• Mar. Mag 28th, 2024

(foto di SalernoToday)

Esistono momenti in cui la fede calcistica si annulla, il campanilismo cessa e bisogna solamente riflettere.

Questi sono attimi in cui 18 chilometri sono pochissimi e la rivalità è più che eluttabile, perché il dolore ma sopratutto il ricordo a dover avere la priorità.

Perché esattamente 20 anni fa, ne pagarono dazio quattro figli della nostra terra, campanilisticamente divisa, ma mai così legata sotto questa tragedia. Perché la tragedia del treno 1681 alla galleria di Santa Lucia, ci lega tutti in un filo che dal rossonero, sfuma al blu fonsé al granata, facendo riporre i vessilli di guerra una volta per tutte.

“Non dimentichiamo i ragazzi!”, è il monito che la madre di Enzo Lioi (una delle giovani vittime) ci ricorda da anni, perché Enzo, Ciro, Giuseppe e Simone non possono finire nel dimenticatoio e restare inghiottiti da quelle infami fiamme, divoratrici di lamiere.

Non dimentichiamo i ragazzi, né  oggi e né mai, negli anni a venire. Non dimentichiamo quanto possa essere ingiusta la vita, ma al contempo ci faccia riflettere.

24 Maggio, noi non vi dimentichiamo, CIAO GIOVANI ANGELI!

[ad code=1 align=center]

[ad code=2 align=center]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *