post

Gladiator-Nocerina 2-1: rossoneri sfortunati. Sconfitta in trasferta

La Nocerina perde immeritatamente in trasferta 2-1 contro il Gladiator nella gara valevole per il recupero della 6′ giornata del girone G di Serie D 


Il tecnico Giovanni Cavallaro sorprende ancora cambiando qualcosa nella formazione iniziale rispetto al 4-0 contro il Nola: in difesa torna Rizzo. Garofalo spostato esterno al posto dello squalificato Katseris. Come mezzala panchina per Dammacco che per il gioco degli under deve lasciar spazio a Cuomo. In attacco confermati Diakitè e De Julis. Il Gladiator di mister Santonastaso presenta in squadra l’ex di turno Di Pietro

Nel primo tempo
, dopo l’iniziale fase di studio, ci prova prima il Gladiator al 7′ con una punizione di Sall ampiamente fuori e poi al 12′ i molossi con un cross pericolosissimo di Donida per l’accorrente De Julis che colpisce di testa ma è bravissimo il portiere dei casertani. Poi la gara non offre granché seppur i padroni di casa ci provano due volte tra il 14′ e il 16′ prima con un tiro di Coppola che va fuori di molto anche questa volta e poi su un cross dalla destra dove per poco non ne approfittano gli attaccanti. Al 35′ vantaggio dei neroazzurri: su angolo di Coppola, arriva il classico gol dell’ex con il colpo di testa di Di Pietro che non esulta al gol. 

Nei secondi 45 minuti c’è solo una squadra in campo ed è quella molossa. Cavallaro opta per un cambio: fuori Garofalo ed entra Manoni. Al minuto 52 Diakité appoggia per il neo entrato Manoni che calcia in porta, bravo Fusco che si rifugia in angolo. Al minuto 58′ cross pericoloso di Pisani dove non arriva nessuno per poco. I rossoneri attaccano e cambiano qualcosa: subentra Dammacco che da qualità ai molossi e al 67′ arriva il meritato pareggio: su un calcio di punizione di Manoni, stacco di testa di Diakitè che trafigge il portiere. Dopo il pari la Nocerina spinge per ottenere i tre punti come al 69′ con De Julis che mette al centro per Manoni che colpisce di prima intenzione ma la palla va di poco fuori. L’occasione più ghiotta è al 75′: su calcio d’angolo, colpo di testa di Rizzo ma il portiere Fusco effettua un grande miracolo. Gol non siglato, gol subito la solita legge del calcio: cross dalla sinistra dei casertani colpo di testa di Marzano che trafigge Cappa al minuto 85. Dopo la rete subita Cavallaro prova il tutto per tutto: fuori De Julis e Donida entrano Improta e Bottalico. I molossi attaccano ma non costruiscono azioni da gioco: dopo quattro minuti finisce 2-1 per il Gladiator. I rossoneri rimangono al quarto posto insieme a Formia e Cassino e soprattutto perdono la ghiotta chance di portarsi addirittura a due punti dal primato.

 
GLADIATOR: Fusco; Fazi, Di Finizio, Vitiello, Maraucci, Sall, Barbetta (70′ Strianese), Di Pietro, Ferraro (70′ Del Sorbo), Falco, Coppola (76′ Marzano). A disp: Maione, De Carlo, Siciliano, Suppa, D’Errico, Tripicchio. All.Santonastaso.

NOCERINA: Cappa; Rizzo, Vecchione, Morero, De Iulis (89′ Improta), Diakite, Donida (89′ Bottalico), Fois (37′ Pisani), Garofalo (46′ Manoni), Cuomo, Donnarumma (61′ Dammacco). A disp: Volzone, Massa, Impagliazzo, Esposito. All. Cavallaro.

Arbitro: sig. Silvio Torreggiani di Civitavecchia. Assistenti: Fumarulo di Barletta e Masciale di Molfetta.

Marcatori: 35′ Di Pietro (G), 67′ Diakite (N) , 85′ Marzano (G).
Note: calci d’angolo: 4-3. Ammoniti: Donida , Fois , Maraucci (G). Recupero: 2′ pt; 4′ st. Gara disputata a porte chiuse, giornata piovosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *