post

SIVIGLIA a NL: “Tre anni fantastici a Nocera. Vi racconto un aneddoto dei festeggiamenti”


Sebastiano Siviglia, che è stato nominato insieme a Roberto Di Maio come i due migliori difensori della storia molossa, ci ha inviato un video di ringraziamento ed ha raccontato diversi aneddoti sui rossoneri

“Ciao ragazzi vi voglio ringraziare per avermi inserito nella top 11 dei calciatori che hanno fatto la storia della Nocerina, veramente grazie di cuore. Un ennesimo attestato di stima vostro nei miei confronti: sicuramente questo è stato possibile perché ho vissuto tre anni fantastici a Nocera con una serie di promozioni. Sicuramente c’è stato l’ambiente giusto, la squadra giusta, il giusto equilibrio per ottenere dei risultati. Senza alcun dubbio penso di aver buttato giù una base importante per la mia carriera quindi quando si parla di Nocera e della Nocerina ho sempre una grandissima stima, un grandissimo affetto”.

Chi lo ha veramente aiutato ad ambientarsi

“Io però penso che al di là di quello che è stato l’affetto generale c’è stata una persona in particolare che mi ha aiutato ad inserirmi a Nocera, che mi ha fatto subito sentire a casa, mi ha considerato sempre come un fratello minore e ha contribuito a quel processo di crescita personale naturalmente e di inserimento all’interno di un contesto nuovo ed è Giovanni Castiello. Giovanni Castiello oggi non c’è più però mi piace ricordarlo come una persona importante, decisiva in quel percorso che mi ha aiutato tantissimo. Mi ha sostenuto, mi ha dato fiducia, naturalmente si comportava come un fratello maggiore però è sempre stato presente. Mi piace ricordarlo perché in quel periodo probabilmente avevo bisogno di una guida e lui lo è stato per me. Anche nel conoscere il territorio ed inserirmi, all’epoca avevo vent’anni e quindi ero un ragazzo giovane e lui mi ha aiutato tantissimo nel mantenere comunque la via se si può dire, una via retta verso quello che può essere la crescita di un’atleta e quindi senza distrazioni particolari; quindi una persona che mi piace ricordare in un periodo particolarmente felice della mia vita”.

Un aneddoto dei festeggiamenti

“Se c’è un’aneddoto da ricordare mi viene da pensare al giorno della promozione dalla C2 alla C1 quando insieme ad alcuni amici, naturalmente tifosissimi della Nocerina, come Pino Alfano, Emilio Parziale ci siamo messi a vestire tutta una via intera con i colori rossoneri. É stato un aneddoto particolare dove realmente c’è uno spirito di unione tra chi poi come me scendeva in campo ed aveva creato questo rapporto di amicizia anche con chi poi stava sugli spalti a tifare per la Nocerina, quindi di questo ne sono contento, ne sono orgoglioso e mi fa piacere ricordarlo e lo faccio anche con grandissimo affetto
Vi do un bacione e vi raccomando seguite sempre la Nocerina. Conoscendo la piazza non ho dubbi, quindi vi do un grosso bacio e niente ci sentiremo presto un bacio a tutti ciao”.

743050cookie-checkSIVIGLIA a NL: “Tre anni fantastici a Nocera. Vi racconto un aneddoto dei festeggiamenti”