post

CAVALLARO: “Garofalo è uno dei migliori giocatori a palla ferma. Rifarei le mie scelte”

Ai microfoni di Nocerina Live parla il mister dei rossoneri, Giovanni Cavallaro. Ecco le sue dichiarazioni:

Mister, una gara dai due volti: una Nocerina che si è fatta male da sola, ma che ha anche costruito molto nel primo tempo, è mancato solo il guizzo finale per andare al gol. Una partita che è stata risolta solo grazie ai cambi effettuati. Perché è arrivata la decisione di far battere il rigore a Garofalo?
Garofalo è il nostro rigorista: è uno dei migliori giocatori a palla ferma, ha gioco ed esperienza importanti per prendersi la responsabilità. I rigori si sbagliano, non è un problema. Si va avanti.

Si aspettava un Nola così feroce o è la Nocerina che ha preso sottogamba la gara? Trapela un po’ di rammarico, poiché si potevano portare a casa i tre punti agevolmente
Il limite che continuiamo ad avere in quest’annata è che riusciamo a creare molto, ma veniamo sempre meno sulle finalizzazioni. Oggi potevamo chiuderla alla grande in ben cinque/sei occasioni. Primo tempo controvento, rigore clamoroso non dato su un fallo di mano evidente in area, ci siamo complicati la vita facendo tutto noi e segnando nella nostra porta. Dopo ciò la gara si è complicata, abbiamo giocato contro una squadra che tende a difendersi nella parte bassa del campo. Il secondo gol, invece, è arrivato sull’unica ripartenza che abbiamo concesso e il rigore credo sia un’ingiustizia nei nostri confronti. Nonostante ciò non ci siamo scomposti: abbiamo effettuato i cambi opportuni e c’abbiamo creduto fino alla fine, rimontando lo svantaggio e provando anche a vincerla.

Partita risolta con i cambi, se potesse tornare indietro, farebbe le stesse scelte confermando l’11 iniziale o apporterebbe qualche modifica?
Donnarumma non potevamo rischiarlo dal primo minuto visto l’infortunio. Farei le stesse scelte perché sono quelle più sagge per questo tipo di gara. Andiamo avanti per la nostra strada provando a fare sempre meno errori e chiudendo le partite prima.

 

Ecco il video completo dell’intervista effettuata al termine della gara: