post

Nocerina-Carbonia 2-1: l’Epifania è dolce per i molossi. Uno due di Vecchione-Diakitè!

La Nocerina, nella gara valevole per la 10′ giornata del girone G di Serie D, nonché la prima di questo 2021, vince 2-1 contro il Carbonia grazie a una rete per tempo di Vecchione e Diakitè. Non basta il gol quasi nel finale di Piredda dopo che i molossi erano rimasti in dieci. L’Epifania è dolce per i molossi, invece porta carbone per i sardi

Il mister Cavallaro cambia qualcosa sull’undici iniziale. In difesa torna Impagliazzo. A centrocampo nuovamente Donnarumma al centro del fulcro di gioco. In attacco con Diakitè c’è Dammacco. Il Carbonia di mister Mariotti si presenta con il solito rombo. In attacco Cappai. 

Nel primo tempo neanche il tempo di battere che il Carbonia sfiora la rete con Cappa prima e la difesa poi che allontana la minaccia. Dopo i primi 15 minuti, nella quale il Carbonia ci ha provato anche con un tiro alla distanza di Tetteh, comincia a prendere campo la Nocerina. Dopo diverse offensive arriva quella più pericolosa al 24′ con Cuomo il quale tira dalla distanza ma è bravo il portiere a deviare. Al 30′ ancora Cuomo protagonista: su un cross di Garofalo, il giovane molosso calcia e colpisce l’esterno della rete dando l’illusione del gol. Al 39′ altra ghiottissima occasione della formazione allenata da Giovanni Cavallaro: su un contropiede magistrale, Diakitè serve Katseris che a porta vuota non riesce nel tap in vincente. La folata offensiva molossa, però, porta i suoi meritati frutti: Dammacco scatenato va via sulla fascia la mette al centro per l’accorrente Vecchione il quale di esterno insacca. 

Nei secondi 45 minuti mister Mariotti prova a stravolgere la gara al 52′: triplo cambio fuori Palombi, Cannas e Tetteh e dentro Isaia, Gjuci e Serra, per poi cambiare anche dieci minuti dopo con Pischedda al posto di Mastino. I cambi non danno i frutti sperati e i molossi questa volta sono cinici alla prima occasione della ripresa vanno in gol al 64′: tiro di Donnarumma, respinge Carbone e sul tap in Diakitè ancora un gol in questa stagione. Si tratta della sesta realizzazione di black panther. La gara sembra ben controllata dai molossi ma quattro minuti dopo Santiago Morero viene espulso per somma di ammonizioni dopo un fallo. Sulla punizione al 69′ ci prova Cappai, fa buona guardia Cappa. I sardi ovviamente ci provano anche se i rossoneri riescono a contenere. Tra il 79′ e l’80’ una chance a testa: ci prova prima il neo entrato Rizzo, palla che va fuori; e poi ci provano gli ospiti con Cappai che non inquadra la porta. All’85’ improvviso siluro di Piredda che trafigge Cappa e riapre la gara. Dopo il 2-1, ovviamente, il Carbonia tenta il tutto per tutto anche in virtù dell’uomo in più: ci prova soprattutto su punizione con la classica mischia degli ultimi minuti. La Nocerina, però, si difende e porta a casa tre punti importantissimi.

NOCERINA: Cappa; Vecchione, Morero, Impagliazzo, Dammacco (70′ Rizzo), Diakite (88′ Talamo), Donida, Katseris (92′ Saporito), Garofalo, Cuomo (88′ Esposito), Donnarumma. A disp: Volzone, Bottalico, De Iulis, Fois, Manoni. All. Cavallaro.

CARBONIA: Carboni; Russo, Fredrich (77′ Mura), Cestaro, Bagaglini, Tetteh (52′ Serra), Piredda, Cannas (52′ Gjuci), Palombi (52′ Isaia), Cabbai, Mastino (63′ Pischedda). A disp: Bicotti, Stivaletta, Odianose, Cinus. All. Mariotti.

Arbitro: Carlo Palumbo di Bari. Assistenti: Alessandrino di Bari e Rizzi di Barletta.

Marcatori: 45’+1 Vecchione (N), 64′ Diakite (N), 85′ Piredda (C).

Note: gara disputata a porte chiuse allo stadio “Novi” di Angri. Ammoniti: Fredrich (C), Donida (N), Piredda (C), Cappa (N). Espulsi: Morero per doppia ammonizione (N). Calci d’angolo: 1-1. Recupero: 3′ pt; 5′ st.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *