• Dom. Giu 23rd, 2024

“Quella volta che Berlusconi simpatizzo’ Nocerina

In occasione della scomparsa del Presidente Silvio Berlusconi vogliamo raccontarvi un aneddoto che ha visto protagonista il nostro collaboratore di Nocerina Live, Antonio Cerbino, il compianto Berlusconi e la nostra amata Nocerina. Nel 1993, poco prima dello spareggio con il Grottaminarda, avevo 15 anni, ero solito frequentare l’edicola di Casimiro Iannone, che era ubicata in via Orlando, in non molto lontano dallo Stadio San Francesco. Ri ordo che ero solito acquistare qualche adesivo ma soprattutto che si parlava, ovviamente, di Nocerina, di tifoserie, di sogni, progetti e soprattutto ambizioni, rendendo l’edicola di Casimiro un vero e proprio ritrovo di malati rossoneri, proprio come oggi accade per altri esercizi aperti al pubblico. Le due Nocera ed i nocerini avevano voglia di tornare nel calcio professionistico dopo la cocente esclusione per motivi economici del 1998 ma non si intravedevano forze economiche tali da sostenere i nostri sogni prepontemente ambiziosi. Casimiro, allora, inviò una lettera a Berlusconi chiedendogli se poteva interessarsi della Nocerina e questi gli rispose, era una lettera scritta a mano, che avrebbe voluto perché i molossi indossavano la maglietta che aveva gli stessi colore del suo Milan. Berlusconi aggiunse, però, che una norma della federazione gli impediva di avere due squadre di calcio e pertanto non poteva assecondare tale richiesta.. Ricordo, tuttavia, che tutti noi eravamo davvero entusiasti per questa lettera che era stata ricevuto dal mitico Casimiro perché ci inorgogliva, valorizzando oltre modo il nostro senso di appartenenza ad una squadra di calcio che, nel suo piccolo, ha fatto la storia del calcio di terza serie e che di lì a poco si rese protagonista di una cavalcata memorabile, passando in pochi anni all’eccellenza alla serie C1. Voglio pensare che adesso entrambi possano conoscersi di persona, conversando ciascuno della propria squadra del cuore e sognando che, ora come allora, la Nocerina possa rivivere stagioni avvincenti e vincenti, ritornando, stabilmente, nel calcio professionistico.