• Dom. Giu 16th, 2024

La Nocerina, nella 27’giornata del Campionato di Serie D, girone H, torna alla vittoria contro la Puteolana grazie ai gol realizzati da Caso Naturale e Talamo, conquistando fondamentali punti in ottica salvezza.

Mister Erra schiera per la Nocerina: Stagkos, Romeo, De Marino, Maletic, Caso Naturale, Ziello, Giacomarro, Chietti, Mancino, Garofalo, Hedman. Sull’altro fronte mister Marra opta per: Lamberti, Varchetta, Grieco, Haberkon, Amelio, Caliendo, Gatto, Colaci, Mignogna, D’Ancora, Rabbeni.

Primi istanti di gara caratterizzati da una fase di studio da entrambe le compagini che provano perlopiù a non farsi male; per segnalare un’azione degna di nota bisogna attendere il minuto 14’: Chietti, dopo aver dribblato tre avversari, si incespica all’ultimo con il pallone e manca l’appuntamento al tiro. Due minuti dopo, su una punizione procurata da Caso Naturale sulla fascia di destra, va Garofalo, che mette un interessante cross in area dove però nessuno riesce a impattare di testa. La partita non offre particolari emozioni, si deve arrivare alla mezz’ora dove, da un calcio d’angolo, Stagkos e compagni non si capiscono e rischiano di regalare letteralmente il vantaggio alla formazione di Pozzuoli. Incomprensioni e disorganizzazione la fanno da padrona tra le fila rossonere. A fine tempo, e precisamente nel secondo dei quattro minuti concessi dall’arbitro, Maletic sfiora la palla su un preciso cross di Ziello dalla distanza. Termina dopo qualche istante un primo tempo privo di emozioni e occasioni.

Inizia il secondo tempo; un giro di lancette e la Nocerina passa subito in vantaggio: Caso Naturale si inventa un tiro dalla lunga distanza, dove complice Lamberti e un fortunoso rimbalzo all’ultimo, fanno insaccare la sfera in rete. Gara decisamente diversa rispetto ai primi quarantacinque minuti; all’8′ un tiro a mezza altezza degli ospiti per poco non sorprende Stagkos, palla di poco fuori. Ancora Puteolana, al 12’, dove Cappa, tira anche lui dalla distanza e rischia di siglare la stessa rete dei padroni di casa; palla ancora fuori di poco. Tra il 20’ e il 21’ doppia chance molossa, entrambe le opportunità di gol non vengono finalizzate da Maletic: prima, poco preciso di testa da cross, poi, a tu per tu con il portiere spara la palla addosso a quest’ultimo. Sul capovolgimento di fronte D’Ancora, aiutato anche dal vento, tira dai quaranta metri, palla poco alta sulla traversa; lo stesso giocatore sarà espulso al minuto 30’ per un brutto fallo su Bandeira, lasciando i suoi in dieci. Secondo tempo ricco di emozioni e molossi che potrebbero in più occasioni chiudere la partita: al 33’ Di Palma arriva davanti al portiere, calcia ma il tiro è debole e senza angolazione, Lamberti riesce a sventare la minaccia. Allo scadere del secondo tempo il meritato raddoppio dei rossoneri: Talamo, subentrato a Maletic, si fa trovare pronto in area raccogliendo di testa un cross preciso di Bandeira, siglando il 2 a 0 che potrebbe chiudere virtualmente la gara. Siamo arrivati al 90’ e l’arbitro concede cinque minuti di recupero nei quali non accade nulla che potrebbe cambiare le sorti o il risultato del match. Dopo tre sconfitte consecutive la Nocerina riesce di nuovo a trovare la vittoria e lo fa tra le mura amiche del San Francesco. Nel prossimo impegno i rossoneri affronteranno il Matera.

Gerardo Iannone

Gerardo Iannone, nato a Nocera Inferiore il 09/11/1998 e diplomato come perito elettrotecnico 90/100, redattore presso il sito web www.nocerinalive.it dal 2015 ad oggi.