post

Conosciamo meglio il prossimo avversario: il Latina

Mercoledi la Nocerina dovrà affrontare il Latina che è una società calcistica con sede nella città di Latina nel Lazio. Fondata nel 1945 con la fondazione della Virtus Latina, il colore sociale è il nero azzurro. Nell’agosto 2017 l’Unione Sportiva Latina è fallita ed è stata estromessa dai campionati nazionali.

Dal punto di vista storico, il miglior risultato  conseguito dal club pontino sono quattro partecipazioni consecutive al campionato di serie B a girone unico, tra il 2013 e il 2017: nella prima stagione di militanza il Latina fu terzo in regular season e sfiorò finanche l’accesso alla massima serie nazionale, perdendo la finale dei play-off.

Ai sensi delle norme federali, nell’estate 2017 l’iniziativa per la rifondazione del sodalizio pontino passa al sindaco di Latina, Damiano Coletta, che si occupa di raccogliere le manifestazioni d’interesse per la ripartenza della tradizione sportiva nerazzurra dalle leghe dilettantistiche. Si presentano alcune cordate, ma tra giugno e luglio prende corpo la proposta di Antonio Pezone, già titolare del Racing Roma e neo-acquirente del Fondi: egli annuncia l’intenzione di trasferire il titolo sportivo di quest’ultima realtà nel capoluogo pontino, per costituire un nuovo sodalizio denominato Racing Latina e farlo ripartire dalla Serie C. La proposta ottiene l’avallo del comune di Latina e di alcuni imprenditori precedentemente propostisi per la rifondazione nerazzurra, che annunciano di volersi costituire in cooperativa di supporto la FIGC tuttavia nega l’assenso a Pezone per lasciare la città di Fondi, bloccando il progetto..

Il 4 agosto 2017 viene dunque creata ex novo la S.S.D. a r.l. Latina Calcio 1932, che viene ammessa in sovrannumero al campionato di Serie D 2017-2018. Nei giorni immediatamente successivi, il C.d.A. elegge come presidente del nuovo sodalizio Fernando Leonardi, sostituito poi da Antonio Terracciano.

Il Latina disputa le proprie partite casalinghe allo stadio Domenico Francioni, avente una capienza massima di 7.191 posti a sedere, di cui 2.207 coperti, 5.721 per i tifosi interni e 1.470 per gli ospiti.

L’impianto, la cui costruzione era già prevista nel piano regolatore originario di Littoria del 1932, è stato inaugurato nel 1935 sul progetto iniziale dell’architetto Oriolo Frezzotti e assegnato in gestione all’Opera Nazionale per i Combattenti.

Passato nelle mani del comune di Latina nel secondo dopoguerra, l’impianto fu denominato semplicemente stadio comunale fino a dicembre 1996, allorché gli venne attribuita l’intitolazione a Domenico Francioni, longevo presidente nerazzurro.

L’allenatore del Latina è Raffaele Scudieri il quale ha allenato l’Sff Atletico e l’Ostiamare dopo la straordinaria stagione ad Ostia, squadra che senza l’emergenza Covid-19 avrebbe senz’altro lottato sino alla fine con la Turris per la promozione in Lega Pro.

Il Latina si dovrebbe schierare con il consueto 3-4-3  nella seguente formazione:

 (3-4-3) Alonzi Di Emma Esposito Giorgini; Allegra Garufi Sevieri Pompei; Calabrese Di Rienzo Calagna