post

LA MOVIOLA di Nocerina-Francavilla 1-1: nessun disastro dell’arbitro. Una lode a Sannino

Contrariamente a quanto avevamo percepito dallo stadio, molte scelte dell’arbitro non si sono rivelate sbagliate. Ecco la nostra moviola dopo aver rivisto l’intera partita 

Al 16′ 1T Proteste della Nocerina su di un presunto rigore non dato. Baldè (N) entrato in area di rigore avversaria viene anticipato dal difensore del Francavilla, che si trovava dietro, in modo regolare arrivando in anticipo sul pallone. Giusto, quindi, non dare rigore.

Al 22′ 1T Giusta l’ammonizione per De Marino (N) che trattiene Nole (F) che si stava inoltrando in area di rigore dal lato destro del campo.

Al 35′ 1T Altra ammonizione giusta in questo caso per il Francavilla. Baldè (N) tenta la sua solita giocata saltando l’avversario ed accentrandosi dalla sinistra alla destra cercando poi il tiro a giro ma dopo aver saltato Nicolao (F) quest’ultimo lo colpisce in scivolata causando il fallo e la successiva ammonizione nei suoi confronti.

Primo tempo terminato all’insegna dello sport e del regolamento. Bella partita e metà gara arbitrata molto bene dal direttore di gara e dai suoi assistenti.

Al 7′ 2T Rete della Nocerina e proteste di Esposito A. (F) che poco prima del recupero del pallone di Baldè (N) avrebbe voluto un fallo a favore che a suo discapito non c’era poichè Scaringella (N) lo contrasta fisicamente in modo regolare. Giusto non fischiare fallo e quindi rete da assegnare.

Al 18′ 2T Espulsione per De Marino (N) per doppia ammonizione poichè tocca il pallone con un braccio. Purtroppo noi della redazione non vi possiamo dare alcuna disamina al riguardo poichè dalle immagini pervenute si riesce a capire ben poco. Dalle dichiarazioni avvenute post gara sembra che il tocco di braccio non sia avvenuto, cosa che si può intuire anche dalla reazione del difensore rossonero che esce dal campo nervoso e dispiaciuto del fatto accaduto come se gli fosse stato fatto un grande torto. Purtroppo non possiamo scrivere e aggiungere altro raccontando falsità poichè il diritto di questa rubrica non è assolutamente diffamare nessuno tanto meno quando non si riesce a vedere l’azione chiara.

Al 24′ 2T Giusta l’ammonizione per Bosko (F) che tira la maglietta a Scaringella (N) che stava ripartendo per un’azione pericolosa dal centrocampo.

Al 29′ 2T Mancata ammonizione per Esposito A. (F) che ferma con uno sgambetto Scaringella (N) che avrebbe portato ad una ripartenza pericolosa la Nocerina. In questo caso ci sarebbe dovuto essere ammonizione per Esposito A. (F) e calcio di punizione diretto.

Al 36′ 2T Giusto non fischiare fallo al limite dell’area di rigore a favore di Mincica (N), che si stava inoltrando in area dalla sinistra, poichè De Marco (F) prima di impattare con le gambe dell’attaccante rossonero, colpisce il pallone mantenendone comunque anche il possesso.

Al 37′ 2T In questa situazione svanisce tutto quello che è stato detto nella rubrica precedente per la gara giocata tra Gravina e Nocerina. Andiamo passo per passo in questa situazione dannosa e inutile per il calcio che si è venuta a creare. Nell’azione prima la Nocerina recupera un pallone a centrocampo ai danni di un centrocampista del Francavilla che cade a terra infortunato. I giocatori rossoneri continuano a giocare a loro indiscrezione come giusto che sia poichè nel regolamento non si trova scritto da nessuna parte che bisogna fermarsi. Subito dopo il termine dell’azione Petruccetti del Francavilla cerca di confrontarsi con Basanisi (N) che ha continuato il gioco al momento in cui il compagno di squadra di Petruccetti era a terra infortunato. Da adesso in poi Basanisi, come detto anche da Mister Sannino, non avendo esperienza con questi campi ha ceduto a varie provocazioni ricevute soprattutto da Pizzutelli il quale affrontandolo stavano rischiando di arrivare alle mani. A quel punto l’arbitro aiutato dal suo assistente numero 1 espelle sia l’uno che l’altro tra le tante polemiche che purtroppo sono vacanti poichè entrambe i giocatori, inutilmente, lo hanno meritato. Detto questo il Direttore di Gara dopo aver fatto calmare le acque in qualche modo dopo gli svariati capannelli venutosi a creare, arriva il genio di turno (dirigente del francavilla), che seduto comodo in panchina continua ad insultare il Direttore di Gara il quale lo espelle come giusto che sia. Al termine di tutto possiamo decretare “solamente” che le tre espulsioni sono, e ripeto ancora una volta, inutilmente giuste. Alla fine sono stati persi circa 8 minuti di tempo per poter guardare la cosa più brutta che una partita di calcio possa vedere, “i litigi tra bambini di scuole elementare”.

Al 47′ 2T Giusta l’ammonizione per Menichino che al limite dell’area di rigore ferma tirando la maglia all’attaccante del Francavilla diretto verso la porta.

Secondo tempo terminato con l’altra faccia della medaglia. Di calcio c’è poco, a parte i due gol. Purtroppo un direttore di gara in situazioni forzate non può fare altro che eseguire come da regolamento determinati provvedimenti. Il pallino del gioco lo ha quasi sempre avuto poichè si è fatto trovare quasi sempre pronto in tutte le situazioni. Gara molto difficile ma arbitrata bene. Una lode va al mister Sannino che appena avvenuto il capannello tra i giocatori ha cercato subito di calmare le acque cercando di allontanare i suoi ragazzi e non rispondendo alle provocazioni degli avversari. Complimenti al mister che esprime solo calcio con la teoria e con la pratica.

Voto (AE) LEONARDO DI MARIO di ciampino : 6,0

Voto (AA1) – (AA2) ALESSANDRO GENNUSO di Caltanissetta e DAVIDE FABRIZI di Frosinone : 6,0