• Mer. Giu 12th, 2024

Dopo due giornate di stop (e cinque endonatiche di Plasil), ritornano a gran voce le Pagelle Ignoranti.

Oggi vedremo cos’hanno combinato quei baldi giovani contro l’Ebolitana:

NAPOLI: si lascia spaventare da quell’armadio di Saani, sul gol preso ha inaugurato il mio nuovo calendario tascabile.

APPARENZA: dopo averlo minacciato di chiuderlo negli spogliatoi, il boss si placa, ed addirittura sale in attacco, poi al 50′ l’apoteosi, con un’ignorantissima rovesciata spazza e finisce col popò per terra inaugurando la festa dei bacini infranti.

GALLO: vi basti sapere che l’esterno dell’Ebolitana ha ancora il mal di mare.

CUOMO: un muro, ma poi fuori allo stadio non mi saluta e ci rimango male.

CACACE: oggi ne segna addirittura due, ma quel trimone d’arbitro decide di annullare e va be, per il resto chiude l’armadio…ehm…le porte a Saani.

DE LIGUORI & CIOTTI: tanto fisico e tante pallonate per loro, il secondo poi decide di falciare il guardalinee per far capire chi comanda.

DI PIETRO: Tira Andrea, tira…che tanto segni sempre di testa.

VITOLO: siamo al 90′, gli arriva il pallone in area e decide di calciare senza pensarci, il pallone stravisa un difensore nell’entrare in rete.

ARACRI & SCIBILIA: i difensori dell’Ebolitana li stanno ancora cercando.

CAROTENUTO, MARCUCCI & MAJELLA: oggi hanno presi più pali loro, che io il sabato sera.

Mariano Rocco

Nato il 23 Ottobre del 1997, studia Storia presso il dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Da Settembre 2015 parte della redazione di Nocerina Live. prima come semplice redattore, poi come voce delle radiocronache della Nocerina e volto di Nocerinissima insieme a Giuseppe Di Lauro, Marco Balestrino e Nello Marmo, con quest'ultimo ha spesso condiviso i commenti delle gare. Nel 2016 e nel 2017 ha condotto il notiziario di Nocerina Live. Dal 2019 al 2022, ha ripreso regolarmente insieme a Francesco Aufiero e Francesco Croce a raccontare le gesta della Nocerina tramite le radiocronache.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *