Seguici sui nostri social

CAMPIONATO

NOCERINA: chi ben comincia…

Published

on

A pochi giorni dall’inizio del ritiro precampionato in quel di Pratola Serra e Montefusco, si sta pian piano completando l’organico a disposizione di mister Maiuri.

Un elogio va fatto anche al minuzioso lavoro che sta svolgendo il direttore Giuseppe Prete, il quale sta seguendo vari atleti in base agli input dati dal mister.

Tenendo conto delle importanti riconferme di Cacace, Cuomo, Di Pietro, Aracri e degli under Vitolo, Ciotti e Apparenza, fino ad ora alla truppa molossa si sono aggregati ben 9 elementi, tutti dal profilo interessante:

Cominciamo dalla porta, dove è stato ingaggiato dal Portici Ciro Amato.

Il classe ’97 vanta già alcuni gettoni in D con la maglia della Puteolana, portiere abbastanza affidabile a dispetto della giovane età, era già seguito da tempo dal direttore Prete che ha avuto modo di visionarlo più da vicino durante la tappa nocerina dello stage per portieri promosso da mister Amedeo Petrazzuolo.

In difesa altro arrivo importante, dopo gli accostamenti agli esperti Perna e Patti, torna a distanza di circa tre stagioni, Marco Pomante, l’abbruzzese dopo la parentesi molossa ha vestito le maglie di Aquila e Viterbese.

Il centrale trentatreenne non ha certo bisogno di presentazioni, difensore abbastanza efficace anche quando si spinge in avanti, suo il gol promozione a Foggia il 23 Aprile 2011.

Passiamo ora ai due reparti dove si è lavorato di più: centrocampo ed attacco.

Si parte dalla mezzala aversana Mario Coppola.

Il classe 1990 è reduce dalla stagione con la Pro Patria (29 presenze ed un gol).

Centrocampista duttile, che può ricoprire sia il ruolo di centrale che quello di esterno su ambo le fasce, ha all’attivo sei stagioni di Lega Pro vestendo le maglie di Aprilia, Portogruaro, Sorrento, Arezzo ed Aurora Pro Patria.

Il secondo innesto a centrocampo è Francesco Alvino.

L’esterno ventisettenne arriva dal Taranto col quale ha realizzato cinque reti in 24 presenze.

Mancino dotato di grande agilità, va ad occupare la corsia sinistra nello scacchiere rossonero.

Il terzo acquisto di centrocampo è quello forse più gradito ed inaspettato, stiamo parlando del “Pirlo della Serie D “, il napoletano Mario Barone.

Il classe ’84 ha all’attivo 343 presenze spese in gran parte tra i dilettanti, è reduce inoltre da due promozioni dalla D alla Lega Pro consecutive con le maglie di Lupa Castelli e Sambenedettese.

Centrale puro, può benissimo ricoprire anche il ruolo di mediano, esperto nei calci da fermo, nel suo repertorio ha anche i tiri dalla distanza e la precisione chirurgica dei suoi lanci.

L’attacco è di certo stato il reparto più chiacchierato nelle ultime settimane, dopo il valzer di nomi che è stato fatto dai più, la società ha ufficializzato quattro nomi:

Primo ad arrivare è stato l’attaccante vicano Alfonso Gargiulo.

Il classe ’94 è reduce dalla straordinaria stagione in Eccellenza passata con la maglia del Sant’Agnello dove ha messo a segno 13 gol, che non sono però bastati ai costieri a prevalere in campionato, vinto dai molossi.

Attaccante abbastanza agile, ha uno spiccato senso del gol.

In carriera ha anche collezionato quattro presenze in Serie B con la maglia della Juve Stabia.

Il secondo arrivo in attacco è quello di un altro giovane, il romano Simone Milani.

Il ventenne ex Lazio, arriva dal San Severo, dove ha disputato una stagione abbastanza soddisfacente.

La giovane ala era uno dei pupilli di Simone Inzaghi ai tempi della primavera biancoceleste, con i quali ha anche conquistato una Coppa Italia Primavera.

Giocatore rapido ed esplosivo, predilige giocare sulla sinistra.

Concludiamo con i due ultimi acquisti partendo dal romano Daniele Nohman.

Classe 1984, è una prima punta abbastanza rapida ed incisiva che può ricoprire anche il ruolo di seconda punta.

Proveniente dall’Unicusano Fondi (arrivato nel calciomercato di  riparazione, ha collezionato 18 presenze e 7 gol in sei mesi), ha alle spalle anche una stagione trionfale con la Lupa Castelli Romani dove ha contribuito alla promozione dei frascatani segnando ben 21 gol.

Ultimo profilo da analizzare è quello dell’acquisto di stamane, la punta siciliana Giuseppe Siclari.

Il catanese rincontra quindi il centrocampista Barone e Nohman, già compagni alla Lupa Castelli. 

Proprio col club di Frascati Siclari ha segnato 22 gol nella stagione 2014/2015, contribuendo insieme a Nohman alla promozione della Lupa, ed altri due gol in Lega Pro, prima di passare al Taranto dove ha segnato nove volte in 17 presenze.

Insomma, una campagna acquisti che al giro di boa non ha di certo deluso le attese, aspettando altri eccelenti colpi, mister Maiuri può gia dare un’ossatura a questa squadra.

 

 

 

 

 

Pubblicità
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: