• Mer. Lug 17th, 2024

Ai microfoni della zona mista targata NocerinaLive.it, interviene Giovanni Cavallaro, allenatore dei molossi. Queste le sue dichiarazioni:

Mister, le occasioni migliori sono capitate ai piedi degli attaccanti della Nocerina…
Il primo tempo abbiamo palleggiato solo noi, costringendoli nella loro metà campo. Abbiamo creato gioco e occasioni importanti. Siamo stati un po’ molli sulla finalizzazione, non riuscendo a chiudere bene le azioni. È stato un piacere guardare questi ragazzi giocare. Abbiamo pagato caro parte del secondo tempo, visto che comunque venivamo da un turno infrasettimanale giocato per 50 minuti a 10 uomini; alla fine ci sono mancate un po’ le forze per cercare di vincerla. In questo momento non riusciamo a finalizzare quello che creiamo e dobbiamo migliorare sotto quest’aspetto, ma anche sulla cattiveria e sulla voglia di far gol. Buon punto contro una squadra attrezzata che ci permette di far muovere la classifica.

Nonostante la squalifica di Cason, la Nocerina ha concesso davvero poco. Si può ritenere soddisfatto, almeno dal punto di vista difensivo, dei suoi uomini?
Si, non abbiamo rischiato quasi nulla. Non siamo dei fenomeni, ma una squadra che lavora bene. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi. Abbiamo sofferto bene, senza accusare molto l’avversario; siamo stati compatti e ordinati cercando di vincerla fino alla fine, ma non ci siamo riusciti.

Vista la frenata del Bitonto, lei vede il bicchiere mezzo pieno per il punto guadagnato o quello mezzo vuoto per l’occasione persa?
È chiaro che se avessimo vinto, avremmo guadagnato 3 punti verso il Bitonto, ma siamo lì, il campionato è ancora lungo. Siamo una squadra che non deve avere l’assillo di vincere il campionato e, allo stesso tempo, consapevoli che ci sono squadre ben più organizzate di noi, ma non per questo non ci proveremo fino alla fine per giocarci qualcosa di importante. Non dobbiamo pensare al primo posto, ma a fare un campionato di livello alto. Aspettiamo il mercato di dicembre per qualche pedina importante, la squadra è ancora incompleta, soprattutto in avanti.

Qui invece potete vedere la conferenza stampa