto il campionato di Serie D con la Pianese contribuendo al salto di categoria bianconero con 9 reti in 41 gare.

 

Lavagnese: All’Edoardo Riboli di Lavagna, prima dei convenevoli, sanificazione delle mani e misurazione della temperatura per tutti, poi ad accogliere i calciatori: il Presidente Stefano Compagnoni, il Direttore Sportivo Simone Adani, il Club manager Davide Focacci, il responsabile marketing Andrea Fusieto Merciari, l’assistente arbitrale Enrico Zanichelli e tutto lo staff tecnico coordinato dall’allenatore Gianni Nucera. Un’ora di chiacchiere, istruzioni per il nuovo protocollo anti Covid 19, consegna del materiale personale da allenamento e foto di rito. Da oggi martedì 11 agosto Avellino e compagni suderanno sul sintetico dell’Angelo Daneri di Caperana (a porte chiuse) a causa dei lavori di rifacimento del manto lavagnese che inizieranno a giorni.

I convocati: Portieri – Boschini (2001), Spaggiari (2003) e Cavallo (2004).

Difensori: Avellino, Bacigalupo (1999), Di Lisi (2001), Di Vittorio (2001), Oneto, Orlando (2002), Profumo (2002), Queirolo (2000), Rossini, Scorza (2003).

Centrocampisti: Alluci, Bagnato (2000), Basso G. (1999), Cantatore, D’Orsi, Lauro (2003), Picasso, Romanengo (2000).

Attaccanti: Basso S., Bei (2002), Bonaventura, Buongiorno, Perasso (2001), Tripoli.

 

SERIE D GIRONE B

 

Real Canepina: Si completa la rosa della Real Calepina. Gli uomini della squadra mercato hanno operato gli ultimi innesti di qualità, puntando su sei giovani di talento, quattro dei quali proveniente da alcuni dei settori giovanili più prestigiosi del panorama calcistico italiano, come Cremonese e Feralpisalò. Uno sforzo non da poco da parte della società, che sottolinea ancora una volta la volontà dei dirigenti di non lasciare nulla al caso per questa nuova avventura in serie D.  Diamo quindi il benvenuto nella famiglia Real Calepina a Federico Cerri, Michele Fini e Andrea Rossi (tutti Cremonese) e Fabio Locatelli (Feralpisalò), mentre per Alessandro Negri e Nicola Pasinelli si tratta di un’importante e meritata riconferma per il buon lavoro svolto nella passata stagione. Buon lavoro ragazzi!

 

Seregno: Il Seregno Calcio comunica di aver raggiunto l’accordo con il calciatore Gladestony Estevao Paulino Da Silva per la stagione sportiva 2020/21. Centrocampista italo-brasiliano classe 93’, Gladestony arriva a Seregno dopo diverse esperienze nelle massime serie in Brasile, Olanda e Portogallo.  In Italia ha disputato campionati di Serie B e C, vestendo le maglie di Catania, Messina, Pro Vercelli e Siena. Benvenuto a Seregno Gladestony!

 

Scanzorosciate: Di seguito tutti i calciatori presenti in ritiro in casa Scanzorosciate e l’organigramma tecnico e societario:

Portieri:

Enrico Romeda (99 da AC Crema); Michele Berardelli (01 da Giana Erminio).

Difensori:

Paul Antah (01); Francesco Bianchi (02); Niccolò Bonazzi (01 da Albino Leffe); Angelo Cazzago (00 da Villafranca); Lorenzo Corno (92); Edoardo Gabarini (97); Jacopo Mazza ( 91 da Valcalepio); Michele Rota (91); Gabriele Uccelli (02).

Centrocampisti:

Giorgio Bertacchi (90); Simone Fumagalli (01); Bruno Moraschini (01); Davide Ravasio (02); Andrea Stefanelli (99 fine prestito a Forza & Costanza); Lorenzo Vallisa (02); Marco Zambelli (98).

Attaccanti:

Chijoke Aranotu (92); Faisal Bangal (95); Lorenzo Lizzola (01); Michele Valli (85 da Villa d’Almè VB.)

Aggregati:

Daniel Barcella (03); Mattia Binetti (03); Filippo Manzoni (02); Stefano Zamboni (03).

Staff:

Allenatore: Nicola Valenti

Vice allenatore: Luca Pelliccioli

Aiuto allenatore: Gianluca Giugnetti

Preparatore atletico: Flavio Borghi

Preparatore portieri: Maurizio Amboni

Team manager: Giovanni Perico

Medico sociale: Dr.Silvestro Capelli

Massaggiatore: Alessandro Rundo – Carlo Viganò

Organigramma societario:

Presidente onorario: Gianmarco Cucchi

Presidente: Flavio Oberti

Vice presidente: Giordano Chiesa – Walter Pizio

Segretari: Gianni Lena – Massimo Vitali

Direttore tecnico: Franco Giugnetti

Direttore sportivo: Matteo Vavassori

Coordinatore Juniores: Johnny Boni

Responsabile settore giovanile: Giuseppe Silvestri

Responsabile settore giovanile agonistica: Augusto Foresti

Magazziniere: Renato Algeri

Responsabile campi: Davide Bisciotti

 

Trento: La redazione di Triveneto Goal in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra gialloblu. «Io ho firmato con il presidente Mauro Giacca con il solo obiettivo di vincere. Spero di poter esordire in Lega Pro con il Trento». Sulle colonne del “Corriere del Trentino” suona la carica Grasjan Aliù. Il quale aggiunge: «Ferri Marini? È uno dei pochi con il quale non ho mai giocato assieme né affrontato da avversario. Però parla la lingua internazionale del calcio, rispetto a me è meno prima punta, gli piace toccare più palloni e tornare indietro a prenderseli. Direi che siamo assolutamente complementari. Obiettivi? Un attaccante vuole e deve segnare, su questi ci sono pochi dubbi. Se però la squadra vince ed io non vado in rete mi sento comunque realizzato. Ergo metterei subito la firma per ritrovarmi tra i professionisti senza aver scaraventato chissà quanti palloni alle spalle dei portieri»

 

SERIE D GIRONE C

 

Chions: Sedici presenze su 19 gare con la Primavera del Pordenone nell’ultima stagione con il grado di capitano. Con questo score Marco Tomasi, classe 2001, difensore roccioso, si prenota per vestire una maglia Gialloblù nel prossimo campionato di Serie D. Il suo cammino nel calcio parte con i piccoli amici del Pro Fagnigola, società con la quale condivide 4 anni. A nove anni passa alla Liventina Gorghense dove trascorre altri 4 anni molto intensi che lo forgiano. Salutata l’esperienza veneta passa per due stagioni alla Sacilese dove rimane fino al fallimento per poi passare al Pordenone. Con i neroverdi diventa campione d’Italia Under 17 nella finale vinta contro il Prato e trascorre 4 anni che lo proiettano come prospetto interessante nel calcio dei grandi.

 

SERIE D GIRONE D

 

Correggese: Dopo l’esperienza alla Reggiana, Marco Lancetti, torna nella sua terra e lo fa con il ritorno alla Correggese come direttore sportivo, un ruolo che qui a Correggio aveva già ricoperto per un tempo molto breve. Quindi ci tiene subito a precisare che “con il presidente Claudio Lazzaretti non abbiamo mai litigato per avendo in quel momento modi diversi di vedere il calcio. Anzi, in questi anni ci siamo sempre sentiti e quando mi ha proposto di tornare ho accettato con entusiasmo. Ho 64 anni e da 11 sono in pensione, nel calcio ne ho viste tante e quindi sono molto tranquillo”.Poi il discorso verte sulla costruzione della squadra per il prossimo campionato di Serie D. “Il mercato è praticamente chiuso – spiega Lancetti – direi al 95% perchè rimane ancora qualcosa da valutare sui giovani. Tutti i  giocatori che avevamo in mente sono arrivati, quindi siamo molto soddisfatti. Poi sarà il campo a parlare come sempre, ma l’obiettivo di una rosa che è rimasta con un età abbastanza giovane è sempre quello di entrare nella griglia playoff”. Tra quelli che non sono rimasti Lancetti precisa che “il portiere Sorzi ha deciso di fare altre scelte come anche l’attaccante Simone Saporetti che vuole provare il salto nei professionsiti, mentre Mandelli e Valeriani non rientravano più nei piani societari”.

 

Crema: Continua la campagna acquisti del Crema con la conferma importante di Lorenzo Biglietti, difensore di grande corsa e resistenza che già nella scorsa stagione ha fatto alcune apparizioni nella rosa nerobianca prima con mister Tacchinardi e poi con Andrea Dossena. Classe 2001, Biglietti ha militato nel settore giovanile del Piacenza e della Cremonese dove si è affermato come uno dei giocatori più interessanti e dotati di carattere. Si è messo in mostra durante lo stage estivo presso il Centro San Luigi e ha convinto mister Dossena che ha deciso di inserirlo nella squadra.“Stimo molto l’ambiente del Crema – ha dichiarato Biglietti al termine dell’incontro di presentazione che si è svolto nella sede nero bianca – e per me questo sarà sicuramente un anno decisivo nel quale voglio imparare moltissimo e dare il mio contributo per raggiungere gli obbiettivi della società. Il gruppo che si sta formando è giovane, pieno di entusiasmo e motivato. Il mister ha l’esperienza per condurci al meglio e creare l’unione fra di noi. Credo nel lavoro, la vera arma per riuscire a fare bene. Ringrazio la società per la fiducia e l’opportunità’ che mi ha dato. Voglio dimostrare il mio valore dentro e fuori dal campo”.

 

Desenzano Calvina: Nella stagione della grande rimonta, nella Calvina si fa spazio un centrocampista dallo stile moderno, di possente fisico e con un notevole senso del gol. Si tratta di Andrea Crema il cui futuro è lì a un passo, quest’anno infatti, la volontà della proprietà del Desenzano Calvina di riconfermarlo, potrebbe essere annotato da tanti addetti ai lavori come uno tra i giovani più interessanti. Questo Desenzano Calvina può essere quindi il trampolino ideale per una esperienza tra i “pro”.Cresciuto calcisticamente nel Castiglione, squadra del suo paese, all’età di 12 anni si accasa alle giovanili del Montichiari, dal quale però ben presto, complice il fallimento della società, fa ritorno a casa.Da lì un salto verso la Feralpi Salò, dove nella Berretti trova mister Damiano Zenoni che lo migliora tecnicamente e la stagione 2017/2018 diventa la sua prima vera annata da calciatore dove nell’Imolese in serie D timbra 14 presenze e 3 go.L’anno successivo si accasa alla Reggiana dove fino a Dicembre gioca 9 partite di campionato di Serie D e 3 di Coppa Italia. A Gennaio 2019 però finisce l’avventura granata che rientra alla Feralpi Salò per essere dirottato nel Caravaggio in Serie D dove gioca altre 12 partite.
Nella scorsa stagione Andrea Crema arriva alla Calvina dove chiude quello storico campionato dal doppio volto con 24 gettoni presenza e 5 gol.Quest’anno il centrocampista biancoazzurro viene riconfermato, a causa della brusca interruzione della stagione passata, la nuova regola obbliga ancora per un anno la presenza in campo di un classe 1999 (Andrea Crema è nato ad Asola il 18 Maggio 1999) che lo mantiene ancora vivo nel reparto giovani, anche se le sue indubbie qualità lo avrebbero probabilmente mantenuto comunque nella rosa di mister Florindo.

“Essere riconfermato in una squadra dove la proprietà non nasconde ambizioni, è certamente motivo di orgoglio – commenta Andrea Crema – dopo aver ricevuto l’offerta non ho esitato ad accettare“

Come si sente in organico tra i suoi compagni di grande esperienza e di blasone come Cazzamalli, Palmieri, Franchi e altri?

“Già dall’anno scorso ho avuto la possibilità di giocare con giocatori di questo calibro. Penso di aver imparato molto da loro, mi hanno fatto crescere in campo e fuori. Quest’anno si sono aggiunti Palmieri e Franchi, due pedine importanti che possono contribuire alla mia crescita“

Si sente quindi preparato a giocare con loro?

“Mi sento preparato ma soprattutto fortunato. Giocare con compagni di questo tipo è un lusso“

L’anno scorso avete lasciato qualcosa a metà. Nel campionato prossimo entrerà in campo con la voglia di continuare quanto interrotto o crede sia opportuno resettare tutto e iniziare una storia nuova?

“Stavamo andando molto bene, un ruolino di marcia invidiabile. Peccato però che il Covid ci abbia fermato. Ripartiamo da quel punto consapevoli che avremo molto da dire dimostrando che la graduatoria di fine stagione sarebbe potuta essere migliore fossimo potuti arrivare fino alla fine“

L’ossatura della scorsa stagione è stata confermata, ritiene imprtante questo aspetto?

“Lo ritengo importante perchè non sarà come l’anno scorso che abbiamo dovuto mettere in preventivo che avremmo dovuto conoscerci prima di pensare a qualsiasi altra cosa. Ora invece ci conosciamo già e possiamo già partire in quarta“

Lei gioca a centrocampo a ridosso delle punte. E’ un ruolo che ha sempre interpretato o è stata l’intuizione di qualche allenatore che ha trovato sul suo cammino?

“Ho ricoperto questo ruolo da quando ho cominciato a giocare dopo il settore giovanile. Prima ho ricoperto anche un ruolo più basso e addirittura in difesa“

Ma lei dove si sente più realizzato in campo?

“Dove sto giocando ora mi trovo bene, anche da trequartista potrei dire la mia“

Dopo l’attività sportiva ha anche altri interessi?

“Nella vita mi dedico solo al calcio. Dico con sincerità che ad altro per ora non penso. Sto puntando tutto sul calcio sperando che il futuro mi dia ragione“

Si ritiene di carattere ambizioso?

“Si lo ammetto. Mi piace molto tutto quello che sto facendo e mi sto concentrando affinchè mi possa portare più in alto possibile“

Come ha cominciato a giocare a calcio?

“Quando avevo 4 anni guardavo mio cugino giocare Lorenzo, ho deciso allora di provarci anche io con tanti sogni nel cassetto“

Ce ne dica uno

“Ho sempre sognato di diventare calciatore e di giocare con la maglia della Nazionale“

C’è un giocatore con il quale piacerebbe giocare?

“Sinceramente speravo che Bracaletti restasse al Desenzano Calvina. Oltre ad essere un grande giocatore penso di aver imparato molto da lui. Anche se siamo giocatori completamente diversi, lo ammiravo spesso su come si allenava e su come gestiva l’allenamento“

E un giocatore simile a lei come caratteristiche?

“Cazzamalli. Da lui si può solo imparare sia da come gioca, sia per la sua esperienza“

E se per un attimo chiudiamo gli occhi e sogniamo un Andrea Crema in serie A, chi le piacerebbe avere al suo fianco in una partita?

“Così su due piedi dico: Paul Pogba“

E a chi le piacerebbe fare gol?

“Sicuramente a Buffon ma la vedo molto dura (ride ndr). E’ un giocatore che stimo molto e quindi un gol al numero uno renderebbe la cosa di una magia incommensurabile“

Lei ha appena compiuto 21 anni, quindi ritengo sia troppo giovane per avere già famiglia. Ma c’è comunque una donna nel suo cuore?
“Sono fidanzato da un anno e due mesi con Carla, mi segue spesso alle partite, mi sprona e fa il tifo per me. Sono felice di stare con lei“

 

Lentigione: Oggi pomeriggio ha preso il via la stagione 2020/2021 di Serie D del Lentigione. Il raduno è previsto per le ore 16 presso l’Immergas Green Arena di Sorbolo Mezzani, nel parmense, e alle 17.30 si partirà con la prima seduta di allenamento che saranno a porte chiuse e l’accesso alla struttura sarà autorizzato ai soli tesserati del Lentigione Calcio. Di seguito la lista dei convocati.

Portieri: Edoardo Belli, Federico Cheli

Difensori: Lorenzo Dall’Osso, Simone Dodi, Matteo Rossini, Pierangelo Tarantino

Centrocampisti: Aimen Bouhali, Matteo Canrossi, Gianvincenzo Martino, Nicolò Scalini, Davide Zagnoni

Attaccanti: Francesco Barranca, Lorenzo Caprioni, Gabriele Piccinini, Aiman Sanat, Gian Piero Tozzi

A questi vanno aggiunti 4 giovani aggregati con regolare nullaosta che verranno tesserati al 1 settembre all’apertura delle liste professionistiche e ufficializzati nei prossimi giorni

AREA TECNICO SPORTIVA

Direttore Sportivo: Alberto Biagini

Segretario: Pier Paolo Dell’Acqua

Collaboratore Scouting: Vittorio Rosato

Team Manager: Sergio Balia

STAFF TECNICO

Allenatore: Roberto Notari (nella foto di Barbara Bastoni)

Preparatore Atletico: Graziano Araldi

Preparatore Portieri: Gino Carra

Fisioterapista: Daniele Fontanesi

 

Lentigione: Il Lentigione ha acquisito le prestazioni sportive del calciatore Galli Enrico. Enrico cresciuto calcisticamente nel Reggiolo, passa nel settore giovanile Carpi, prima di approdare alla Reggiana, dove sia negli Under 17 sia in Berretti diventa protagonista con ottime prestazioni, tanto da meritarsi la chiamata in prima squadra dove debutta in Coppa Italia di Serie C.
Dalla Reggiana fa ritorno al Carpi dove gioca con continuità in Primavera. Approda alla Correggese nel dicembre 2018 dove vince il campionato di Ecellenza disputando diverse gare nel finale di campionato. Nell’ultima stagione prima un infortunio e poi lo stop dettato dal coronavirus non gli consentono di essere protagonista.
Calciatore forte fisicamente, abile nel gioco aereo, può essere impiegato sia da Difensore centrale sia da centrocampista centrale.

 

Rimini: La redazione di Romagna Sport e il giornalista Daniele Manueli in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra romagnola. Sarà annunciato nelle prossime ore l’ingresso di ALFREDO CARDINALE, dal 2007 al 2012 giocatore biancorosso e nelle ultime stagioni vice allenatore di Oscar Farneti alla Savignanese  prima e di Mastronicola poi prima dell’emergenza Covid. Con Mastronicola (piuttosto il suo posto alla guida della Savignanese è stato preso da Nicola Campedelli) è stato anche compagno di squadra centrando la promozione dalla D alla C. Cardinale sarà il direttore tecnico e affiancherà il direttore sportivo Pietro Tamai nell’allestimento della rosa biancorossa Antonello Sammarco nell’aspetto organizzativo. Il  contatto con Alfredo Rota risale a qualche tempo fa, nelle prossime ore dovrebbe essere messo nero su bianco. Ci sarà probabilmente un tandem alla guida del settore giovanile biancorosso. Promosso sul campo LORENZO MAGI, allenatore della Under 14, che a Coverciano ha conseguito il patentino federale di match analyst, la figura istituita nel 2018 dalla FIGC. Classe 1973, laureato in Scienze Motorie, Magi è stato per un decennio nel settore giovanile del Rimini e per un lustro tecnico nel settore tecnico della Federcalcio sammarinese: due Europei con la Nazionale Under 17 e ha guidato l’Under 16. WALTER BERLINI, che nel primo anno di Grassi ha ricoperto il ruolo, sarà un valente supporto tecnico con compiti in particolare di osservatore e di cura dei rapporti con le società della provincia. Magi rappresenta la migliore soluzione per il dopo Righini: conosce al meglio la situazione del settore giovanile biancorosso e Berlini è un uomo esperto, con passione, che ha già ricoperto l’incarico ed entrambi assai stimati sanno come muoversi con le società locali e non solo.  Tra i volti nuovi – e locali – potrebbe esserci quello di GIACOMO NANNI,classe 1995, riminese doc, ex Fya Riccione, Rimini, Sammaurese, Cesena e San Marino ed esperienze all’Angelana e alla Nuorese sempre in Eccellenza. Sarebbe un ritorno quello del difensore. Ha già un accordo col Diegaro (Eccellenza), ma domani potrebbe ricevere il via libera dal ds del club cesenate Marco Ricci. Altro nome caldo è quello di GIANMARCO FABBRI, esterno di fascia sinistra classe 1997, ex Sangiustese, Santarcangelo, Cattolica e Porto Tolle (32 presenze). E’ nativo di Senigallia. Un tris di campionati in D, inframezzati anche da una stagione in Serie C, con la casacca del Fano dove – all’età di appena 20 anni – ha collezionato 8 presenze da titolare. Complessivamente parliamo di oltre 100 presenze fra D e C. L’accordo potrebbe arrivare domani. Gli acquisti per il Rimini non finiscono qui, si tratta anche un centrocampista proveniente dalla Serie D già protagonista da queste parti. Mentre sul fronte societario è slittato di 24h l’incontro con alcuni imprenditori lombardi che hanno chiesto di sedersi al tavolo per parlare con la neonata società.

 

Rimini: Il Rimini FC comunica di aver raggiunto l’accordo per l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del difensore Niccolò Pupeschi ( Fiesole 08/03/1991). Il primo arrivo in casa biancorossa, nelle ultime tre stagioni ha vestito le maglie delle seguenti società: ASD L’Aquila 1927, US Follonica-Gavorrano e SS Matelica Calcio.

 

SERIE D GIRONE E

 

Aglianese: La società Aglianese Calcio 1923 comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del difensore centrale Samuele Salvadori. Nativo di San Miniato, classe 1987, Salvadori vanta una grande esperienza in categoria per aver vestito le casacche di Poggibonsi (in C2), Scandicci, Fortis Juventus, Gavorrano (anche in C), Montevarchi e San Donato Tavarnelle. «Quando i direttori mi hanno chiamato – ha dichiarato il giocatore – sono bastati pochi minuti per capire che Agliana potesse essere per me la scelta migliore: la società è solida, la squadra è di qualità e in più sono vicino a casa. Conosco molti dei miei compagni per averci giocato insieme in passato, sono tutti buonissimi giocatori e ottime persone». Il giocatore è già a disposizione di mister Francesco Colombini, da ieri la squadra è al lavoro per i primi allenamenti stagionali. «Speriamo di poter ripagare la fiducia della società con una gran bella stagione – ha aggiunto Salvadori – siamo partiti molto carichi e abbiamo tutti voglia di dimostrare il nostro valore in campo, soprattutto dopo 5 mesi di inattività».

 

Aquila Montevarchi:   L’Aquila 1902 Montevarchi ha il piacere di comunicare di aver tesserato per la stagione 2020/2021 il centrocampista Isuf Cela, classe 1996, proveniente dal Team Altamura. La Società procede con la campagna di rafforzamento della squadra assicurandosi un centrocampista duttile e di grande prestanza fisica. Cela, nato ad Elbasan in Albania il 18/09/1996, ha collezionato 85 presenze e 7 reti in seri D vestendo le maglie di San Donato, Follonica-Gavorrano e Team Altamura. Cela ha poi collezionato 10 presenze con la maglia del Prato in Serie C, dopo aver svolto tutta la trafila nel settore giovanile, e due stagioni nelle giovanili del Bologna. Benvenuto Isuf nel Club più antico della Toscana.

 

Badesse: E’ iniziata oggi allo stadio “Daniele Berni” la preparazione del Badesse, in vista della stagione di Serie D che prenderà avvio il prossimo 27 settembre. Venti i giocatori presenti agli ordini di Fabio Guarducci. Il programma prevede allenamenti quotidiani fino a venerdì 14 agosto e poi lunedì e martedì della prossima settimana. La squadra quindi mercoledì 19 partirà per il ritiro di Montecatini fino al 29 agosto. In calendario sono già fissate alcune amichevoli: il 26 contro lo Zenith Audax, il 2 settembre contro il San Casciano, il 6 contro il Poggibonsi e il 12 contro la Fortis Juventus. Di seguito la rosa:

Lorenzo Ammannati; Stefano Broccoli; Guido Calamandrei; Stefano Castellani; Emanuele Conti; Tommaso Corsi; Vieri Di Blasio; Matteo Favilli; Pietro Federici; Ruggero Frosinini; Mattia Gargano; Francesco Guidelli; Alessio Lava; Lorenzo Lombardini; Pietro Manganelli; Emanuele Neri; Matteo Motti; Gianni Riccobono; Filippo Siliberto; Cristian Ussia.

E lo staff tecnico: Fabio Guarducci (allenatore); Luca Corbucci (vice-allenatore); Francesco Martelli (preparatore atletico); Mattia Volpi (preparatore dei portieri); Claudio Ventrice (match analyst).

 

Fanfulla: Dopo il rinnovo di Fabiani, non si ferma il mercato del Fanfulla che puntella ulteriormente la difesa assicurandosi Anass Serbouti. Classe 2000, Serbouti è un difensore centrale che può essere anche utilizzato come terzino destro. E i tifosi più attenti del Guerriero sicuramente si ricorderanno il nome del nuovo arrivato. Quando il 20 ottobre il Mantova fu ospite del Fanfulla alla Dossenina, fu proprio il 20enne a servire l’assist ad Altinier per la rete, poi decisiva, dell’1-0 virgiliano.Nella stagione 2019-2020 Serbouti è stato utilizzato soprattutto da terzino destro, ma, come detto, nasce come difensore centrale. Dopo le giovanili al Varese, il 20enne di nazionalità marocchina, nato il 18 marzo a Oued Zem, approda alle giovanili della Sampdoria in cui rimane fino al luglio del 2017 quando passa al Torino. Qui rimane una sola stagione, nella Berretti, visto poi il prestito al Chieri con cui raccoglie subito nella sua prima stagione in Serie D ben 32 presenze, con anche una rete, messa a segno il 3 marzo 2019 nel corso della 26esima giornata nella vittoria per 3-1 in casa del Bra. L’estate scorsa il ritorno a Torino che lo lascia partire per Mantova alla corte di mister Brando prima e della coppia Garzon-Cuffa poi, con cui raccoglie un totale di 15 presenze, 13 in campionato e 2 tra Coppa Italia Tim e di quarta serie. Quasi 50 presenze in due stagioni quindi per Serbouti, difensore fisico, duttile, con un ottimo passo e dalle grandi potenzialità in marcatura. “Arrivo con una gran voglia di fare bene. Ci sono tante squadre in questa Serie D che puntano ad arrivare in alto, ma sono sicuro di volerci arrivare anche io. Sogno un giorno di arrivare tra i professionisti. Quando ho giocato alla Dossenina la scorsa stagione mi ha colpito il grande calore della tifoseria, un uomo in più per la squadra. In questi giorni ho già sentito Anastasia con cui ho giocato proprio a Mantova e che mi ha detto di non vedere l’ora di allenarsi con me. Con Pascali, Fabiani e Aprile c’è una bella concorrenza, ma sono contento perché mi darà degli stimoli maggiori per migliorarmi” A ricevere Serbouti nel suo primo giorno in bianconero il presidente Luigi Barbati. “Un ragazzo che ha dimostrato già nella scorsa stagione tutte le sue qualità. Per noi è un acquisto molto importante e sicuramente saprà dimostrare il suo valore andando quindi a confermarsi sui livelli visti a Mantova. Con la sua aggiunta andiamo ad arricchire ancora di più la difesa dopo il rinnovo di Fabiani”.

 

Foligno:  Il Foligno ha raggiunto l’accordo per la cessione a titolo definitivo del difensore classe 2004 Andrea Battistelli alla A.C. Monza Calcio S.p.A., società neopromossa in Serie B. Ad Andrea, che con orgoglio possiamo vantare di aver cresciuto calcisticamente, l’ “in bocca al lupo” per questa sua avventura e per un proseguo di carriera pieno di soddisfazioni, con la speranza che tanti altri ragazzi del nostro Settore Giovanile possano seguire le sue orme.

 

Foligno: Il Foligno ha raggiunto l’accordo con l’attaccante Gabriele Zerbo per la stagione sportiva 2020/21. Il giocatore, che ha appena rescisso il contratto con la Fermana, in passato ha indossato anche le maglie di Feralpi Salò, Paganese e Palermo, con cui è stato anche il più giovane esordiente di sempre in Europa League.

 

Follonica Gavorrano: La redazione di Grosseto Sport in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra toscana.  Sistemata la difesa con l’arrivo del talentuoso difensore Federico Ampollini, scuola Monza, il Follonica Gavorrano ha praticamente chiuso un mercato di prima qualità. Per completare la rosa a disposizione mister Giancarlo Favarin, il direttore generale Filippo Vetrini è alla ricerca di un portiere 2001. «Vogliamo inserire nel nostro organico – spiega Vetrini – un portiere 2001 che si giochi la maglia da titolare con il nostro talentino Francesco Ombra, classe 2002, che ha già debuttato lo scorso anno con la nostra maglia in serie D e che due anni fa è stato il portiere titolare della nazionale under 18 dilettanti». Nella prima parte della preparazione, che si concluderà il 14 agosto, Ombra sarà affiancato da Alex Barbanera, aggregato dalla Juniores. In casa biancorossoblù si respira un’aria serena, per la consapevolezza di aver allestito una rosa che può garantire un ruolo da primattore. «Sono soddisfatto – prosegue il direttore generale – per l’organico che abbiamo messo in piedi; abbiamo ringiovanito, ma siamo andati ad accontentare mister Favarin con giocatori che nonostante la giovane età hanno una buona esperienza in categoria». Il Follonica Gavorrano si presenterà al via del campionato di serie D con la volontà di diventare protagonista: «Sarà un bellissimo campionato, specie se le toscane saranno inserite nello stesso girone, con la presenza del glorioso Siena, del Prato, dell’Aglianese». «Sono già iniziate le prime schermaglie – sottolinea Vetrini – nessuno spende nulla: c’è chi dice che si vuole divertire dopo aver preso Brega, Remedi e Colombini, oppure chi dice di aver speso un quinto delle altre con Grassi e Bortoletti. Discorsi che fanno parte del gioco e devo anche dire che è piacevole che i derby inizino già con la dialettica fra i dirigenti, in attesa di far parlare il campo».

 

San Donato Tavernelle: Il San Donato Tavarnelle comunica di aver acquisito per la stagione 2020/2021 le prestazioni di Samuele Viligiardi, classe 2000 centrocampista proveniente dal Grosseto e con un passato nell’Empoli Il giocatore sarà regolarmente a disposizione di mister Paolo Indiani il prossimo lunedì 17 agosto in occasione del primo giorno di preparazione “Sono felice di aver scelto San Donato tavarnelle perché ci sono tutti i presupposti per fare bene. Ringrazio la società e il direttore per avermi dato questa opportunità e la presenza di mister indiani ha incentivato la mia scelta perché so che mi può insegnarmi tanto. Sono pronto e carico per questa nuova avventura e non vedo l’ora di cominciare

 

SERIE D GIRONE F

 

Atletico Fiuggi: L’Atletico Terme Fiuggi ha alzato il sipario sulla nuova stagione. La squadra si è radunata ieri sul manto erboso del Capo I Prati al servizio di mister Incocciati. Presente anche l’ultimo acquisto rossoblù: Riccardo Nori. Innesto di lusso perché l’estremo difensore nell’ultima stagione ha ricoperto il ruolo di terzo portiere nella prima squadra dell’Ascoli. “Sono arrivato qui senza conoscere nessuno, e sono passati pochi giorni, però il gruppo e lo staff sono stati subito disponibili sia con me che con altri compagni che si trovano nella mia stessa situazione. Tra i miei compagni vedo molta voglia di migliorare e spero che questa sia l’annata giusta per farlo”. Il classe 2000, cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli, spiega subito perché non ha avuto dubbi nello scegliere l’Atletico Terme Fiuggi: “Questa società milita in una categoria importante, con giocatori di rilievo e con un progetto ambizioso alle spalle. Il tutto rende quest’avventura un’esperienza che credo sarà molto formativa, sotto il profilo tecnico-tattico e mentale”. Nori è già al lavoro sul campo con ben chiari in mente gli obiettivi: “Per la stagione che verrà spero si realizzino molti obbiettivi a cui punto, sia collettivi che personali. Uno di questi è dare ogni giorno il massimo per i miei compagni e per la società, solo con spunti di questo tipo si può fare la differenza e creare un gruppo unito sia dentro che fuori dal campo”.

 

Campobasso: La redazione di A Tutto Calcio e il giornalista Pierluigi Trombetta in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra molisana. In casa Campobasso ancora non si conosce ancora appieno quale sarà la categoria, per quanto ad oggi il sogno di ritornare in Serie C è molto complicato visto che non ci sono posti liberi disponibili. Di certo la volontà dei molisani nel caso in cui disputassero la D, è quella di puntare a vincere il massimo campionato dilettantistico e tornare finalmente tra i professionisti e magari, vincendo sul campo ci sarebbe anche più gusto. Dunque, gran parte della rosa è stata confermata, Danilo Alessandro se ne è andato e deve essere rimpiazzato. Nome nuovo in attacco accostato ai rossoblu è quello di Daniel Zinon Kouko. Duttile attaccante che può ricoprire il ruolo di punta centrale, di seconda punta e di esterno d’attacco. L’ivoriano classe 1989 ha disputato con l’Arzignano il suo sesto campionato consecutivo in Serie C.  30 i gol nel professionismo per Kouko tra Arzignano, Albinoleffe, Olbia e Maceratese. Proprio con i marchigiani la sua ultima stagione in Serie D (stagione 2014/2015) dove in 30 presenze mise a segno 14 reti.

 

Porto Sant’Elpidio: Maurizio Malaigia è il nuovo direttore generale dell’Atletico calcio Porto Sant’Elpidio. Lo ha comunicato nella tarda serata di ieri la società con un post sui propri canali social.

 

Porto Sant’Elpidio: Sono ore febbrili in casa Atletico Porto Sant’Elpidio per scoprire il nome dell’allenatore che sostituirà Eddy Mengo volato sulla panca del Montegiorgio. Mister Ottavio Palladini ha declinato la proposta, ed entro il pomeriggio di oggi potrebbero giungere le novità decisive.

 

Real Giulianova: Il Giulianova ha chiuso un doppio colpo di mercato: secondo quanto risulta alla squadra mercato di notiziariocalcio.com, la società abruzzese ha ingaggiato il centrocampista Lucio Boris Di Lollo, classe ‘93 dalla Nocerina, e l’attaccante Ferdinando D’Ercole, classe ‘99 dall’Olympia Agnonese, entrambi su segnalazione agente Gianfranco Cicchetti

 

SERIE D GIRONE G

 

Carbonia: La direzione sportiva del Carbonia ha definito l’acquisizione delle prestazioni sportive di:

Francesco Pio Quarta, attaccante 2001, cresciuto nelle giovanili del Lecce;

Daniele Cannas, attaccante 2001, cresciuto nelle giovanili del Cagliari calcio ma proveniente dal Foggia dove ha disputato la stagione in serie D;

È stato poi raggiunto l’accordo per la conferma di: Fabio Mastino, esterno del 2001, di Carbonia. Dalla Under 19 del mister Gianni Maricca sono stati aggregati in prima squadra: Alessandro Martinelli, esterno/interno del 2002 di Carbonia; Christian Muscas, esterno ambidestro classe 2002 di Carbonia.

 

Portici: La SSD Portici 1906 annuncia ai suoi tifosi e agli organi di stampa l’arrivo in prima squadra di Gennaro Marigliano, centrocampista duttile nato a Sarno il 17 febbraio 1999. Dopo essersi formato nel settore giovanile del Palermo, Marigliano si è trasferito alla Turris. Ha esordito in D con la maglia del Rotonda nella stagione 2018/19, mettendo insieme 30 presenze e anche un gol, poi le esperienze a Giugliano e Nola nelle ultime due stagioni. Il calciatore si è già unito al gruppo di lavoro che oggi ha cominciato il ritiro allo stadio San Ciro agli ordini di mister Panico.

 

Portici: La SSD Portici 1906 annuncia ai suoi tifosi e agli organi di stampa la permanenza in prima squadra di Antonio Arpino, difensore nato a Vico Equense il 17 novembre 1995. Formatosi calcisticamente nella Juve Stabia, ha militato prima al Savoia e poi al Sorrento per due stagioni. Ha ritrovato la Serie D con la Sarnese nel 2017 prima di passare al Matera l’anno successivo. Nella passata stagione ha vestito i nostri colori e quest’anno resterà uno degli elementi di continuità per il nuovo corso porticese con mister Panico.

 

SERIE D GIRONE H

 

Afragolese: L’Afragolese 1944, comunica a tutti gli organi di informazione ed ai propri tifosi, di aver raggiunto un accordo per un’altra stagione, per le prestazioni sportive di Luca Liguori. Vincitore degli ultimi tre campionati di Eccellenza con le maglie di Savoia, Giugliano e Afragolese, Luca è diventato non solo una sorta di portafortuna, ma uno dei tasselli importanti del reparto arretrato dell’allenatore Masecchia.

 

Casarano: Carlos Biason torna ad essere il desiderio di molte squadre di Serie D. Dopo le problematiche che hanno riguardato lo Sly Trani, l’ex centrocampista del Bitonto è in attesa di svincolo e tornerà a stretto giro sul mercato. Anche il Taranto è sulle sue tracce, l’idea potrebbe essere quella di riformare lo stesso tandem composto con Marsili nella scorsa stagione. Su Biason però ci sta anche il Casarano, pronto a fargli una buona offerta. Tra le altre compagini che seguono il calciatore, ci sono anche Team Altamura e Gravina. Nel frattempo il futuro di Cuccurullo sarà lontano dal Taranto. Il giovane centrocampista di proprietà del Benevento, nelle prossime ore si legherà in prestito alla Cavese. Proseguono i contatti tra il Taranto e il cileno Trecco, ma al momento la trattativa non è partita.

 

Gravina: La FBC Gravina comunica l’acquisizione delle prestazioni sportive del difensore centrale Matteo De Gol. Reduce dalla positiva esperienza al Grumentum, De Gol centrale di difesa classe 1989, ha disputato oltre 150 in serie D con le maglie del Cynthia, Lupa Castelli, Turris e Francavilla. Nel suo curriculum anche stagioni nel professionismo con la Torres, Aversa Normanna e Avellino. Impiegabile sia nella difesa a tre che nella linea a quattro, il neo difensore gialloblù, natìo di Latina, si aggiunge a Romeo e Panebianco nel pacchetto over dei centrali a disposizione di mister Deleonardis per il campionato 2020/2021.

 

Lavello:  Il Lavello ha comunicato che Diomansi Coulibaly è un nuovo calciatore gialloverde per la stagione 2020/2021. Benvenuto Diomansi!

 

Lavello: L’USD Lavello comunica che Francesco Giunta è un nuovo calciatore gialloverde per la stagione 2020/2021. Benvenuto Francesco!

 

Molfetta: Gran fermento per il primo giorno ufficiale di ripartenza della Molfetta Calcio in vista della stagione 2020/21 che vedrà i biancorossi ridisputare un torneo di D dopo ben 24 anni. Nel pomeriggio di ieri, prima seduta di allenamento dopo il termine dello scorso campionato e conferenza di presentazione del nuovo progetto sportivo al complesso turistico Lafayette. Una location d’eccezione che ha accolto un nutrito gruppo di giornalisti e di esponenti della tifoseria, oltre agli interventi del presidente Cormio, del vicepresidente Bufi, del presidente onorario d’Alesio, del direttore generale Camicia, dell’allenatore Renato Bartoli e di Maurizio e Salvatore Altomare (società di comunicazione Studio360).

Il progetto

Programmazione calcistica e di marketing territoriale con al centro lo stesso target: i cittadini molfettesi e le aziende del territorio. Ed ancora: nuova immagine ufficiale, con logo scelto dai tifosi online, e divisa della prossima stagione; oltre a tante altre iniziative in progress da vagliare a seconda dell’andamento dell’emergenza covid (attualmente da settembre dovrebbe essere consentito l’accesso agli incontri dilettantistici a un numero massimo di 1000 persone).

Il Presidente Cormio

“La Molfetta Calcio supporterà le aziende del territorio con operazioni innovative mirate alla valorizzazione del loro investimento. Non deve risultare la solita “sponsorizzazione” fine a se stessa. Abbiamo già in mente e su carta operazioni di marketing che diano più visibilità alle aziende, soprattutto online: con lo streaming, con abbonamenti digitali ad hoc e operazioni di merchandising. Siamo uno strumento sportivo a favore delle aziende in ottica moderna. E puntiamo forte sul settore giovanile. Sono ormai decenni che Molfetta non sforna giocatori professionisti. Dal punto di vista sportivo sono tranquillissimo perché la squadra è guidata da un timoniere capace, “predestinato”, ovvero Renato Bartoli”.

Il Vicepresidente Saverio Bufi e il DG Beppe Camicia

“Sarà un bellissimo campionato. Una stagione indimenticabile. Non vediamo l’ora di partecipare. Andremo in stadi bellissimi. Vogliamo goderci il viaggio e non essere una comparsa. Per questo stiamo strutturando sempre di più la società e stringendo relazioni importanti. Abbiamo un gruppo e una società solida. Questo è il nostro valore vero. Siamo e vogliamo sempre di più essere l’espressione della nostra Molfetta. Per questo, qualsiasi iniziativa vedrà coinvolta la tifoseria e la città. Come è avvenuto per la scelta di questo nuovo logo”.

Mister Bartoli

“Un grande entusiasmo della città e nostro, dello staff tecnico, per questo primo giorno di ritiro. Non vediamo l’ora che cominci il campionato per dimostrare di poter far bene anche in questa categoria. Dobbiamo essere consapevoli che sarà comunque un campionato differente, un campionato che ci vedrà lottare per la salvezza. A prescindere dalle squadre che affronteremo, che ora sono al 50% della costruzione, troveremo compagini di valore, di serie D e quindi dobbiamo essere bravi a reggere l’impatto con una categoria superiore. I tifosi devono essere sempre vicini alla squadra soprattutto per questo. Serve tantissimo il loro supporto. Quest’anno più che mai. Con il DS Frascati abbiamo fatto una scelta “umana”: arrivano a Molfetta uomini veri, ancor prima che giocatori. Giocatori di gamba, di corsa, molto giovani. Anche chi investirà molto più di noi dovrà vedersela con una squadra che lotterà sino all’ultimo minuto, cercando di far forza su questi ultimi aspetti citati”.

Maurizio e Salvatore Altomare – Studio360

“Tutte le iniziative coinvolgeranno la città. Coinvolgimento dei molfettesi è la parola d’ordine. Abbiamo lavorato e continueremo a lavorare sul brand.

Il nuovo logo, scelto dai tifosi attraverso un contest online, combina diversi elementi rappresentativi di Molfetta: il mare, con le sue onde, il biancorosso e la M, iniziale di Molfetta e della Molfetta Calcio. Un nuovo brand che deve creare appeal, deve avvicinare aziende e appassionati, declinabile in diverse soluzioni, come in prodotti legati al merchandising della squadra: cappelli, t-shirt ecc. Operazioni che devono supportare le aziende partner e allo stesso tempo dare la possibilità alla Molfetta Calcio di autofinanziarsi. La nuova divisa ufficiale, invece, è incentrata sul rosso con una banda obliqua bianca e un forte richiamo al territorio con il Duomo stilizzato sul fronte. Un ulteriore richiamo diretto alla città anche come volano per il turismo”.

 

Nocerina: La Nocerina continua a cercare un attaccante. Secondo quanto risulta alla redazione di notiziariocalcio.com, il ds Bolzan ha messo gli occhi su Giancarlo Improta, attaccante campano classe 1987, nell’ultima stagione prima al Portici e poi al Cassino. Tra serie C e serie D, Improta può vantare oltre 300 gare giocate, con più di 100 reti all’attivo.

 

Nocerina: La Nocerina ha raggiunto l’accordo per il rinnovo contrattuale con il calciatore Antonio Calvanese. Il difensore, nato a Napoli, l’11 marzo 1997, ha firmato un accordo annuale fino al 30 giugno 2021. Calvanese è alla sua seconda stagione con la maglia rossonera, essendo arrivato a Nocera nell’ottobre del 2019, ha totalizzato dodici presenze prima dello stop ai campionati.

 

Polisportiva Santa Maria:Sostieni la tua squadra, sostieni la tua città”. E’ il titolo della campagna di crowdfunding che la Polisportiva Santa Maria ha deciso di lanciare, attraverso la piattaforma gofundme.com, per sostenere con un piccolo contributo, volontario e personale, il progetto sportivo dei giallorossi, proiettati per la prima volta nella storia del club nel campionato di serie D. Chiunque volesse, collegandosi al seguente link può dare un libero contributo per sostenere il progetto Polisportiva Santa Maria. Un progetto importante che passa anche attraverso il coinvolgimento sempre più attivo dei tanti cittadini di Castellabate che vivono all’estero, ma che non hanno mai dimenticato le loro origini, sostenendo anche a distanza la squadra giallorossa. “Abbiamo raggiunto quest’anno un traguardo straordinario per la nostra squadra e per il nostro territorio – afferma il presidente, Francesco Tavassi – L’abbiamo fatto insieme ai nostri splendidi tifosi che non ci hanno fatto mai mancare il supporto. Un calore che spesso è arrivato anche da oltreoceano, soprattutto Stati Uniti e Sud America, dove vivono tantissimi cittadini di Castellabate, sempre legati alla loro terra e alla loro squadra. Ecco perché ora, insieme a tutti voi, vogliamo continuare ad alimentare questo progetto, che richiede uno sforzo maggiore anche in termini di risorse. Siamo tutti uniti dall’amore e dalla passione per i colori giallorossi perché, come recita il nostro motto di quest’anno, è una #polisportivaDamare, sempre e comunque, e solamente insieme, come abbiamo sempre fatto, possiamo continuare a vincere. Vi ringrazio ancora una volta per la vostra vicinanza e continuiamo insieme su questa strada perché uniti si vince”. La raccolta fondi inizierà il e finirà l’11 agosto e terminerà l’11 settembre.

 

 

Puteolana: La Puteolana 1902 è lieta di comunicare ai propri sostenitori e agli organi di stampa di essersi assicurata per la stagione sportiva 2020/2021 la presenza in organico dell’attaccante Bara Mamadou Ndiaye, in arte “Bebeto” Nato a Tivaouane, in Senegal il 31/12/1991, l’attaccante senegalese , che ha già giocato in Italia tra C e D con Giulianova, Teramo, e Nereto, ha inoltre esperienze nelle massime serie del campionato d’Ungheria, di Cipro e nella serie B Turca e Svizzera. Proprio mentre era in Svizzera, con la maglia del Lugano, durante un’amichevole contro l’Inter ad Appiano Gentile, fece parlare di lui grazie a un gol in rovesciata e alla doppietta contro i nerazzurri. Il nuovo innesto dei Diavoli rossi , alto 1 metro e novantuno, dotato di forza fisica esplosiva, darà una grossa mano al reparto offensivo di Mister Pepe. Tutta la società, la città e la tifoseria danno un caloroso benvenuto nella casa del Diavolo al nostro “Bebeto”

 

Real Aversa: Il Real Agro Aversa non si ferma. Il presidente Guglielmo Pellegrino regala un altro gioiellino a mister De Stefano per quello che è un roster che migliora giorno dopo giorno. Ha firmato per vestire la maglia granata l’attaccante australiano, con passaporto greco, Joseph Anthony Zawko, classe 1997. Arriva ad Aversa dopo l’esperienza con il Chieti in Serie D e prima ancora con Giulianova, Gladiator, Mondragone e Almunecar in Spagna. Alto 1.90 per 82 kg, Zawko è una punta centrale dotata di buona tecnica, bravo sui calci piazzati e sicuramente ha ampi margini di miglioramento vista anche la giovane età. La carriera del giovane calciatore in Italia inizia nel 2015/16 con la Berretti dell’Aquila calcio. Nel 2016/17 va al San Gregorio, sempre in provincia de L’Aquila, dove in 16 presenze realizza 10 gol. Poi ha girato per i campionati di Eccellenza e Serie D tra Abruzzo e Campania provando anche l’esperienza nella penisola iberica. Ora è nella città normanna e il nuovo attaccante granata non vede l’ora di mettere in mostra tutte le sue qualità per fare sognare i suoi nuovi supporters.

 

Rotonda: Ennesimo importantissimo colpo di mercato. Giuseppe Ruggiero, centrocampista classe 93’, è un nuovo calciatore del Rotonda. Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, con cui ha disputato 3 campionati Primavera, vanta esperienze in Serie C con Pro Vercelli, Ascoli e Cuneo, in Serie A slovena con il Gorica e molti anni di Serie D con Savona, Argentina Arma, Nocerina, Giugliano e Portici.

 

Taranto: Il Taranto ha trovato il suo difensore centrale: secondo quanto raccolto in esclusiva da notiziariocalcio.com, è praticamente fatta per l’arrivo di Vincenzo Guarino, difensore centrale classe ’95, nell’ultima stagione in forza alla Torres di mister Mariotti. Cresciuto nel settore giovanile della Juve Stabia, Guarino conta oltre 100 gare in serie D, con le maglie anche di Potenza, Scandicci, Dro, Nuorese e San Marino.

 

Taranto: La redazione di Mondo Rossoblu in un articolo, che pedissequamente riportiamo, ha effettuato una disamina del calciomercato della squadra pugliese.Intervenuto nel corso della puntata di 100 Sport Magazine, trasmissione in onda su Studio 100 Tv, il direttore sportivo del Taranto Fc Montervino fa il punto sul calciomercato. PITARESSI-SPOSITO – Sposito vorrebbe tornare a Taranto ma l’Empoli spinge per farlo giocare in C. In tutto questo, i rossoblù si sarebbero cautelati con Pitarresi, quando c’è di vero? “Sono due nomi accostati al Taranto ma le cose non stanno proprio cosi” – ha dichiarato il dirigente rossoblù – “evidentemente l’Empoli spinge per farlo giocare in C con la volontà del giocatore. Non esistono casi in cui un calciatore vuole giocare in un posto e la società di appartenenza spinge per altre soluzioni”. GUASTAMACCHIA – “E’ un giocatore che piace a tante squadre e posso dire che l’ho cercato anche io, essendo uno dei primi calciatori che ho contattato. E’ legato moralmente al Bitonto, anche se questa società sta attraversando un periodo delicato viste le vicende legate alla giustizia sportiva. Per lui il Taranto sarebbe la priorità nel caso in cui decidesse di scendere in serie D. Abbiamo mostrato attenzione nei suoi confronti ma chiaramente non possiamo aspettarlo ancora per tanto. Vedremo cosa succederà in questi giorni”. HERRERA-BIASON, DUE CALCIATORI IN USCITA DALLA SLY – “Biason non l’ho mai chiamato, quindi questa è una notizia falsa. Herrera? Come può accadere per tutti i giocatori della Sly, è normale che uno faccia dei sondaggi per capire meglio la situazione, ma da qui a dire che c’è una trattativa in corso ce ne passa. Io chiamo 3.000 giocatori, ma questo non significa che li stia trattando”. AZZARITO E DUE GIOCATORI PRO TOP SECRET – “Azzarito? Il giocatore è nostro, non possiamo ufficializzarlo perchè quest’anno i professionisti potranno firmare solo dall’1 settembre. Certo, ci sono delle pressioni esterne, come per tutti i giocatori a cui si avvicina il Taranto. Avremo comunque il nulla osta della società di appartenenza per farlo allenare con noi dal 18 agosto, come avverrà con Alfageme e per altri due calciatori professionisti di cui non sapete il nome…”. MONTAPERTO – “E’ un profilo che mi hanno proposto diverse volte, lo stiamo valutando ma rischia di essere in difficoltà nel sistema di gioco che adotteremo. E’ un buonissimo giocatore ma adattato in un ruolo che a noi serve potrebbe far fatica”.

 

SERIE D GIRONE I

 

ACR Messina:  Giacomo Lucatti è al centro di diverse voci di mercato: il 28enne attaccante centrale, 11 reti nell’ultimo girone A di serie D con la maglia del Ghivizzano, secondo quanto risulta a notiziariocalcio.com, è conteso da cinque società di serie D: Fc Messina, Acr Messina, Delta Porto Tolle, Rimini e CynthiAlbalonga.

 

Arzachena: L’Arzachena Academy Costa Smeralda comunica l’ingaggio dell’attaccante Daniele Molino. Il bomber sardo, una certezza per la categoria, vanta un curriculum di tutto rispetto con oltre 300 presenze suddivise tra Serie C e Serie D e tante reti all’attivo. Nell’ultima stagione ha indossato la maglia del Latte Dolce, mentre due stagioni fa è stato protagonista con la casacca della Sanremese siglando 12 reti. Le sue migliori annate le ha disputate sempre in Sardegna con le maglie di Nuorese e Olbia.

 

Biancavilla:  Un altro gradito ritorno in maglia gialloblù, quello di Giuseppe Viglianisi che, nel corso della sua lunga carriera, ha intrecciato in maniera solida e continua il suo destino con quello del Biancavilla. Due le promozioni conquistate vestendo la maglia biancavillese: la prima nel 2016, quando la compagine di patron Furnari conquistò l’eccellenza con ben sei giornate d’anticipo. La seconda, nel 2019, quando arrivò la tanto attesa serie D, dopo aver vinto i play off nazionali di Eccellenza. Centrocampista, classe ’89, fa della duttilità la sua arma migliore. Dotato di un’ottima visione di gioco a cui unisce tecnica, personalità ed esperienza. Dopo aver indossato le maglie di Belpasso, Trevastagni, Valverde, San Pio X e Paternò e Giarre, torna alla corte di mister Basile pronto a cominciare questa nuova importante stagione.

 

Cittanovese: La A.S.D. Calcio Cittanovese comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Santiago Matias Dorato per la prossima stagione agonistica 2020/2021.  Nella mattinata odierna, l’atleta di Buenos Aires ha fatto il suo ingresso in sede per il disbrigo della formalità burocratiche e per la firma del contratto, alla presenza dei vertici dirigenziali giallorossi.  Santiago Dorato, classe ’88, è una punta centrale molto tecnica e con raffinato senso del gol. Nel suo curriculum, tra le altre, le esperienze con Palmese, Roccella, Gela, Vibonese, Altamura e Brindisi. In totale, oltre 170 presenze in categoria interregionale per 53 gol fatti.  «Sono molto contento di aver sposato questo progetto– ha affermato il calciatore a margine della firma – e intendo ringraziare la dirigenza per la fiducia dimostratami. Qui si respira aria positiva e c’è voglia di costruire qualcosa di importante. Detto questo, dovrà essere il campo a parlare. Io, come sempre, darò il massimo».  Soddisfatta la Società giallorossa. «Con l’ingaggio di Dorato diamo continuità al nostro mercato in entrata– ha sottolineato il Presidente Rocco Guerrisi -. Un percorso attento, ponderato, che punta alla qualità e alla funzionalità rispetto alle idee del nostro mister. Con Santiago inseriamo in rosa un altro top player, dopo gli ingaggi di Corso e Lo Nigro. Nei prossimi giorni avremo altre novità di sostanza. Ora avanti con fiducia e entusiasmo».

 

Dattilo Noir: Con una brevissima nota stampa, il Dattilo Noir ha comunicato l’ingaggio del centrocampista Francesco Palermo, classe 1998, ex calciatore di Acireale, Sicula Leonzio e Troina.

 

Dattilo Noir: Altro arrivo in casa Dattilo Noir: la neopromossa compagine siciliana ha chiuso l’accordo con Mario Giappone, portiere classe 2001, con alle spalle esperienze con Marsala, Taranto e Chieri in serie D.

 

Nola:  Entrano a far parte della rosa 20/21 del Nola 1925 i giovani 𝗩𝗶𝗻𝗰𝗲𝗻𝘇𝗼 𝗥𝗮𝗶𝗼𝗹𝗮 e 𝗥𝗮𝗳𝗳𝗮𝗲𝗹𝗲 𝗩𝘂𝗼𝗹𝗼.
𝗩𝗶𝗻𝗰𝗲𝗻𝘇𝗼 𝗥𝗮𝗶𝗼𝗹𝗮 è un giovanissimo attaccante classe 2001, all’occorrenza anche esterno. È cresciuto nelle giovanili della Salernitana, società che lo ha lanciato lo scorso anno nella formazione Primavera. 𝗥𝗮𝗳𝗳𝗮𝗲𝗹𝗲 𝗩𝘂𝗼𝗹𝗼 è un terzino destro classe 2000. L’anno scorso era all’ACR Messina, compagine avversaria dei bruniani. In passato ha vestito anche le maglie di Nocerina e Belluno.

 

Savoia: Dopo l’ufficialità dell’attaccante classe 2003, Manuel Penna, il Savoia si appresta ad affrontare la settimana decisiva in chiave mercato, per mettere la squadra a disposizione di mister Aronica in vista del raduno fissato il 17 Agosto. In queste ore, è diventata calda la pista che porta a Martin Rolle classe ’85, lo scorso anno in C con la maglia del Gozzano, con la quale ha collezionato 23 presenze e 1 gol. Prima di approdare in Italia, il centrocampista ha avuto anche un passato nella Serie A greca con l’Asteras Tripoli, mentre in patria spicca fra tutte, l’esperienza con il San Lorenzo. La posizione che meglio esalta le doti dell’argentino è la trequarti ma all’occorrenza può anche coprire il ruolo di interno sinistro in un centrocampo a tre.

 

 

Si ringrazia Giuseppe D’Avino per la meravigliosa immagine che ha disegnato per questa rubrica

707000cookie-checkGli acquisti e le trattative del 11/08/2020 in serie D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *