post

Conosciamo meglio l’avversario: il Gladiator

Il Gladiator l’anno scorso ha militato nel girone H della serie D classificandosi al decimo posto con trentatre punti. Sicuramente la squadra  casertana ambisce a ripetersi anche quest’anno, e terminare il campionato senza rischiare di lottare per la retrocessione. Sicuramente una delle curiosità del Gladiator che dalla scorsa stagione calcistica  è gestita da due presidenti i sign.ri Mattia Aveta e Giacomo De Felice.

Lo stadio del Gladiator è lo stadio “Mario Piccirillo”. Inaugurato nel 1927, è intitolato a Mario Piccirillo, medico che donò al comune il terreno su cui sorge l’impianto. In erba naturale, la struttura ha sempre ospitato le gare interne del Gladiator. Fino al 2012 era dotato di tribune in cemento, poi abbattute poiché non conformi alle nuove norme di legge. 

Nell’estate del 2016, grazie alla volontà della nuova società ed in particolare del dott. Giacomo De Felice, dell’ing. Raffaele D’Anna e dell’imprenditore Giani Morico, l’impianto è stato dotato, nel settore locale di due tribune prefabbricate diverse tra loro. Una denominata “Tribuna De Felice” con seggiolini, intitolata ad un tifoso storico quale Giuseppe De Felice, l’altra tribuna che prende il nome di “Distinti” non ha la comodità dei seggiolini, ma consente comunque un’ottima visuale della partita, dispone inoltre di un settore dedicato agli ospiti

I colori sociali della squadra casertana sono il nero-blu. L’allenatore è Clemente Santonastaso, che prima di allenare la prima squadra del Gladiator era alla guida della squadra Juniores. Il Gladiator ha in classifica sei punti frutto di una sconfitta, tre pareggi e una vittoria con quattro gol subiti e quattro gol segnati.

La squadra sammaritana presenta nella rosa calciatori di notevole spessore tecnico come i difensori Fall e Maraucci, il centrocampista Di Pietro che sarà un ex dell’incontro e la punta Del Sorbo che nella scorsa stagione ha segnato nove gol sempre con i colori neroblu.

Domani la Nocerina è chiamata a dare un seguito alla ottima prestazione effettuata contro il Nola e sicuramente i sammaritani saranno un ottima banco di prova per dimostrare che i molossi saranno sicuramente protagonisti in questo campionato.

La formazione, che scenderà in campo domani, del Gladiator dovrebbe essere la seguente:

Sistema 4-3-3 Fusco (2000), Landolfo (2001), Maraucci, Fall Suppa (2002) Marzano Vitiello Di Pietro Scielzo Del Sorbo Falco (2001)

 

[themoneytizer id=”51153-1″]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *