• Gio. Giu 20th, 2024

Arriva il primo colpo dell’era D’Eboli

Come previsto l’arrivo del Direttore D’Eboli ha iniziato a muovere concretamente il mercato per far nascere la nuova Nocerina fatta di uomini prima che di calciatori come da direttive del Direttore e del nuovo tecnico.

Verso questa direzione si sta muovendo il direttore che oggi, in collaborazione con la società, ha voluto fare un regalo alla stampa e ai tifosi presenti all’Hotel San Giorgio. Il primo nome della nuova Nocerina infatti risponde a quello del “Mago” Stefano D’Agostino, funambolo ambito in molte piazze importanti di D e non solo che ha deciso di sposare il progetto rossonero. Il 31enne fantasista ligure porta con sé un tasso tecnico decisamente elevato, esperienza, carisma ed estro che saranno fondamentali nella stagione che verrà.

D’Agostino cresce e si mette in mostra nelle giovanili della Sampdoria fino ad arrivare ad esordire nel campionato Primavera 1. Da qui inizia la sua carriera tra i professionisti: nei primi anni calca principalmente i campi di Lega Pro con fortune alterne, ma acquisendo esperienza e spessore tecnico.
Nela stagione 15/16 inizia a mettere in mostra le sue qualità nel Fondi (girone H serie D) e da lì inizierà a guadagnarsi il soprannome di “Il mago”. Da quell’anno infatti Stefano acquisisce uno status importante in categoria grazie alle sue giocate, i suoi gol e i suoi asssist.
Dal punto di vista prettamente statistico D’Agostino finora ha disputato 374 partite con un bottino di 142 gol e 71 assist, ma sono gli ultimi anni che fanno di lui un top di categoria, tra Piacenza e Pagani, “Il mago” ha messo a referto ben 26 gol e 26 assist in 74 partite. Numeri non banali per un calciatore che in carriera ha giocato prevalentemente da trequartista, sono 159 partite nel ruolo di “numero 10” condite da 80 gol e 26 assist, ma anche da ala sinistra estrosa e tecnica e volta al sacrificio di squadra.

Tutti noi ci auguriamo che “Il mago” possa incrementare le sue statistiche con indosso il magico bicolore rossonero e farci esultare alle sue giocate funamboliche, nel frattempo possiamo solo dargli il benvenuto e sostenere la società aspettando altri colpi di mercato del direttore D’Eboli.

Stay tuned e FORZA MOLOSSI!!

Valerio Sellitti