• Mar. Mag 28th, 2024

Alle diverse edizioni disputate a partire dalla stagione 1948-1949 hanno partecipato un numero di squadre variabile da un minimo di 108 ad un massimo di 236

Statistiche e record

  • Il record di partecipazioni appartiene al Cuneo con 47 stagioni disputate.
  • Il record di partecipazioni consecutive (25) appartiene alla Fermana (dal 1959-60 al 1983-84).
  • La regione che conta più partecipazioni è la Lombardia con 190 squadre, mentre quella che detiene il maggior numero di vittorie nello Scudetto di categoria è la Campania con 7.
  • Nessuna squadra è mai riuscita a centrare nella stessa stagione lo Scudetto Serie D di categoria e la Coppa Italia Serie D, come in passato lo Scudetto Dilettanti e la Coppa Italia Dilettanti.
  • La Juve Stabia, il Sorrento, il Como e il Perugia hanno vinto nella stessa stagione il girone di Serie D e la Coppa Italia Serie D.
  • La Lodigiani, il Montevarchi, ilhanno vinto nella stessa stagione il girone di Serie D e la Coppa Italia Dilettanti.
  • La Pro Vercelli è l’unica squadra già Campione italia ad aver conquistato il trofeo.
  • La stessa Pro Vercelli, il Venezia, il Siena, la Pro Patria, il Bari e l’Avellino sono le uniche squadre ad aver disputato la Serie A e ad aver vinto il trofeo.
  • Il Como e il Perugia sono le uniche squadre ad aver disputato la Serie A e ad aver vinto la Coppa Italia Serie D
  • Il Treviso, il Varese e l’Ancona sono le uniche squadre ad aver disputato la Serie A a girone unico e ad aver vinto la Coppa Italia Dilettanti, considerando tutte le edizioni della massima serie, si deve aggiungere il Casale.
  • Il Casale è l’unica formazione a essere stata Campione d’Italia e aver vinto la Coppa Italia Dilettanti.
  • Il Venezia è l’unica formazione ad avere in bacheca sia lo Scudetto Serie D sia la Coppa Italia maggiore.
  • Il Bassano e la Viterbese sono le uniche formazioni ad avere in bacheca sia lo Scudetto Serie D sia la Coppa Italia Lega Pro.
  • La San Felice Normanna è l’unica formazione ad aver vinto almeno un’edizione sia dello Scudetto Dilettanti sia della Coppa Italia Serie D, seppur in epoche diverse.
  • Il Matera è l’unica formazione ad aver vinto almeno un’edizione sia del Trofeo Jacinto sia della Coppa Italia Serie D, seppur in epoche diverse.
  • Il record di punti conquistati nella stagione regolare è detenuto dal Piacenza, che nella stagione 2015-2016 ha ottenuto 96 punti in 38 partite,[9] con una media punti di 2,53.
  • Il record di punti conquistati nella stagione regolare in un girone “standard” a diciotto squadre è detenuto dal Como, che ne ha totalizzati 89 nella stagione 2018-2019; la media punti di 2,62 costituisce il record assoluto della categoria.
  • Il record di punti di margine sulla seconda classificata al termine della stagione è detenuto dal Catania, che nella stagione 2022-2023 ha distaccato l’ Associazione Calcistica Locri 1909 di 31 punti.
  • Il record assoluto di maggiori vittorie consecutive lo detiene la Sicula Leonzio (15 vittorie di fila) nella stagione 2016-2017.
  • Il record assoluto di vittorie iniziali consecutive lo detiene il Thiene Valdagno (12 vittorie di fila) nella stagione 1998-1999.
  • Le squadre che sono riuscite ad ottenere la promozione senza aver subito sconfitte sono Gioventù Brindisi e Licata nella stagione 1981-1982 (30 partite), Fasano nel 1992-1993 (34 partite), Biellese-Vigliano nel 1996-1997 (34 partite), Maceratese nel 2014-2015 (34 partite) e Parma nel 2015-2016 (38 partite).
  • Il record di spettatori in una partita di Serie D si è registrato il 25 aprile 1966 durante la gara MassiminianaPaternò. L’incontro, valido per la stagione 1965-1966 e terminato con il risultato di 0-0, è stato disputato allo stadio Cibali di Catania di fronte a 25 000 spettatori, di cui 10 000 provenienti da Paternò.[10] La stessa partita segnò una data fondamentale nella vita di uno dei giocatori in campo: l’allora neo-diciottenne Pietro Anastasi, la cui prestazione venne seguita anche dal direttore sportivo del Varese, Alfredo Casati, rimasto nella città siciliana dopo aver seguito l’incontro Catania-Varese e, poche ore dopo, aver rinunciato all’aereo di ritorno per lasciare il posto ad una donna prossima al parto.[11] Il trasferimento al Varese rappresentò per Anastasi il primo capitolo di una lunga e fortunata carriera da professionista, che gli consentì di giocare per molti anni in Serie A e nella nazionale italiana.[11]
  • Il Catania detiene il record di abbonamenti venduti in una sola stagione: 11 427 nel 2022-2023.[12] Il precedente record apparteneva al Palermo (10 446 abbonamenti venduti nella stagione 2019-2020.[13]) che a sua volta aveva superato quello del Parma (10 089 abbonamenti venduti[14] nella stagione 2015-2016).