post

GLADIATOR-NOCERINA 2-1| Cavallaro: “Dispiace per il risultato, abbiamo giocato un buon secondo tempo. Vogliamo portare entusiasmo a questa città che lo merita”

Il mister dei molossi, Giovanni Cavallaro è intervenuto in conferenza stampa, dopo la sconfitta contro il Gladiator. Queste le sue parole:

Mister, tanto rammarico per una partita che, forse avevate dato già per vinta.

“Si, c’è rammarico perché comunque siamo venuti qui per giocarcela a viso aperto con una squadra buona, aggressiva che sa giocare a calcio. Fare un secondo tempo con ritmi così alti penso non sia da tutti. Abbiamo avuto una buona partenza, dove potevamo fare gol e, invece, abbiamo subito la rete da calcio piazzato; un po’ abbiamo subito il colpo. Nel secondo tempo abbiamo effettuato qualche cambio e stavamo diventando i padroni del campo: abbiamo fatto gol e di seguito abbiamo rischiato di passare in vantaggio grazie a tre o quattro azioni pericolose. Non siamo stati precisi, soprattutto sugli ultimi passaggi di finalizzazione. Riguardo il secondo gol invece, non abbiamo marcato un ragazzino che è stato capace di cavarsela molto bene in mezzo a due ed è andato in rete. Negli ultimi minuti abbiamo provato a sistemare la partita, ma non ce l’abbiamo fatta. Un peccato, perché abbiamo giocato davvero una grande gara.”

 

C’è da dire che, dall’altra parte c’è comunque un Gladiator che non ha demeritato questo risultato.

“Come detto prima, questa squadra è allenata bene ed ha giocato bene, quando si incontrano queste squadre c’è solo da complimentarsi. Se poi la questione si sposta sulle azioni create e sul gioco, penso ci sia stato stretto il pareggio: il secondo tempo è stato uno dei migliori da quando abbiamo iniziato questo torneo. C’è rammarico perché, secondo me, la squadra ha fatto benissimo. Andiamo avanti, non siamo tra quelli che devono vincere il campionato, ma nemmeno tra quelli che ci sono solo per partecipare. Vogliamo continuare alla grande per portare un po’ di entusiasmo a questa città che lo merita tanto. Dispiace per lo staff e la squadra, lavoriamo in modo serio e professionale, pensiamo già alla prossima gara che sarà molto più dura di questa.” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *