post

CAVALLARO: “L’Arzachena gioca un bel calcio. Calciomercato? Arriverà sicuro un attaccante e su De Julis…”

Questo pomeriggio c’è stata la conferenza stampa in streaming pre gara di Giovanni Cavallaro in vista della gara di domani Nocerina-Arzachena. Tanti i temi affrontati: la partita appunto di domani, ma anche calciomercato e non solo

Su Nocerina-Arzachena

“Ci avviciniamo a questa gara come le altre. Partita importante per il proseguo del campionato. Vogliamo dare continuità ai risultati, fare bene e vogliamo tornare a vincere. L’ultima partita in casa abbiamo perso due punti, vogliamo rimetterci a correre per stare attaccati al gruppone”.

Su quanto è importante far riprendere l’Eccellenza per la Serie D e sulle gare rinviate

“Per quanto riguarda l’Eccellenza deve ricominciare anche fra 1-2 mesi ma per rispetto per chi ha investito e per il calciatori anche che campano di calcio e per il rispetto di chi sta in D che ha investito e che ha degli obiettivi. Se tu blocchi tutto, non essendoci retrocessioni, si abbassano le competizioni e gli obiettivi. Magari alcune squadre, non essendoci retrocessione, potrebbero snellire la squadra economicamente e ci sarebbe uno stacco clamoroso tra le prime e le ultime; sarebbe falsato. L’Eccellenza deve riprendere perché è un campionato che ha bisogno di continuare perché la gente lavora di questo e renderebbe la D competitiva. Per quanto riguarda la D anche noi volevamo giocare la settimana scorsa perché si sarebbe giocato contro il Formia che non giocava da tanto e chi ci giocherà adesso ne approfitterà sicuramente di questo”. 

Su quanto sia difficile giocare contro le cosiddette piccole

Anche con il Florida che qualcuno parlava che avevamo vinto solo al 95. Tutte le partite sono difficili e infatti il Latina è andata là, ha sofferto e ha recuperato. Però andare a giocare contro queste squadre che si devono salvare e che sembra che vai a fare le amichevoli del giovedì perché campi piccoli, senza spettatori e invece fai fatica. Tutte si giocano. Ci sono 23-24 partite e può succedere di tutto”.

Sull’Arzachena

“L’Arzachena è una squadra importante che ha fatto degli ottimi acquisti. Ha una squadra importante, un allenatore offensivo che gli piace proporre, hanno un’intensità alta e gli piace giocare. Anche loro hanno subito molto questo virus che li ha penalizzati. E’ una squadra da non sottovalutare. Ci vorrà una grande Nocerina che non deve perdere di vista il gioco, l’atteggiamento e l’abnegazione che ha la squadra per questa maglia”.

Sull’infortunio di Talamo

Con Talamo ho un legame importante ed è un giocatore che ho voluto fortemente io. Ci ho puntato tantissimo. Mi dispiace primo perché è un ragazzo che si far voler bene dal gruppo, che lotta. E’ molto generoso e si è infortunato proprio per la sua generosità. Abbiamo perso un giocatore importante, speriamo che possa tornare fra 2 mesi per il rush finale e che ci darà sicuramente una mano con i suoi gol. Anche in settimana abbiamo perso alcuni calciatori, sono tra i convocati e vediamo domani se portarli o no. Sono giocatori importanti che ci verranno a mancare. Però abbiamo una rosa ampia, chi gioca gioca farà bene. Averli di più però ovviamente è meglio”.

Sul neo acquisto Petito che sarà ufficializzato lunedì

“Petito è un 2002 interessante.A Caserta ha avuto allenatori importanti perché ha buone preposizioni. Gran lavoro di Bolzan nell’acquistarlo può sicuramente fare bene”.

Sul calciomercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *