Conosciamo meglio il primo avversario: il Giugliano

Il Giugliano l’anno scorso ha militato nel girone I della serie D classificandosi al terzo posto in classifica. Sicuramente la squadra napoletana non è una squadra facile da affrontare. Sicuramente la morte dello storico presidente Salvatore Sestile ha scosso l’ambiente ma sicuramente i figli Luigi e Gaetano hanno saputo confermare le qualità del padre come presidenti del sodalizio giallo blu.

Lo stadio del Giugliano è l’Alberto De Cristofaro ed è omologato per ospitare 6.200 spettatori. I colori sociali della squadra napoletana sono giallo blu. L’unico punto debole al momento potrebbe essere l’insufficiente quadra della squadra causata dalle dimissioni a settembre di Guglielmo Tudisco,  che è stato sostituito come allenatore da Roberto Carannante.

Nonostante un periodo di riorganizzazione per il cambio della guida tecnica, il primo obiettivo dell’FC Giugliano è quello di raggiungere una salvezza tranquilla per poi proiettarsi in qualcosa di più ambizioso come si prefigge la massima dirigenza.

Sestile hanno più volte ribadito che la rosa allestita può ben figurare e far un campionato dignitoso, anche se il raggruppamento nella quale sono stati inseriti certamente non regalerà nulla agli undici di mister Carannante. Il girone G quest’anno a differenza dei precedenti ospita sei squadre sarde, sei laziali e sei campane, un raggruppamento considerato difficile sotto l’aspetto tecnico e quest’anno lo è ancor di più poichè condito da dieci derby.

Parte subito in salita il campionato dei gialloblù che saranno ospiti della Nocerina al San Francesco. Il punto di forza dei tigrotti sta nel senso di appartenenza costruito dei suoi senatori RibeiroDi GirolamoCaso NaturaleLiccardoCarbonaro e Tarascio. A questi calciatori sono stati aggiunti acquisti mirati e di categoria superiore come Mariano Stendardo.

Sicuramente il Giugliano non sarà un avversario semplice da affrontare domenica, ma siamo sicuri che la Nocerina riuscirà ad affrontare l’avversario nei migliori dei modi sperando di iniziare il campionato con una vittoria tra le mura amiche.

Probabile formazione del Giugliano:  Mola (’99), Riccardis (’02), Carbonaro, Stendardo, Mennella (’01); Micillo (’00), Liccardo, Poziello; Ribeiro,  Conte, Caso Naturale

 
719340cookie-checkConosciamo meglio il primo avversario: il Giugliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *