post

DONIDA a NL: “Partita dopo partita capiremo dove potremmo arrivare. Il gruppo? Ragazzi straordinari. Cavallaro ci trasmette identità e il suo gioco”

Spread the love

Nella nona puntata della seconda stagione di Nocerinissima Live abbiamo intervistato il difensore molosso Nicolò Dionida che ci espone il suo pensiero sulla stagione rossonera tra gruppo, campionato e protocolli

Nicolò continua questo cmpionato altalenante con un’altra notizia di rinvio 

“La sospensione della partita di domenica un peccato perché a causa di questa situazione pandemica non ci permette di avere continuità in questa stagione. Soprattutto perché volevamo riscattarci dalla cocente sconfitta di domenica scorsa, ovviamente non é  un problema: testa alta e prepariamo la prossima”.

Quali sono gli aspetti positivi e negativi della partita di domenica scorsa contro il Gladiator?

“Posso dire che nonostante la sconfitta di domenica scorsa nella parte centrale della partita siamo riusciti ad imporre il nostro gioco nonostante l’impraticabilità del campo. Aspetti negativi dobbiamo migliorare molto sulla lettura e le disattenzione perché questo particolare ci ha costato i tre punti domenica”.

Secondo te questo mese di stop vi ha condizionato domenica?

“Premetto che non avere continuità ti penalizza sul piano fisico, ovviamente non é una scusante perché come ho detto prima a causa di alcune nostre disattenzioni ci hanno costato i tre punti”.

Dove può arrivare questa squadra secondo te?

“Questo cercheremo di scoprirlo partita dopo partita, anche perché l’avete visto voi stessi: questo campionato non é continuativo anzi è molto altalenante, ovviamente dobbiamo puntare molto a migliorare la nostra qualità di squadra e poi cercheremo di tirare le somme a fine anno. Sicuramente vincerà anche chi saprà sfruttare meglio questa situazione”.

Nicolò quali sono le squadre più accreditate e più attrezzati a per poter vincere questo campionato?

“Secondo me le squadre più accreditate per vincere questo campionato come avete potuto vedere stesso sono il Monterosi, lo stesso Latte Dolce che noi dovevamo affrontare domenica , ci metto in lista anche il Savoia che l’abbiamo affrontata e purtroppo abbiamo perso e ovviamente posso dire che nessuna partita è facile in questo campionato. Però noi cercheremo di farci trovare nelle zone in modo che al ritorno i nostri tifosi ci potranno dare una mano in più”.

Come ti trovi con il gruppo e con Mister Cavallaro?

“Guarda nonostante i nostri pochi allenamenti poiché siamo rimasti fermi per un buon mese a causa del covid, abbiamo un gruppo molto unito composto da ragazzi straordinari pronti ad aiutarsi a vicenda. Per quanto riguarda il mister è una bandiera e ci trasmette quello che è la sua idea di gioco e soprattutto ci fa capire quanto è importante indossare una maglia come quella della Nocerina”.

Notiamo che nel tuo reparto soprattutto con la difesa a tre abbiamo sovrabbondanza di esperienza e qualità, c’è una sana competizione

“Questo si ed é molto importante perché alza il livello della squadra. Posso dire che nonostante la sovrabbondanza dei calciatori nel mio reparto, fa si che anche in momenti di difficoltà é sempre possibile il cambio poi é chiaro che anche se ci siamo tutti in allenamento dobbiamo sempre dare tutto perché nessuno è sicuro del posto”.

Abbiamo visto che spesso anticipi l’avversario e fai molti tocchi di palla durante la gara, sei stato uno dei positivi delle ultime gare

“Ti ringrazio per i complimenti. Sicuramente i tanti tocchi di palla sono dovuti al fatto del nostro gioco che parte dalla difesa con possesso palla come ci chiede il mister e gli anticipi sono dovuti proprio per cercare di far ripartire quanto prima l’azione di gioco”. 

 

 

 

 

 


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *