Seguici sui nostri social

CAMPIONATO

Romeo regala tre punti preziosi ai molossi nello scontro salvezza con il Molfetta

Published

on

La Nocerina dopo lo stop di domenica scorsa contro il Gladiator ritrova la vittoria nel delicato scontro salvezza contro il Molfetta: su assist di Garofalo è una zampata di Romeo in tuffo di testa a regalare i tre punti ai molossi.

La Nocerina di mister Zavettieri si schiera con IL 4-3-3 con Stagkos tra i pali, Fusco, Garofalo, Romeo e Menichino in difesa, Basanisi, Giacomarro e Bandeira a centrocampo in appoggio a Chietti, Balde e Talamo.
Il Molfetta di mister Bartoli risponde con un 4-4-2 con Calvanese, Panebianco, Pinto e Stasi in difesa, Pizzutelli, Fucci, Avantaggiato e Romio a centrocampo in appoggio agli attaccanti Kordic e Tedesco,

La Nocerina parte bene guadagnando subito due calci d’angolo con Basanisi che colpisce di testa a campanile con Diame che blocca in presa alta; il Molfetta risponde all’8′ con Kordic che dà il via all’azione che porta al pericoloso colpo di testa di Fucci che indisturbato manda sull’esterno della rete da ottima posizione. Al 13′ ancora uno straripante Kordic sfonda le maglie della difesa rossonera e impegna Stagkos che respinge con i pugni; al 18′ i molossi si vedono annullare il gol del possibile vantaggio per fallo ad opera di Basanisi che su corner di Garofalo si scontra con Diame che resta a terra. Al 24′ arriva il vantaggio della Nocerina con capitan Garofalo che da punizione serve un assist al bacio per Romeo che in tuffo di testa mette alle spalle dell’estremo difensore pugliese. La reazione del Molfetta arriva al 35′ quando Avantaggiato da ottima posizione su cross dalla destra spara alto oltre la traversa nell’area piccola rossonera; la risposta della Nocerina arriva con un’incursione di Balde che manda di qualche metro fuori al 38′. Nel finale del primo tempo prima Talamo manda altissimo dalla sinistra e poi Tedesco di testa manda di poco al lato da ottima posizione.

Il Molfetta inizia la ripresa in modo arrembante alla ricerca del pareggio e al 57′ è Pizzutelli su punizione a calciare direttamente in porta ma sulla traiettoria trova il compagno di squadra Tedesco che la mette sul fondo. La Nocerina risponde al 64′ con Basanisi che in slalom si incunea in area di rigore ed impegna Diame che respinge corto là dove Talamo non riesce ad inquadrare lo specchio della porta mandando sul fondo. Al 69′ il Molfetta con Avantaggiato in piena area di rigore a chiamare alla pronta risposta di Stagkos che blocca a terra. I pugliesi sono devastanti sull’out sinistro e con Avantaggiato impegnano Stagkos alla parata al 79′ direttamente su punizione e due minuti dopo a tu per tu con l’estremo difensore rossonero. A cinque minuti dal termine sono ancora i biancorossi con Pizzutelli dai trenta metri ad impensierire Stagkos ma la sfera termina sul fondo. Nel finale di gara forcing dei pugliesi alla ricerca disperata del pareggio che non arriva grazie all’ottima difesa dei rossoneri.

I molossi tornano al successo dopo la sconfitta di Santa Maria Capua Vetere e respirano in classifica portandosi a tre punti sulla zona playout; domenica altra sfida salvezza contro il Bitonto vittorioso questo pomeriggio contro il Gravina per 4 a 1.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: