post

CIOTTI a NL: “La Nocerina cerca sempre di giocare. El Bakhtauoi? Tanta roba! Il tifo fa la differenza”

A fine primo tempo di Nocerina-Latina, abbiamo intervistato il terzino della Vibonese Piero Ciotti. Il calciatore nocerino che ha militato una stagione e mezza con i molossi ha detto la sua sulla squadra. All’interno anche la video intervista

Su come aveva visto la Nocerina a fine primo tempo

“Sinceramente una bella Nocerina: gioca bene a calcio da quello che sto vedendo ed è la prima volta che la vedo quest’anno. Cerca di giocare sempre palla a terra, senza mai lanciarla, ed è una cosa importante che parecchie squadre non hanno”. 

Cosa manca a questa Nocerina magari per approdare in Serie C

“La squadra è un’ottima squadra per questo girone. Il Monterosi sicuramente sulla carta era la più forte: due-tre innesti di esperienza avrebbero fatto la differenza”.

Se oggi avesse dovuto marcare El Bakhtaoui

“Sinceramente si vede che è di un’altra categoria e non c’entra niente con la Serie D, già dal gol che ha fatto. E’ tanta roba, forte”. 

I suoi ricordi con la maglia della Nocerina

“Oltre la promozione, i tifosi. Il ricordo più bello è quello, questo dicevo con i miei amici che sono venuti oggi a vedere la partita. Anche con un minimo di pubblico fanno la differenza perché la squadra gioca diversamente e si vede che dopo l’1-0 la squadra era carica anche grazie e soprattutto a loro. Non sottovalutiamo questo aspetto che è venuto a mancare a tutti, sicuramente la Nocerina con i tifosi al campo penso che aveva qualche punto in più. Quando vieni a giocare a Nocera è dura per tutti”.