post

Nocerina-Arzachena 2-0: uno, due micidiale dei molossi. La vetta ora si avvicina!

La Nocerina, nella gara valevole per la 13′ giornata del girone G di Serie D, supera 2-0 al Novi di Angri l’Arzachena grazie alle reti, una per tempo, di De Julis e Dammacco. I molossi consolidano il quarto posto ed accorciano dalla prima in classifica

Il tecnico Giovanni Cavallaro rispetto alla gara di dieci giorni fa contro il Latte Dolce, cambia qualcosa nella formazione iniziale: in porta c’è Volzone e non Cappa. In difesa torna titolare Rizzo; mentre in attacco con Diakitè c’è di nuovo titolare De Julis che sostituisce l’infortunato Talamo che ne avrà per due mesi. L’Arzachena di mister Cerbone si affida al numero 10 Molino

Nel primo tempo la Nocerina fa subito intendere all’Arzachena che vuole fare lei la gara. Le prime chance importanti arrivano al minuto 8 e al minuto 10: ci prova prima De Julis con un tiro che mette al lato dalla porta e poi quella clamorosa di Dammacco sale centralmente, raggira due difensori avversari e tiram il pallone termina sulla traversa dopo esser stato deviato. I rossoneri ci provano ancora in un paio di calci di punizione che vanno fuori, la prima risposta dell’Arzachena arriva al 26′: Olivera si porta verso il fondo, ma la palla termina oltre la rete. Al 31′ il meritato vantaggio: magnifici i molossi, dopo che spingendo sulla fascia sinistra ottengono il calcio di punizione. Battuto da Cuomo che piazza al centro, coglie la palla De Julis che manda in rete di testa. Sorpresa la linea difensiva della squadra ospite, i molossi poi controllano bene l’intero primo tempo

Nei secondi 45 minuti invece i molossi vanno vicinissimi al raddoppio nei primi minuti soprattutto con Dammacco che si accentra perfettamente e prova la botta dal limite dell’area: la sfera termina di poco sopra la traversa. Dopo quest’azione, però, cresce la formazione sarda che aumenta i ritmi di gioco, la Nocerina va in difficoltà con Volzone che para la palla sulla linea di porta grazie all’aiuto di tutto il reparto difensivo che difende il vantaggio al 55. Al 61′ la squadra di mister Cerbone si rende pericolosa con Congiu, che faccia a faccia con Volzone, la manda nelle mani del portiere rossonero. Al 71′ la Nocerina trova il raddoppio forse nel momento più complicato: dopo un’azione partita qualche secondo prima, portata avanti da Manoni e Katseris, Dammacco prende palla, si accentra superando due difensori sardi e manda la palla in rete nell’angolino basso. Due minuti dopo possibile penalty per i nocerini: dopo aver dribblato 4 avversari, Dammacco viene atterrato. L’arbitro non si accorge di nulla e fa continuare il gioco con il numero 10 ancora a terra. L’ultima vera chance per l’Arzachena di dimezzare il vantaggio si ha al 75′ grandissima però la parata di Volzone che si tuffa e devia la sfera. Nel finale i sardi segnano la rete del 2-1 ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco. 

NOCERINA (3-5-2): Volzone; Rizzo, Morero, Donida; Vecchione, Dammacco (83′ Bottalico), Cuomo (86′ Esposito), Donnarumma, Katseris; De Iulis (62′ Manoni), Diakité (89′ Improta). A disp: Cappa, Massa, Pisani, Fois, Saporito. All. Cavallaro.

ARZACHENA (3-4-1-2): Ruzittu; Congiu A., Bonacquisti, Marinari; Dore, Manca, Olivera (81′ Bellotti), Bachini (46′ Ciccarelli); Molino; Defendi, Kacorri (68′ Rossi). A disp: Al-Tumi, Paolini, Vitale, Fini, Kassama, Fusco. All. Cerbone.

Arbitro: Gambuzzi della sezione di Reggio Emilia. Gli assistenti Romagnoli della sezione di Albano Laziale e Claps della sezione di Potenza.

Marcatori: 31′ De Iulis, 71′ Dammacco.

Ammoniti: Olivera (A), Marinari (A), Kacorri (A), Defendi (A).

Note: gara disputata allo stadio “P. Novi” di Angri (SA). Angoli: 4-1; Recuperi ‘0 pt, 5’ 2t.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *