post

Cavallaro: “L’arbitraggio ci ha tagliato le gambe, siamo stati superiori agli avversari. Testa alle prossime gare”

Dopo l’incontro Monterosi – Nocerina, il tecnico dei rossoneri, Giovanni Cavallaro risponde alle domande dell’addetto stampa societario. Queste le sue dichiarazioni:

Mister, possiamo dire che sia stata una gara sfortunata quella di oggi, includendo il rigore sbagliato da Diakite. Ci racconti un po’ la partita

“Partita nella quale il primo tempo siamo stati i padroni del campo, abbiamo creato occasioni gol ma siamo andati sotto di punteggio. Penso che, quando comandavamo il gioco, siamo riusciti a renderci pericolosi. Infatti dopo poco, abbiamo subito pareggiato. Nel primo tempo abbuiamo espresso un calcio importante, siamo stati molto nell’area avversaria. Purtroppo poi, nella seconda frazione di gara è successo che l’arbitro ha inventato un calcio d’angolo nettamente inesistente, come il rigore fischiato dopo poco. E questo è andato a complicare il lavoro fatto per bene, e una partita per noi importante. Dopo essere andati sotto di due misure, è difficile recuperare e la partita si è appiattita.  Ho inserito due punte poter andare più avanti nello spazio, ma il rigore a nostro favore è arrivato solo alla fine. Se Diakite avesse segnato, la gara si sarebbe conclusa comunque. Non ha avuto perso il suo errore, ma quello arbitrale che ci ha tagliato le gambe, nonostante noi fossimo superiori al Monterosi. Ci dispiace, ora ci rimetteremo a posto con la consapevolezza di aver giocato bene, ma soprattutto dobbiamo tenere botta avendone giocate 5  in trasferta. Il prossimo mese, invece, ne avremo altrettante in casa, con la speranza di rimettere tutto in ordine.”

Sicuramente un grande primo tempo quello della Nocerina, eravate partiti bene anche nella ripresa poi una decisione arbitrale molto discutibile, ha inclinato la gara. Quanto ha pesato quel 2-1 subito? 

“Si, abbiamo fatto un primo tempo importante e abbiamo gestito bene la palla. Eravamo pericolosi e abbiamo creato occasioni da gol. Siamo una squadra che propone tanto, va forte, poi viene frenata per una decisione arbitrale clamorosa che a livello men tale ti ammazza. Volevamo ripareggiarla, ma poi le occasione non sono state a favore. Abbiamo cambiato assetto utilizzando i cambi a nostra disposizione, per provare a mantenerla viva. Purtroppo è andata così, dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare, continuando su questa linea. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla, hanno fatto una grande partita, e hanno portato avanti il nome della Nocerina. Il campionato è lungo e ci lavoreremo.”

Mister, adesso serve fare bottino pieno in casa, riguardo le prossime partite, per rimanere in carreggiata.

“Si, come ho detto, abbiamo avuto un calendario particolare. Nelle prossime gare la priorità è quella di fare punti, fare il nostro calcio senza perdere entusiasmo. Io penso che, come già detto tempo fa, questa squadra si toglierà tante soddisfazioni, soprattutto per i tifosi. Siamo sereni, ma dispiaciuti. Oggi ci si aspettava un grande risultato, ma gli episodi penalizzano. Gli arbitri a volte danno la mano, altre penalizzano; stavolta ci hanno penalizzato.”

Per quanto riguarda la sostituzione di Morero; è successo qualcosa di serio?

“Morero ha avuto un risentimento muscolare, non ce la faceva e abbiamo dovuto sostituirlo. Al suo posto è entrato Impagliazzo, giocatore importante e che abbiamo voluto fortemente. Speriamo di riavere con noi Morero prima dell’inizio della ripresa delle gare.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *