post

SERIE C: la graduatoria per i ripescaggi secondo il sito notiziariocalcio

Dopo che sono scaduti i termini per le società di Lega Pro per presentare la domanda di iscrizione (cosa ancora possibile per le nove società neopromosse che arrivano dalla serie D) sono giorni caldi per la terza serie del calcio italiano. Nelle 13 possibili squadre stilate, non c’è la Nocerina

La redazione di notiziariocalcio.com, quindi, ipotizza una graduatoria per i ripescaggi in Lega Pro. Secondo le direttive (CLICCA QUI), verrà data la precedenza ad una seconda squadra di serie A (ma non c’è nessuna squadra interessata alla cosa), poi è il turno di una compagine di serie D, successivamente una delle retrocesse dalla Lega Pro. Naturalmente, nel caso in cui qualche società di D (ad esempio il Gozzano) non si parlerebbe di ripescaggio, bensì di riammissione.

Secondo i criteri per i ripescaggi, le nove vincitrici dei playoff di serie D andranno a formare una graduatoria, frutto principalmente della media punti; a queste vanno aggiunte, alternando, le retrocesse dalla Lega Pro.

Di seguito la graduatoria redatta da NotiziarioCalcio.com:

1) Aglianese

2) Lucchese

3) FC Messina o Acr Messina (sabato l’ultima giornata)

4) Arezzo

5) Latina

6) Pistoiese

7) Castellanzese

8) Fano

9) Trastevere

10) Cavese

11) Arzignano

12) Bisceglie

13)  Pineto

Secondo l’analisi del notiziariodelcalcio, l’Aglianese è in prima linea per poter usufruire del ripescaggio, salvo naturalmente una fideiussione di 300 mila euro (oltre i costi d’iscrizione alla Lega Pro, anche quelli di circa 300 mila euro). Emerso, tra l’altro, un problema legato allo stadio, così come dichiarato dal presidente Giusti.

Nella graduatoria manca naturalmente la vincitrice dei playoff del girone I ma, seppur l’attuale seconda (FC Messina) dovesse vincere l’ultima partita di campionato, sarebbe comunque dietro alla compagine toscana.

Ricordiamo che il Picerno, dopo i fatti noti della gara di Bitonto, non può usufruire del ripescaggio per tre anni, quindi in ogni caso sarà fuori dalla graduatoria. Tra le società vincenti i playoff, il Trastevere ha dapprima dichiarato di non voler tentare il ripescaggio, salvo poi cercare uno stadio per l’eventuale domanda. Anche l’Arzignano (CLICCA QUI) pare che non presenterà domanda.

Il discorso, com’è ovvio che sia, è prematuro: bisognerà prima capire quali e quante società saranno interessate e faranno effettivamente domanda di ripescaggio. In graduatoria, infatti, potrebbero esserci squadre che non hanno intenzione di presentarla.

Altro aspetto da ricordare: la graduatoria definitiva verrà stilata dopo la presentazione delle domande. Questo, ad esempio, potrebbe permettere al Latina di balzare dal 5° al 1° posto, se Aglianese ed una delle due Messina non presenterà richiesta. Discorso che, naturalmente, non riguarda solo il Latina e le società di D, ma lo stesso discorso vale anche per le retrocesse (altro esempio: se Lucchese ed Arezzo non presentano domanda, la Pistoiese sale al secondo posto).