post

L’EDITORIALE: TRE ANNI DI DISONORATA CARRIERA

Spread the love

Il nulla si muove attorno alla Nocerina. Un nulla cosmico che lascia sgomenti i tanti tifosi rossoneri speranzosi di salutare quanto prima, e senza alcun rimorso, l’attuale proprietà molossa. Purtroppo continua il valzer delle prese in giro e delle illusioni con il maestro d’orchestra l’Avv. Paolo Maiorino reo di aver portato così in basso il gagliardetto delle due Nocera senza alcuna intenzione di mollare la presa.

Ma a quale scopo? Quale interesse più profondo e mai svelato si nasconde dietro alla Nocerina? Eppure sarebbe molto più semplice passare la mano, cedere alle avances americane e togliere il disturbo (sì, il disturbo!) dato che non c’è un fattore che sia pro Maiorino: Disponibilità economiche da società di Promozione, organizzazione da oratorio, mutismo selettivo, tifosi in subbuglio e decisamente avversi a questa mala gestione, risultati altalenanti, figuracce di ogni tipo e di ogni entità, oneri contrattuali mal rispettati, rapporti inesistenti con la stampa locale  e potremmo andare avanti per righe e righe. In meno di tre anni l’avvocato nocerino ha devastato una società gloriosa di quasi 112 anni, rendendo la Nocerina Calcio lo zimbello della Serie D; ebbene sì, lo zimbello della Serie D in quanto la Nocerina ha perso anche appeal tra i vari calciatori, data la poca serietà. Un tempo, neanche tanto lontano, il solo essere accostati al mondo Nocerina era motivo di vanto anche tra calciatori di ben altre categorie. Quanto fatto finora è imperdonabile, altrettanto la perseveranza. Perché insistere se non si è capaci? Alzi la mano chi reputa questa proprietà all’altezza della Nocerina. Difficile anche pensare che l’Avvocato Maiorino stia lavorando per il bene del sodalizio molosso, o meglio, se ne è convinto ci auguriamo che qualcuno a lui vicino e fidato gli faccia ben presente che il calcio non si fa sognando, ma come direbbe un famoso spot televisivo di una impresa immobiliare, “con solide realtà”.
In questo clima di aperta contestazione ed oscena gestione, ci sarebbe di mezzo una trattativa che definirla tale sembra un eufemismo ed una presa in giro (l’ennesima) per i tifosi.Oltre un mese è passato dall’interessamento americano per il sodalizio rossonero e ad oggi l’unica cosa che emerge è che il massimo rappresentante della Nocerina deve completare l’incartamento ed inviarlo definitivamente oltreoceano, ma anche in questo caso sembra che il Maiorino, o chi per esso, gliele stiano portando a nuoto visto l’empasse della situazione. Di grosse novità quindi neanche l’ombra, la speranza però resta immutata: un nuovo percorso con nuove figure e non con questi, citando una “de luchiana” espressione, personaggetti!


Spread the love