• Sab. Giu 22nd, 2024

FAISSAL O’ FABULOSO, LIURNI DNA MOLOSSO, PARRAVICINI VENI – VIDI – VICI: I MIGLIORI E PEGGIORI DI NOCERINA – ANZIO.

Difrancesco aufiero

Nov 6, 2023

Sotto una pioggia incessante che ha reso quasi impraticabile il manto erboso dello stadio San Francesco, la Nocerina di mr. Nappi ottiene un successo roboante di rimonta contro un ostico Anzio. 4-2 il risultato finale con i molossi che si rilanciano in classifica grazie ad un gioco corale finalizzato dalle reti di Liurni (doppietta), Parravicini ed El Bakhtaoui.

MIGLIORI:

Indovinate un po’? Dai vi diamo qualche indizio: è di Terni, onora e suda la maglia e tira delle bombe anche da casa sua. Esatto! Stiamo parlando di Lorenzo il “Magnifico”, Lorenzo “Dinamite”, Lorenzo “Bum Bum” Liurni; insomma chiamatelo come volete ma la sua voglia di vincere ha galvanizzato l’intero stadio San Francesco, anche quando nessuno ci credeva più.
Questa volta le reti non arrivano grazie ad uno dei suoi scaldabagni dalla distanza (suo marchio di fabbrica), ma si traveste da rapinatore a volto scoperto e trafigge l’estremo difensore laziale in occasione del primo gol molosso, per poi ripetersi con una incornata perfetta e vincente da ricordare nostalgicamente l’ ex stella norvegese di un calcio che non c’è più: Tore André Flo.
Onorala Lorenzo, sempre e comunque!

Un mago? Un prestigiatore? Un illusionista? No è Faissal el Bakhtaoui, per me da oggi “O’ Fabuloso”.
Non voglio dilungarmi, non lo scopro oggi questo talento che è stato fermato SOLO da continue noie fisiche, ma sappiamo tutti che se in forma non c’è avversario che tenga.
Due assist ed un gol allo scadere gli valgono la palma di migliore in campo. Ah dimenticavo, è entrato in campo dalla panchina ad inizio ripresa, sostituendo un evanescente Guida, con i suoi compagni sotto di due reti.
C’è altro da aggiungere?

Il Vichingo dopo il gol contro la Cavese, si ripete e probabilmente inizia anche il suo campionato. Parravicini completa la rimonta della Nocerina subentrando ad un buon Piccioni, servito da Faissal con un filtrante chirurgico, esplode una bomba su cui l’estremo difensore ospite (fin lì migliore in campo tra i laziali) davvero può nulla. Và a prendersi la gloria sotto la Sud e gli abbracci di tutte le componenti che erano a bordo campo, fotografi compresi!

PEGGIORI.

NON CI SONO PEGGIORI QUANDO SI VINCE! Soprattutto quando lo si fa in questo modo. Carattere e attributi sono emersi specialmente nei secondi quarantacinque minuti e pazienza se dobbiamo sempre tribolare per i nostri Colori, siamo molossi e viviamo per queste emozioni.