Seguici sui nostri social

Campionato

Nocerina ancora preda delle vertenze. Due ex battono cassa

Published

on

Continuano gli strascichi della precedente gestione societaria

Di fatti la Nocerina sarà costretta a saldare gli arretrati ai due vice capitani della scorsa stagione: Donida e Bovo, riguardo alcuni stipendi arretrati, che di comune accordo durante la cessione societaria, sarebbero spettati alla precedente gestione.

Di seguito i due comunicati ufficiali:

9)RICORSO DEL CALCIATORE Nicolo’ DONIDA/SSD SRL NOCERINA CALCIO 1910
La C.A.E. riunitasi in data 06.10.2022 presso la sede della L.N.D., sita in Roma, Piazzale Flaminio 9, letto il ricorso del calciatore Nicolò DONIDA regolarmente notificato a mezzo pec in data 11.07.2022 alla società SSD NOCERINA CALCIO 1910 ed inviato a questa commissione in pari data PRESO ATTO Della Costituzione in giudizio del ricorrente tramite il proprio legale nonché della mancata costituzione della società sopra citata VALUTATA
La documentazione pervenuta di cui la C.A.E., ha preso integralmente visione
OSSERVA
quanto segue: il ricorrente ha adito codesta Commissione per ottenere il pagamento delle spettanze, ritenute
dovute, in virtù di un accordo economico della durata pluriennale che lo legava alla società “SSD NOCERINA CALCIO 1910 per la stagione sportiva 2021/2022 per un compenso annuo lordo di euro
27.000,00, più un’ulteriore indennità di euro 5.000,00 ai sensi dell’art.94 ter, n. 6 delle N.O.I.F., ritualmente depositato in data 08.11.2021. Nello specifico, lo stesso espone di aver ricevuto il
minor importo di euro 28.800,00 e che pertanto, sarebbe creditore nei confronti della società ASD NOCERINA CALCIO 1910 del residuo importo di euro 3.200,00, di cui in questa sede chiede il
pagamento. La Società ASD NOCERINA CALCIO 1910 non si è costituita nei termini di cui all’art.25 bis n.5 del
Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti, ed ha inviato alla CAE tramite pec in data 30.09.2022 una memoria difensiva, per l’udienza del 06.10.2022 rappresentando che il calciatore Nicolò
DONIDA non è stato pagato in quanto tale pagamento era a carico della precedente Società in virtù di un accordo di vendita tra il precedente Presidente e la nuova Società. Per questo motivo la
Società richiedeva in via principale di posticipare la somma spettante richiesta fino al momento della decisione della giustizia ordinaria ed in via sussidiaria trovare un accordo transattivo con il
calciatore riconoscendo l’assenza di responsabilità della nuova Società. L’art. 25 bis n.5 del Regolamento della Lega Dilettanti statuisce: “La parte resistente può inviare, con le stesse modalità, memorie di costituzione, memorie difensive, controdeduzioni ed eventuali documenti entro il termine perentorio di trenta giorni dal ricevimento del ricorso.” Come appare evidente dalla lettura delle norme, il termine per la costituzione per la parte resistente di trenta
giorni dal ricevimento del ricorso è assolutamente perentorio, con la conseguenza che gli atti e le memorie pervenute successivamente tale termine, sono inutilizzabili ai fini della decisione. Il calciatore ha inoltrato alla società ASD NOCERINA CALCIO 1910 il ricorso in data 11.07.2022, a mezzo pec correttamente inviata alla Società, provvedendo nella medesima data, ad inviare il ricorso alla Commissione Accordi Economici, con la prova dell’avvenuta notifica alla controparte. La Società non si è costituita o inviato memorie o contestato quanto asserito nel ricorso entro il temine di decadenza del 11.09.2022.
La Commissione ritiene fondato il ricorso. Preliminarmente, va rilevato che sono state adempiute le prescrizioni dell’art. 25 bis, 4° comma del Regolamento della L.N.D., risultando ritualmente notificato il ricorso e versata la relativa tassa.
Nel merito, va osservato che la società ASD NOCERINA CALCIO 1910, pur ritualmente intimata, non si è costituita nei termini in giudizio non contestando, pertanto, la debenza delle somme vantate dal ricorrente, le quali risultano documentalmente provate per mezzo dell’accordo economico ritualmente depositato presso la L.N.D P.Q.M.
La Commissione Accordi Economici della L.N.D., per le causali di cui in motivazione, condanna la società SSD NOCERINA CALCIO 1910 al pagamento in favore del sig. Nicolò DONIDA della somma di euro 3.200,00 (Tremiladuecento /00), oltre interessi della domanda al soddisfo (non è dovuta, invece, la rivalutazione monetaria non ricorrendone i presupposti di legge), da corrispondersi nel rispetto della legislazione fiscale vigente.
Dispone la restituzione della tassa reclamo versata, subordinata alla comunicazione dell’IBAN bancario (obbligatoriamente del calciatore), tramite mail all’indirizzo: lnd.amministrazione@figc.it
Si fa obbligo alla società di comunicare al Dipartimento Interregionale i termini dell’avvenuto pagamento inviando copia della liberatoria e del documento d’identità del calciatore,
regolarmente datati e firmati dallo stesso entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla data della presente comunicazione, giusto quanto previsto dal 94 ter comma 11 delle N.O.I.F.

10)RICORSO DEL CALCIATORE Andrea BOVO/SSD SRL NOCERINA CALCIO 1910
La C.A.E. riunitasi in data 06.10.2022 presso la sede della L.N.D., sita in Roma, Piazzale Flaminio 9, letto il ricorso del calciatore Andrea Bovo regolarmente notificato a mezzo pec in data 14.07.2022
alla società SSD NOCERINA CALCIO 1910 ed inviato a questa commissione in pari data PRESO ATTO
Della Costituzione in giudizio del ricorrente tramite il proprio legale nonché della mancata costituzione della società sopra citata
VALUTATA
La documentazione pervenuta di cui la C.A.E., ha preso integralmente visione
OSSERVA
quanto segue: il ricorrente ha adito codesta Commissione per ottenere il pagamento delle spettanze, ritenute
dovute, in virtù di un accordo economico annuale che lo legava alla società “SSD NOCERINA CALCIO 1910 per la stagione sportiva 2021/2022 per un compenso annuo lordo di euro 27.000,00,
depositato in data 08.11.2021. Nello specifico, lo stesso espone di aver ricevuto il minor importo di euro 24.240,00 e che pertanto, sarebbe creditore nei confronti della società SSD NOCERINA
CALCIO 1910 del residuo importo di euro 2.760,00, di cui in questa sede chiede il pagamento. La Società SSD NOCERINA CALCIO 1910 non si è costituita nei termini di cui all’art.25 bis n.5 del
Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti, ed ha inviato in data 30.09.2022 una memoria difensiva, per l’udienza del 06.10.2022 rappresentando che il calciatore Andrea BOVO non è stato
pagato in quanto tale pagamento era a carico della precedente Società in virtù di un accordo di vendita tra il precedente Presidente e la nuova Società ed a tale proposito la Società richiedeva in
via principale di posticipare la somma spettante richiesta fino al momento della decisione della giustizia ordinaria ed in via sussidiaria trovare un accordo transattivo con il calciatore
riconoscendo l’assenza di responsabilità della nuova Società.
L’art. 25 bis n.5 del Regolamento della lega Dilettanti statuisce: “La parte resistente può inviare, con le stesse modalità, memorie di costituzione, memorie difensive, controdeduzioni ed eventuali
documenti entro il termine perentorio di trenta giorni dal ricevimento del ricorso..” Come appare evidente dalla lettura delle norme, il termine per la costituzione per la parte resistente di trenta
giorni dal ricevimento del ricorso è assolutamente perentorio con la conseguenza che gli atti e le
memorie pervenute successivamente tale termine sono inutilizzabili ai fini della decisione. Il
calciatore ha inoltrato alla società ASD NOCERINA CALCIO 1910 il ricorso in data 14.07.2022, a
mezzo consegna all’indirizzo pec correttamente inviata alla Società, provvedendo nella medesima data, ad inviare il ricorso alla Commissione Accordi Economici, con la prova dell’avvenuta notifica alla controparte. La Società non si è costituita o inviato memorie o contestato quanto asserito nel ricorso entro il temine di decadenza del 13.09.2022. La Commissione ritiene fondato il ricorso.
Preliminarmente, va rilevato che sono state adempiute le prescrizioni dell’art. 25 bis, 4° comma
del Regolamento della L.N.D., risultando ritualmente notificato il ricorso e versata la relativa tassa. Nel merito, va osservato che la società ASD NOCERINA CALCIO 1910, pur ritualmente intimata, non si è costituita nei termini in giudizio non contestando, pertanto, la debenza delle somme vantate dal ricorrente, le quali risultano documentalmente provate per mezzo dell’accordo economico ritualmente depositato presso la L.N.D. P.Q.M. La Commissione Accordi Economici della L.N.D., per le causali di cui in motivazione, condanna lasocietà SSD NOCERINA CALCIO 1910 al pagamento in favore del sig. Andrea BOVO della somma di euro 2.760,00 (Duemilasettecento sessanta/00), oltre interessi della domanda al soddisfo (non è dovuta, invece, la rivalutazione monetaria non ricorrendone i presupposti di legge), da
corrispondersi nel rispetto della legislazione fiscale vigente.
Dispone la restituzione della tassa reclamo versata, subordinata alla comunicazione dell’IBAN bancario (obbligatoriamente del calciatore)

Pubblicità