• Dom. Giu 23rd, 2024

Nocerina Mr. Esposito noi ci presentiamo con la consapevolezza di essere una squadra che può giocarsi le sue carte”

Nel post partita di Nocerina Angri ai nostri microfoni l’intervista di mister Esposito dopo la sconfitta ai rigori contro i grigio rossi che riportiamo integralmente.


Una disamina mister su questi 90 e passa minuti che hanno visto la Nocerina impattare per due reti a due. Fino al due a zero bene, poi c’è sempre qualcosa nella gestione del risultato.
“ Si, più che altro è la stessa situazione della partita di domenica scorsa contro l’Ischia, facciamo bene venticinque, trenta minuti poi vengono meno le energie e perdiamo anche un pochino di lucidità, in fase di non possesso della gestione della palla. Chiaramente oggi è stata una partita strana, perché è andata a ondate, abbiamo fatto un’ ottimo primo tempo dove siamo andati sicuramente in vantaggio. Probabilmente ci vuole un po’ più di cattiveria in avanti e di egoismo, perché a volte serve anche un po’ di egoismo e avremmo potuto andare anche in doppio vantaggio nel secondo tempo. I nostri avversari hanno portato dieci giocatori nella nostra metà campo lasciandosi scoperti cinquanta metri alle spalle hanno spinto tanto rischiando. Abbiamo sofferto molto questa situazione avremmo potuto gestire meglio la fase di recupero della palla e ripartire in ripartenza dopo aver fatto il secondo gol in uno contro uno a centro campo totalmente disabitato da noi e dai nostri avversari perché erano tutti avanti proiettati in fase offensiva, Giammarco si è presentato a tu per tu col portiere e ha fatto gol, noi avremmo dovuto gestire meglio la fase di riconquista e di ripartenza con i nostri avversari molto sbilanciati in avanti. Poi abbiamo sofferto cinque sei minuti in cui è stata tambureggiante l’azione dell’ Angri che è culminata con il gol loro. Chiaramente i match point sulla racchetta li abbiamo avuti noi con il palo interno e il calcio di rigore che purtroppo non siamo riusciti a concretizzare.”


Mister al di là di quella che è un’ analisi, andiamo un po’ a ritroso, magari su quelle che sono state le scelte iniziali si inizia ad avere una parvenza di vera Nocerina col modulo delle due punte centrali, oppure bisogna avere un po’ più di fortuna. Sembra che lo schemain attacco sia quello che della partita contro l’Ischia ovvero avere due esterni di attacco la boa centrale .
“ In realtà a me e allo staff interessava mettere minuti nelle gambe, si è visto che non siamo ancora pronti per arrivare e per gestire novanta minuti ad alta intensità. Arriviamo sempre a dieci minuti dalla fine del tempo col fiato un po’ corto e alcuni giocatori non hanno ancora la condizione ottimale, ma è normale che sia cosi in questo momento del precampionato e poi è difficile gestire i cambi in questo momento, perché devi sempre stare attento al possibile crampo, alla possibile sostituzione chiesta e alla gestione degli under in campo.”


Mister insomma adesso che si conosce il girone di appartenenza, il girone G, molti lo davano per certo altri invece davano il girone H come di nuovo possibile per la Nocerina, però la Nocerina è in un girone che comunque ha le sue insidie. Adesso si sta giocando un po’ al gioco dello scarica pressione indicando tutti come la Nocerina favorita del campionato però ci sono allo stesso tempo delle rose forti , quali Cavese , San Marzano ma anche l’Ostia mare che potrebbero dire la loro ai nastri di partenza già domenica dipendentemente dall’ avversario. Come si presenta la Nocerina?
“ Noi ci presentiamo con la consapevolezza di essere una squadra che può giocarsi le sue carte, penso che siamo in un gruppetto di squadra , cinque, sei squadre , più o meno allo stesso livello che si giocano le posizioni di vertice della classifica, noi dobbiamo ancora crescere chiaramente, perché è un progetto tecnico totalmente nuovo. Dobbiamo crescere sia di condizione che di sviluppo di gioco, perché quando viene meno , come ho detto prima un po’ di lucidità iniziamo a giocare poco e non è quello che vogliamo ci presentiamo bene e consapevoli che siamo una squadra forte .”


Mister un ultima domanda prima di lasciarla ai microfoni di altri colleghi. Ci sono vari assenti di quest’ oggi Liurni e Petti che vanno un pochino a captare le maggiori attenzioni dei tifosi , visto la loro assenza come stanno prima di tutto?
“Lorenzo dovrebbe riprendere gli allenamenti martedì, non so se con la squadra o ancora differenziati, Alessio è tornato da un’ influenza, sta bene, oggi ha fatto allenamento ,chiaramente non si è allenato per quattro giorni ,quindi è tornato solo stamattina qui a Nocera e ha fatto un allenamento, però martedì dovrebbe essere pienamente recuperato .”