post

Conosciamo meglio l’avversario: il Nola

Il Nola l’anno scorso ha militato nel girone I della serie D classificandosi all’ottavo posto con trentasei punti. Sicuramente la squadra napoletana è formata da giovani che hanno voglia di emergere. Il presidente De Lucia, vecchia conoscenza della Nocerina in quanto ha giocato con i rossoneri nella stagione 2012/2013, quest’anno ha avuto non poche difficoltà per allestire al rosa bianconera.

 Lo stadio del Nola è Lo Stadio Comunale di Pazza d’Armi ed è omologato per ospitare 5.200 spettatori. I colori sociali della squadra napoletana sono il bianco e il nero. Il Nola è stato fondato nel 1925.

A Nola quest’anno l’inizio stagione è stato alquanto turbolento in quanto si è iniziato con il direttore sportivo Luigi Pavarese, altra vecchia conoscenza dei tifosi rossoneri, che si è dimesso il mese scorso dall’incarico. La squadra napoletana ha iniziato la stagione con Luigi Pezzella come responsabile tecnico. Pezzella ha appeso gli scarpini al chiodo nella stagione 2018/2019. Con oltre quattrocento presenze nei campionati professionistici (più oltre cento nei dilettanti). La lunga carriera di Luigi Pezzella è stata contrassegnata dalla vittoria di ben sette campionati

L’avventura di Luigi Pezzella alla guida del Nola in Serie D è giunta ai titoli di coda dopo l’esordio amaro contro la Vis Artena, match durante il quale è arrivata una sconfitta in trasferta per 2-0, e dopo le successive disfatte contro Latina (0-4) e Muravera (0-3) che hanno pesato sull’equilibrio psicofisico della squadra e dell’allenatore, al punto da far prendere a quest’ultimo una decisione forte e irrevocabile. Su quattro gare, i bianconeri hanno ottenuto un solo pari contro l’Arzachena, punto neutralizzato dalla penalizzazione inflitta dal Tribunale Federale Nazionale. 

In seguito alle dimissioni di Pezzella nel  ruolo di allenatore, il Nola si è affidato ad un allenatore che ha grande esperienza nella crescita dei giovani: Rosario Campana.  Oltre ad Herculaneum, Marcianise ed Arzanese, ha guidato per oltre settanta partite il Gragnano e , proprio sulla panchina dei gialloblu ha incontrato il Nola nella stagione 2017/2018

Sicuramente il Nola non sarà un avversario semplice da affrontare domenica, ma siamo sicuri che la Nocerina riuscirà ad affrontare l’avversario nei migliori dei modi sperando di iniziare il campionato, dopo la pausa forzata per il COVID, nello stesso modo di quando è stato sospeso cioè con una vittoria tra le mura amiche

 

(4-4-2-1) Torino,(2000) Raimondi(1999), Sannia, Russo (Calvanese) Sagliano(2002), Luise Massaro, , Acampora(2001, Denkovski, Cozzolino

[themoneytizer id=”51153-1″]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *