• Gio. Mag 30th, 2024

Mister Nappi nel pre-partita di Nocerina-Cassino “Porterò questa curva nel mio cuore, insieme a quella del Genoa.

In occasione della gara Nocerina-Cassino, valevole per i playoff di Serie D girone G, l’allenatore dei molossi, Marco Nappi, ha analizzato in conferenza stampa la prossima sfida dei molossi. Queste le sue parole:

Mister, come sta la squadra e come si prepara una partita come quella di domani?
Quella di domani è una partita a sé e va preparata diversamente dalle altre. Nei playoff è tutto diverso essendo gara secca, va studiata e preparata con i calciatori che stanno bene fisicamente, sperando di evitare i supplementari, ma c’è bisogno di tutti. L’io in questa squadra non c’è, esiste il noi e dobbiamo portare avanti questa idea combattendo e provando a fare le scelte giuste.”

Nappi ha tenuto a precisare:
A volte mi viene imputato il fatto di evitare di provare altri giocatori, mi dispiace sentirlo, ma i miei ragazzi so come stanno e li vivo io, quindi c’è bisogno di essere a conoscenza di tutto prima di giudicare.
Ho raggiunto l’obiettivo prefissato e ne sono contento, ringrazio il mio staff, i miei ragazzi e tutti quanti fanno parte della società.
Tutti vanno via, ma i tifosi, distinti, curva e tribuna restano e resteranno nel mio cuore, ci hanno compresi e insultati nei momenti giusti facendoci anche crescere. Porterò questa curva nel mio cuore, insieme a quella del Genoa. Alcune cose, alcune critiche non ce le meritiamo e ci tengo a precisare che questo sia un mio sfogo.
Entreremo in campo dando il massimo e provando a superare quest’ostacolo.”

La partita di campionato deve far scuola riguardo di errori…
Dobbiamo fare quello che abbiamo fatto in settimana, abbiamo studiato video e gli errori precedenti. Domani non si avverranno e so che ci aspetta una squadra tosta e tenace.”

Riguardo la curva, domenica c’è stato un altro appello a riempire lo stadio…
Si, loro sono quelli che soffrono, che vanno in giro per noi. Domenica c’erano 4000 persone e ne sono felice, spero di rivedere ancora più gente per festeggiare al meglio il mio compleanno lunedì.”

Come sta la rosa e quali sono le loro condizioni? Nelle ultime settimane è sembrato escluso Esposito, cosa è successo?
Ripeto, Esposito ha iniziato a giocare a quando sono arrivato io qui, ha sempre giocato. Lui ha un problema alla schiena e successivamente al ginocchio, quindi si è dovuto curare. A lui è subentrato Dorato che, nonostante non abbia una fisicità importante, ha sempre dato il meglio anche nei contrasti. Riguardo Lomasto, si impegna e si sta riprendendo dal vecchio infortunio.
Mi dispiace sentire sempre mancanze, i ragazzi vengono scelti perché stanno bene e in campo ci vanno quelli che stanno meglio. I ragazzi mi hanno dato il sangue e il sudore, quindi chi scende e chi non scende in campo non importa, importa sempre la squadra.
Tuninetti e Pinna saranno fuori, hanno subito problemi abbastanza rilevanti, ma speriamo di recuperare almeno Pinna per la finale. Citarella ieri si è allenato a metà, oggi ha fatto rifinitura. Crasta e Gadaleta hanno avuto problemi influenzali e virali.”

Ed ha aggiunto:
Ci tengo a precisare che la mia è adrenalina, non rabbia. Il mio obiettivo attuale è quello di vincere domani, ma una partita non può cambiare quello che di buono abbiamo fatto fino ad ora.”