post

PAGELLE Afragolese-Nocerina 1-0: prestazione opaca dei molossi. Garofalo il migliore finché in campo, attacco quasi mai pericoloso

Le pagelle di Afragolese-Nocerina 1-0. Nei molossi si salvono pochi calciatori, l’attacco non rende quasi nessun pericolo

Volzone 5,5: forse parte in ritardo sul gol di Fava, per il resto è attento tra i pali come sempre.

Donida 6: prestazione sufficiente per il difensore rossonero che ha il difficile compito di contenere l’estroso Energe.

Rizzo 5: spesso chiamato ad aiutare la manovra offensiva, riuscendoci raramente.

Morero 6: sfida d’altri tempi contro l’esperto Dino Fava. A tratti lo contiene ma sul gioco aereo deve concedere qualcosa all’avversario. Nel finale gioca da attaccante aggiunto senza procurare danni alla retroguardia di casa.

Vecchione 6: il jolly rossonero è un tuttofare per Cavallaro, da centrocampista a difensore svolge il suo ruolo sufficientemente.

Petito 5: nettamente insufficiente l’apporto del classe 02. Sbaglia una importante quantità di palloni.

Fois 5: anche lui come Petito non offre nulla di concreto alla compagine rossonera.

Garofalo 6: migliore dei suoi nel primo tempo. Dai suoi cross i pericoli maggiori. Cala nella ripresa costringendo il mister a sostituirlo.

Talamo 5: inconsistente il peso offensivo dei rossoneri quest’oggi, il classe 96 resta un oggetto misterioso.

El Bakhtaoui 5: da uno come lui ci si aspetta sempre quel qualcosa in più rispetto a quanto fatto oggi al “PAPA” di Cardito.

Diakité 5: Tommasini gli nega la gioia del gol, salvando sulla linea un piazzato della pantera nera, ma la prestazione quest’oggi è davvero incolore per merito della retroguardia rossoblu.

Subentrati

Improta 5: ben contenuto dai difensori avversari. Non entra mai in partita.

Esposito 6: grinta e carattere al servizio dei compagni.

Saporito 6: Come difensore arcigno mostra i muscoli, ma quando c’è da impostare si vede che non è il suo forte.

Donnarumma sv: pochissimi minuti per giudicarlo.

All.Cavallaro 5: la Nocerina nel primo tempo è senza mordente e con poca convinzione. Meglio nel secondo tempo ma è troppo poco per ribaltare il risultato contro gli uomini di mister Di Costanzo.