• Sab. Giu 22nd, 2024

Dopo l’umiliazione di domenica in quel di Alberobello, la Nocerina torna a sorridere tra le mura amiche grazie ad un pirotecnico 4 a 3 rifilato al Lavello, grazie alle reti di Dammacco, Mazzeo e Vecchione.

Nel primo tempo, dopo una piccola fase iniziale di studio fra le due compagini, sono gli ospiti a provarci in due occasioni: prima da una punizione, che Pitarresi blocca, e successivamente con Liurni, che si libera del diretto marcatore e tira basso, bravo ancora l’estremo difensore a parare. È solo il preludio al gol dei giallo-verdi che arriva al quarto d’ora grazie a Outtara, che raccoglie di testa un cross proveniente dal lato sinistro del campo, e insacca. Palla al centro, un giro di lancette e i molossi pareggiano: Dammacco fa tutto da sé, in area controlla e dribbla tre giocatori per poi calciare nell’angolino basso a destra. Gara vivace e ricca di azioni da una parte e dall’altra; alla mezz’ora sono di nuovo gli ospiti a rendersi pericolosi, questa volta con Logoluso che in area dribbla il diretto avversario e tira, palla che termina di un soffio fuori. La Nocerina non sta a guardare e con un’azione sontuosa di Mazzeo ribalta la partita e si porta in vantaggio: il numero 10, tra due avversari, si accentra e fa partire un tiro da posizione defilata che si deposita alle spalle di Amata, realizzando il suo primo gol dal ritorno in rossonero.
Dopo il vantaggio, complice anche il terreno di gioco reso pesante dalla pioggia che continua a cadere copiosa sul San Francesco, la Nocerina va man mano spegnendosi, con il Lavello che continua ad attaccare e al 45’ a trovare una punizione da posizione interessante: sul pallone non Liurni ma Vitofrancesco, che sforna un tiro preciso e angolato che si insacca nel sette. È di fatto questa l’ultima azione del primo tempo, squadre negli spogliatoi con il risultato di 2 a 2.

Secondo tempo meno scoppiettante del primo: squadre che ci provano con varie incursioni offensive, senza però nulla di concreto. Più Lavello che Nocerina, infatti sono gli ospiti a rendersi pericolosi, prima con un tiro dalla distanza di Mercuri e poi con Statella, che piazza un cross teso al centro raccolto dal compagno di squadra, bravo Bruno a spazzare. Al quarto d’ora si fanno vedere i padroni di casa, Talamo crossa e Dammacco ci prova, bravo Amata a restare attento. Nel momento più difficile per i padroni di casa, i quali provano ad avanzare con lanci lunghi, arrivano, come un fulmine a ciel sereno, due magnifici gol di Vecchione: il primo al 31’, che scaturisce da un magistrale recupero e il successivo tiro dal limite che si insacca nell’angolino basso alla destra del portiere e il secondo al 34’, botta dai venticinque metri che sfonda la porta difesa da Amata. È solo il momentaneo 4 a 2 per la Nocerina, essendo che pochi minuti dopo Liurni accorcia le distanze, siglando il gol dell’ex. Nulla più da segnalare nei restanti minuti di gioco, i molossi di mister Cavallaro tornano alla vittoria tra le mura amiche del San Francesco. Nel prossimo turno la Nocerina affronterà fuoricasa il Nola.

Gerardo Iannone

Gerardo Iannone, nato a Nocera Inferiore il 09/11/1998 e diplomato come perito elettrotecnico 90/100, redattore presso il sito web www.nocerinalive.it dal 2015 ad oggi.