post

Insieme Formia-Nocerina 1-1: i molossi subiscono il pari in superiorità numerica a cinque dal termine della gara

La Nocerina, nella gara valevole per la 12′ giornata del recupero del girone G di Serie D, trova solo un pari 1-1 in trasferta contro l’Insieme Formia nonostante la superiorità numerica 

Il tecnico Giovanni Cavallaro sorprende tutti schierando un’inedita difesa formata da Rizzo, Donida e Garofalo. In attacco Katseris e De Julis con Dammacco pronto a inserirsi. L’Insieme Formia di mister Amato, con ben sei assenze, si affida al rientrante Zonfrilli e a Tounkara. 

Nel primo tempo la gara è molto equilibrata nella prima parte con entrambe le squadre che provano a scardinare le rispettive difese anche se non concludono in porta concretamente, i rossoneri, però, come solito tengono di più il pallino del gioco. La prima vera azione da segnale si ha addirittura al 30′: Formia vicino al gol con un tiro lontano di Ioio del Formia che termina vicino al palo della porta difesa da Volzone. Un minuto dopo arriva il vantaggio della Nocerina: Dammacco riesce a smarcarsi e fa partire un tiro dalla distanza che si insacca. Ci prova ancora il fantasista pugliese al 32′: Donnarrumma recupera palla a centrocampo, avanza sulla trequarti e passa a Dammacco che tira prontamente ma il tiro viene respinto dalla difesa avversaria. Sul finire di primo tempo, su un cross dalla destra, Tounkara e il Formia reclmano per un calcio di rigore dopo una presunta trattenuta di Donida, l’arbitro lascia correre e finisce la prima frazione di gioco. 

Nei secondi 45 minuti la prima azione è di marca laziale al 55′: Ioio  tira da lontano la sfera va di poco sulla traversa anche se il portiere  Volzone sembrava sulla traiettoria.  Un minuto dopo il calciatore viene sostituito per infortunio. Al 63′ la gara si fa dura per la formazione laziale: sul cross dalla destra Katseris fa sua la sfera, la difende e la passa indietro verso Garofalo che calcia dal limite ma il pallone viene deviato da un avversario. Sul conseguente calcio d’angolo Iorio smanaccia in volto Katseris e viene visto dall’arbitro che espelle il calciatore del Formia. Dopo la rete i molossi mantengono il pallino del gioco ma non conclude azioni provando a gestirla. Quando la gara sembra incanalarsi verso i tre punti rossoneri arriva la beffa all’85’: fallo di mano di un difensore molosso e calcio di rigore per il Formia: dal dischetto si presenta Zonfrilli che non sbaglia e insacca. Nel quinto minuto di recupero la Nocerina rischia addirittura di perdere la gara: punizione sul lato sinistro della difesa rossonera del Formia battuta da Zonfrilli che aggira la barriera ma bravo Volzone ad alzare la palla alto in calcio d’angolo sul susseguente corner nulla di fatto e la gara finisce quindi con un pareggio