• Lun. Lug 15th, 2024

NOCERINA – BUDONI: LIURNI E MAZZEI LANCIANO LA NOCERINA, EL BAKHTAOUI E GUIDA SOTTOTONO. I MIGLIORI E PEGGIORI TRA I ROSSONERI.

Difrancesco aufiero

Ott 16, 2023

La Nocerina vince tra le mura amiche contro un Budoni arrivato al San Francesco col chiaro intento di giocarsi la partita e desideroso di mettersi alle spalle la pesante scoppola subita sette giorni fa contro l’Ischia. Alla fine delle ostilità la spunta la Nocerina grazie al gol di Lorenzo il “Magnifico” subentrato nel corso dei secondi quarantacinque minuti di gioco ad un apprezzabile Caccavallo.

MIGLIORI.

TOMMASO & LORENZO, ruoli diversi ma obiettivo comune. Nei tre punti di ieri, il collettivo avrà anche fatto “benino”, ma i due protagonisti sono inevitabilmente loro. Il primo sbarra la strada ad ogni velleità offensiva dei sardi (chiedere allo scoordinato Guelye e Lancioni), mentre il secondo spacca letteralmente in due la difesa avversaria con delle incursioni e dribbling continui che avranno causato parecchi mal di testa a Farris e compagni. L’ingresso del numero 11 è stato accolto con l’euforia generale dei 1500 del “San Francesco” e lui ripaga l’affetto in meno di tre minuti, quando con una finta manda alle ortiche un disperato tentativo avversario e fa partire un bolide su cui il povero Marano (estremo difensore del Budoni ndr) nulla può. Minimo sforzo, massima resa e va bene così. Avanti Molossi!

E’ TORNATO IL CAPITANO, è tornata l’esperienza e l’autorità di chi deve per primo suonare la riscossa. Agostino Garofalo dall’alto della sua esperienza, deve contribuire a condurre sulla retta via una squadra fortissima ma che dà ancora l’impressione di non averla inquadrata. Continue discese palla al piede, cambi di fronte, ripiegamenti difensivi ed estrema lucidità quando il gioco inizia a farsi duro, aiutano e confortano il resto del gruppo. Esposito deve puntarci di più rendendosi conto che parliamo di un Signor calciatore in questa categoria.

PEGGIORI.FAISSAL EL BAKHTAOUI.

Certamente dopo una vittoria non è piacevole decretare chi sia stato il peggiore, soprattutto riportarlo in questa rubrica, ma bisogna essere onesti: questo non è il vero Faissal.Aveva trovato anche il gol del vantaggio molosso nel corso del primo tempo, ribadendo in rete una respinta rivedibile di Marano su tiro di Caccavallo, ma il direttore di gara annulla per un presunto fuorigioco. Il resto della partita lo gioca tra l’anonimato e l’insofferenza tattica di un ruolo non suo (centrale d’attacco). Resta un calciatore dalle indubbie qualità tecniche su cui la Nocerina dovrà puntarci sempre più.

GUIDA. Come il suo collega di reparto, non riesce ad imprimere una prestazione degna di nota. Imbrigliato tra le maglie avversarie non trova mai il corridoio giusto per pungere i sardi di mister Cerbone.Certamente la scarsa verve offensiva che attanaglia i molossi danneggia la qualità di un brevilineo come lui e dovrà intervenire duramente l’allenatore al fine di non disperdere così tanta qualità in attacco.