post

DE IULIS A NOCERINISSIMA LIVE | “Ritornare qui è come essere a casa. Siamo un grande gruppo e suderemo sempre la maglia”

Ospite nell’ultima puntata di Nocerinissima Live, il neo-attaccante molosso Andrea De Iulis che ha affrontato diversi temi.

Sono contento per l’esordio con vittoria e non potevo chiedere un inizio migliore, così fa sempre bene. Speriamo di ripeterci domenica prossima” dice “Non era semplice ritornare in campo dopo lo stop Covid, abbiamo preparato da inizio mese -seppur a singhiozzo- questa partita, abbiamo pian piano riformato il gruppo squadra, sapevamo che a livello fisico e mentale sarebbe stato difficile riprendere forma e condizione, ma l’abbiamo fatto nel migliore dei modi, ora però non bisogna cullarsi sugli allori dopo questo risultato.”

Sull’impatto avuto col ritorno a Nocera dice:

Mi sto trovando benissimo, tornare a Nocera e come ritornare a casa, il gruppo è composto da ragazzi di sani valori e giocatori molto molto validi, mi sono subito ritrovato col mister che ha secondo me grandi idee per la categoria e non potevo chiedere di meglio.

Sul personale e sul gruppo dichiara:

“Ovviamente mi sento un giocatore importante per la categoria, ma con tutta l’umiltà del mondo, sono venuto a Nocera per far bene e vi assicuro che abbiamo un parco attaccanti di lusso per la categoria. Sono contento di far parte di questo gruppo e son convinto di far bene, sono pronto a dare l’anima in campo e fare sempre meglio con questa maglia”

Già tre anni fa mi trovai bene con questa maglia e mi sentivo un leone, per me rindossare questa maglia storica è qualcosa di grande orgoglio” continua “Purtroppo tre anni fa non riuscimmo a coronare un sogno per una città e per noi stessi, ma quest’anno abbiamo un gruppo forte e dovremmo dimostrare il nostro valore ogni domenica, anch’io, essendo l’ultimo arrivato, devo riuscire a dare il mio contributo per raggiungere obiettivi importanti.

De Iulis si sofferma poi sull’anatomia di questo girone G:

Conosco bene questo girone, avendoci militato per tre-quattro anni, conosco molto bene il valore delle squadre laziali e sarde, meno quelle campane, ma sicuramente questo girone non ha squadre cuscinetto, i campi sono un po’ ospiti, mi auguro che col mio arrivo riusciremo ad avere quella cattiveria in più, ritenendomi un giocatore di carattere. Io ovviamente cerco di metterci più tecnica possibile e proverò a mollare mai, ho buoni sentimenti in quanto questa squadra lotta unita per la maglia e l’obiettivo è comune.

Sulla classifica:

È ancora presto per parlare di classifica, è necessario aspettare almeno la quindicesima giornata.
Ora bisogna prendere tutto quello che si ha di positivo e migliorarci sempre, il mio auspicio è quello di raggiungere un posto importante.

Sul livello gestionale della categoria, De Iulis dice:

La Serie D per quanto mi riguarda è un campionato di altissimo livello, è comunque un lavoro giocare in D per l’impegno profuso, è sbagliato secondo me vederlo come un campionato dilettantistico.
La gestione penso che sia sbagliata perché veniamo considerati dilettanti e quindi meno tutelati, ci sono però società oltremodo professionali che non fanno mancar nulla ai propri dipendenti. La differenza tra noi e i professionisti è che nel professionismo vanno rispettati contratti e scadenze, mentre qui siamo penalizzati perché ci sono società di mascalzoni, un po’ come nella vita vera, per me la nota dolente è questa, poi non mi permetto di giudicare provvedimenti federai o protocolli in quanto non è mia competenza.

Aggiunge poi, rispondendo ai tifosi:

La promessa che posso fare è quella di sudare la maglia fino alla fine, così facendo spero di riuscire a fare i miei gol. Ho cercato domenica di segnare e sbloccarmi subito, come ben sapete gli attaccanti vivono di questo ed i gol portano fiducia, conoscete il tipo di calciatore che sono, ovviamente a volte dovrei essere più lucido, ma è nel mio essere il prodigarmi per la squadra. Il fondamentale nelle gare poi è ovviamente fare punti e vincere.

Rparlando della ghiotta occasione di domenica col Nola:

Ogni tanto mi capita di provare col tiro a volo, quattro anni fa a Francavilla mi riuscì, ci ho riprovato, l’importante però è stato il risultato

[themoneytizer id=”51153-4″]

 

De Iulis si sofferma anche sul fattore incisivo della piazza Nocerina sulla carriera di chi ci gioca:

Ribadisco ancora che questo è un gruppo composto da persone con la pì maiuscola, con gente vogliosa di riscattarsi e coronare il proprio sogno di carriera ed ovviamente si passa da queste stagioni, sappiamo bene che Nocera ha una maglia e peso notevole, se fai bene qui ne esci da vincitore perché Nocera è uno step importante per la carriera. Son sicuro che la squadra è composta da ragazzi con grandi valori e possiamo toglierci importanti soddisfazioni tutti insieme.

Conclude poi parlando della gara di domenica contro il Gladiator:

Domenica sarà una gara difficile, comunque non è mai semplice far risultati in trasferta, sicuramente si giocherà per fare gol, se facciamo le cose come dice il mister, senza aver timore potremmo dire la nostra anche in casa della Gladiator e portar bottino pieno a Nocera, smuovendo la classifica.
Ovviamente la partita col Nola è stata archiviata da lunedì, stiamo lavorando per preparare al meglio la gara, è importante esser bravi ad imporci da subito per sbloccarla il prima possibile, così da dare fiducia e linfa al nostro gioco propositivo. Noi siamo preparati e pronti e affronteremo al meglio questa partita.
Perseverando con la nostra voglia ed umiltà riusciremo ad andare lontano in questa stagione

[themoneytizer id=”51153-4″]
[themoneytizer id=”51153-1″]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *