• Ven. Lug 19th, 2024

NOCERINA-GELBISON | Liurni abbatte il muro d’imbattibilità della Gelbison! I rossoneri ritrovano i 3 punti al San Francesco

Torna ad un successo insperato la Nocerina al San Francesco contro la Gelbison grazie al super gol di Lorenzo Liurni a 5 minuti dalla fine che fa cadere il record d’imbattibilità dei lucani che durava da 6 partite.
Mister Di Costanzo presenta il suo 11 con un camaleontico 4-4-2 inserendo Leone tra i pali, Mannone e Campanella al centro con Festa a destra e Romano a sinistra a sostituire De Siena. Nei 4 di centrocampo Liurni agisce largo a sinistra con Poziello a destra, al centro ritorna tra i titolari Landri con l’inamovibile Carrotta, in attacco ancora Sorgente e Tshibamba dal 1′. Martino dall’altro lato nel suo 3-5-2 non schiera l’ex dal dente avvelenato Fabio Orlando in avanti con Rizzo ma il ’00 Pipolo, con l’altro ex del match Mautone a comandare la difesa.
Pronti via e la gara diventa subito interessante: la Gelbison prova a rendersi pericolosa al primo di gioco con Varela che ci prova dal limite, Leone salva i suoi mettendo in angolo, tempo 2 minuti ed è la Nocerina a provare la via del gol con Poziello che, ben imbeccatto da Carrotta su angolo dalla destra ci prova di testa spedendo però oltre la traversa.
Al 10′ sono ancora i molossi a rendersi pericolosi con un cross dalla destra di Poziello che serve Tshibamba a centro area, l’attaccante congolese della Nocerina però impatta male di testa  e manda alto.
Dopo l’avvio sprint delle due squadre la partita si addormenta per una ventina di minuti: al 30′ ottima azione di Liurni sulla sinistra, il numero 10 rossonero mette la palla al centro tesa e bassa per Tshibamba che sul secondo palo perde un tempo di gioco e non riesce ad impattare, rendendo vana la discesa del compagno di squadra anche se la più nitida delle occasioni è nei piedi di Sorgente al 40′ che, imbeccato benissimo da Tshibamba in profondità si invola a rete ed a tu per tu con D’Agostino prova a saltarlo in dribbling ma spreca la più grande delle occasioni del primo tempo.
Ad 1′ dal termine della prima frazione la Gelbison con Rizzo prova a chiuderla avanti, la conclusione di destro dell’attaccante lucano colpisce prima il palo e poi termina sul fondo, con Leone attento sulla conclusione; dopo 1 minuto di recupero il signor Sifra manda le squadre a riposo sullo 0-0.
Nella seconda frazione di gioco le squadre scendono in campo con lo stesso schieramento della prima frazione e come nei primi 45′ al 1′, stavolta sono i rossoneri a tentare la via del gol con Tshibamba che ruba un buon pallone appena dentro la metà campo avversaria a Zanghi e senza pensarci su calcia a rete vedendo D’Agostino fuori dai pali, la conclusione a volo del numero 9 della Nocerina termina di molto al lato, prima della conclusione di Liurni al 10′ che si accentra e calcia dal limite, la sfera però è centrale e bloccata senza problemi dal portiere ospite.
Dopo le due occasioni in avvio di seconda frazione nulla da segnalare se non la solita girandola di cambi da un lato e dall’altro, con la Nocerina leggermente più spregiudicata ma che non riesce a trovare la via del gol, tant’è che un’altra occasione per la Nocerina arriva al 32′ della ripresa con Liurni, molto propositivo quest’oggi che ci prova dal limite con la palla che fa la barba al secondo palo: è solo il preludio al gol dei molossi che arriva all’85’ con lo stesso Lorenzo Liurni che al termine di una spledida azione personale dal limite realizza un grandissimo gol facendo cadere il record d’imbattibilità dei lucani ed il gol del vantaggio per la Nocerina a 5′ dal termine.
La partita si innervosisce dopo il gol, coi lucani che non ci stanno a perdere, ne è dimostrazione l’ammonizione al neo entrato Diop che commette un fallaccio nella sua metà campo ma viene solo ammonito.
Dopo 5′ di recupero l’arbitro decreta la fine dell’incontro con la Nocerina che torna alla vittoria conquistando 3 punti importanti per il morale e la classifica.

IL TABELLINO DELLA GARA:
NOCERINA: Leone, Campanella, Mannone, Romano, Landri (71’Corcione), Festa, Sorgente (66’Carrafiello, 95’Matrone), Carrotta, Tshibamba, Liurni (89’Ciampi), Poziello
All. Nello Di Costanzo
GELBISON: D’Agostino, Caruso, Cassaro, De Gregorio, Maio (67′ Diop), Mautone, Zanghi, Uliano, Varela (71’Tandara), Pipolo (53’Esposito), Rizzo (60’Orlando)
All. Alessio Martino

Arbitro: sig. Bogdan Nicolae Sifra di Pordenone, 1°assistente Manuel Anelli di Padova, 2°assistente Matteo Ticani sez. Roma 2
RETI: LIURNI 85′

AMMONITI: Mautone (G) 18′, Diop (G) 90’+3
NOTE: Tempo soleggiato, 26°, spettatori circa 700

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *