post

Conosciamo il prossimo avversario: il Latte Dolce

Il club è stato fondato nel 1973 come Unione Sportiva Latte Dolce , come il club della omonima ] quartiere a Sassari, la seconda città della Sardegna. 

Latte Dolce (in sassarese: Latti Dozzi) è un quartiere di edilizia popolare della città di Sassari. Durante il Medioevo nella zona, nota con il toponimo di “Bosove”, avevano possedimenti alcune famiglie logudoresi i (de Athen, de Thori, Lacon Gunale). Terreni nella zona furono donati all’abbazia di Montecassino all’inizio dell’XI secolo. I giudici Gonario II di Torres e Barisone II donarono altri terreni alle istituzioni ecclesiastiche pisane dell’opera di Santa Maria e dell’ospedale di Ponte Stagno, altresì conosciuto con il nome di ospedale di San Leonardo.

Nel 1177 vi venne costruita la chiesa dedicata a san Leonardo insieme ad un lebbrosario, ma agli inizi del XIX secolo era andata in rovina. La scoperta sotto i rovi che ricoprivano la parete dell’affresco con una Madonna del Latte con ai lati santa Lucia e santa Caterina d’Alessandria nel 1825   venne ritenuta miracolosa e fu meta di pellegrinaggio . Nel 1827 venne riconsolidato e ampliato l’antico edificio medievale, che conservò l’intitolazione a san Leonardo fino al 1882, quando divenne santuario di Nostra Signora del Latte dolce. In seguito il quartiere sorto presso l’edificio ne riprese il nome.

Una leggenda popolare narra che il santuario fu costruito grazie alle ricchezze trovate grazie alle indicazioni fornite dalla Madonna stessa ad un giovane ragazzo malato di mente il quale riacquistò poi la ragione. Lo sviluppo del quartiere avvenne nel secondo dopoguerra con il continuo sviluppo demografico e i finanziamenti degli americani, infatti il quartiere viene anche detto “quartiere americano”.

L’Unione Sportiva Latte Dolce  nella stagione 2012-13, la squadra è stata promossa per la prima volta, dall’Eccellenza Sardegna alla Serie D per coprire i posti vacanti creati. Nel 2017 il club ha cambiato nome aggiungendo il Sassari Calcio per rappresentare l’intera città insieme allo storico e più antico club Sassari Torres . Nel 2020 ha partecipato per la prima volta alla Coppa Italia , la più alta coppa professionistica d’Italia, perdendo al primo turno contro l’ FC Sudtirol .

Il patron storico della seconda squadra di Sassari è Roberto Frasu che quest’anno si è ripromesso la tanta desiderata promozione in serie C, non lesinando grossi sforzi economici.

Il Latte Dolce si dovrebbe schierare con il consueto 4-3-3 nella seguente formazione:

(4-3-3): Urbietis Mukaj Antonelli Cabeccia Tuccio; Scanu Bianchi Piga; Kone Sartor Scotto all Fabio Fossati