• Lun. Lug 15th, 2024

PASSAPORTO EMATICO: QUANDO LA PREVENZIONE SALVA VITE.

DiFELICE VICIDOMINI

Giu 23, 2024

Il giorno 22 Giugno 2024, presso la struttura polisportiva Olimpia Sport Village si è tenuto un incontro su iniziativa di Davide Polito, già fondatore dell’associazione “Fioravante Polito”, sul Passaporto Ematico.

Per Passaporto Ematico si intende uno strumento di prevenzione e cura di malattie (ematiche e non) attraverso un continuo screening già in tenera età, avvalendosi anche della collaborazione di team sportivi e scuole calcio.

Inoltre all’evento era presente anche Giorgio Perinetti, direttore tecnico dell’U.S. Avellino 1912 e padre di Emanuela Perinetti, scomparsa prematuramente a causa dell’anoressia, il quale ha posto un accento anche sulla questione dell’educazione alimentare e del consulto psicologico (non solo nello sport).

Durante la serata è intervenuto brevemente anche il sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio, il quale ha ricordato l’importanza dello sport e della salute nello sport, essendo egli un ex calciatore.

Hanno preso parte ed intervenuto anche altre personalità sportive nostrane quali:

Guglielmo Accardi, DS Paganese,

Gianfranco Forte, DS Costa D’Amalfi,

Gennaro Avino e Peppe Liguori, ideatori del progetto calcistico che aiuta bambini in Mali,

Roberto Orlando, ex Salernitana e nipote del fondatore della compagine granata,

Daniele Cannavacciuolo, campione d’atletica, classe 2008.

Ha condotto la serata Sergio Mari, leggenda della Cavese 1919 negli anni 80/90, ora affetto da leucemia.

Il fine della serata era quello, dunque, di porre in essere le condizioni per poter praticare sport (qualunque esso sia) in estrema sicurezza, magari perfino sensibilizzando lo spettatore ad una maggiore consapevolezza sulla salute e sulle patologie che possono nascondersi subdolamente.

Nocerina Live ha partecipato nelle persone del sottoscritto, di Valerio Sellitti e Antonio Pepe, per potervi resocontare di quanto enunciato durante la serata.

Felice Vicidomini