• Dom. Mag 26th, 2024

Al termine della gara Nocerina – Cassino, valevole per i play-off del girone G di Serie D, il mister dei molossi Marco Nappi è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni. Queste le sue dichiarazioni:

Mister, primo tempo di grande intensità, a punirvi è stato un errore difensivo e purtroppo nel secondo non siete riusciti a scardinare la difesa del Cassino. Cosa resta oltre al rammarico di questa gara?
“Il rammarico c’è tutto, volevamo vincere per i tifosi e abbiamo dato il massimo. I crampi dei miei giocatori che sono usciti dal campo la dicono tutta, ad esempio Mazzei faceva fatica anche a camminare. Quest’oggi abbiamo incontrato una squadra forte ma noi non siamo stati da meno, le scelte fatte oggi le rifarei e sono state dettate anche dalla necessità della mancanza di alcuni calciatori, nonostante la sconfitta che poi è arrivata.”

Dalla tribuna si è notato un centrocampo in affanno oggi, lei come l’ha visto?
“Io ho visto un centrocampo con meno qualità ma non in affanno; il Cassino non ha fatto lo stesso primo tempo del campionato e siamo riusciti a coprire tutti gli spazi creando anche occasioni da gol. La rete è arrivata su un rimpallo sfortunato più che su un errore difensivo. Nel secondo tempo ho cercato di riparare questo gap con le sostituzioni.”

Possiamo dire che gli infortuni in settimana hanno influito nella gara di oggi…
“Si, avevamo Pinna e Tuninetti già fermi da tempo, poi si sono aggiunti altri con la dissenteria. Non è una scusante perché in campo sono riuscito a mettere quelli che, secondo me, avrebbero potuto dare il massimo contro il Cassino. Dopo il gol non ho visto occasioni clamorose degli avversari, ma solo la traversa colpita da Citarella. La gara è stata ricca di intensità e mi dispiace che l’abbia decisa un episodio.”

Ha aggiunto: “Oggi ho salutato i miei ragazzi, si è conclusa la mia stagione e ci tenevo a salutarli con affetto e a ringraziarli per quello che hanno dato. Ci dispiace non aver regalato la possibilità di un ripescaggio ai tifosi molossi, ma non toglie ciò che di buono abbiamo fatto.”

Il futuro di Nappi?
“Al momento non mi ha chiamato nessuno. Vado a casa con la morte nel cuore perché cercavamo altro. Se ci fosse una chiamata della Nocerina non esiterei a rispondere, vedremo in futuro.”